PlayStation

Sony vuole proibire la vendita di giochi usati su PS3 e PS4?

Sony vuole proibire la vendita di giochi usati? L'ultimo aggiornamento dei termini di servizio del Sony Entertainment Network, la piattaforma online dell'azienda giapponese, sembra far pensare che esista questa possibilità, anche se bisogna porre la giusta attenzione sull'interpretazione corretta della clausola.

"Non dovete rivendere software su dischi o scaricati, a meno che non sia espressamente autorizzato da noi e, nel caso il publisher fosse un'altra azienda, anche dal publisher stesso".

I giochi usati su PS4, una delle funzioni più sbandierate di Sony all'E3 di Los Angeles

La notizia è stata scovata da un utente su Twitter e il sito web che ospita i nuovi termini di servizio è registrato a nome di Sony, come si può vedere con una rapida ricerca online. Tutto questo è bastato per scatenare un dibattito online.

Da un lato ci sono utenti che pensano che Sony potrebbe decidere d'impedire la vendita di un determinato gioco, o ancora peggio di tutti i titoli per PS3, ma anche per PS Vita e PS4, cioè di tutte le console riunite sotto il tetto del Sony Entertainment Network. Dall'altro lato c'è chi sostiene invece che questa clausola sia legata soltanto alla vendita non autorizzata di giochi e software copiati e non alla possibilità di rivendere i giochi usati.

###old2609###old

Quest'ultima ipotesi sembra decisamente la più accreditata, almeno a giudicare da diversi punti a favore che è possibile trovare a sostegno di questa tesi. Il primo è che termini di servizio simili esistono da molto tempo per i giochi PS3, come potete notare cliccando su questo indirizzo, e nessuno ha mai proibito di vendere giochi usati per questa console.

Inoltre l'ipotetica decisione di Sony di bloccare la rivendita di giochi usati sembrerebbe in palese contraddizione con quanto professato fino a oggi, soprattutto alla luce di ciò che è successo diversi mesi fa, all'epoca della presentazione di PS4 e Xbox One.

Ricordiamo infatti che Sony ha preso in giro con un video decisamente ironico le scelte iniziali di Microsoft legate all'impossibilità di condividere i giochi usati. L'azienda di Redmond successivamente è tornata sui suoi passi ma Sony ha approfittato a lungo di questa débâcle di Microsoft per farsi pubblicità gratuita, sbandierando ovunque la possibilità di vendere, prestare e condividere giochi su PS4 senza alcun limite.

Per questo motivo ci sembra particolarmente difficile che Sony intenda applicare restrizioni sui giochi usati, in modo particolare facendo tutto in sordina a pochi giorni dal debutto di PS4 sul mercato. Tuttavia queste argomentazioni non sono bastate a calmare gli animi dei fan più critici nei confronti di Sony, che aspettano un chiarimento ufficiale da parte dell'azienda. Una spiegazione che potrebbe anche non arrivare, considerando che fra pochi giorni PS4 sarà disponibile negli Stati Uniti e che tutti saranno liberi di testare personalmente la vendita di giochi usati. Voi cosa pensate?