Antennagate iPhone 4: class action chiusa con beffa

di Valerio Porcu, 20 febbraio, 2012 12:27

La Class Action aperta per i problemi di ricezione dell'iPhone 4 si è chiusa. I consumatori che vi hanno partecipato riceveranno 15 dollari da Apple, oppure una custodia per lo smartphone.

Si è chiusa dopo circa due anni la class action sull'antennagate. I consumatori statunitensi riceveranno 15 dollari o una nuova custodia da parte di Apple, per compensare i problemi di ricezione dell'iPhone 4. La sentenza mette la parola fine a 18 diverse cause che erano state aperte da parte di clienti che si erano sentiti ingannati dalla società californiana.

Il problema era emerso nel giugno del 2010, poco dopo l'arrivo sul mercato dell'iPhone 4. Secondo molti osservatori, alcuni autorevoli, lo smartphone aveva seri problemi di ricezione, soprattutto se impugnato in un certo modo con la mano sinistra. Apple all'inizio tentennò, poi Steve Jobs si difese goffamente con una mail passata alla storia, e alla fine l'azienda decise di regalare a tutti una custodia che poteva compensare il difetto.

Nell'iPhone 4 e 4S le antenne sono esterne

La questione si trascinò per mesi. Da una parte Apple ha insistito sul fatto che tutti i telefoni soffrono del problema, dall'altra detrattori e concorrenti hanno criticato l'azienda e ironizzato sul terminale – senza scalfirne minimamente il successo. Apple per un po' offrì custodie gratuite, fino a settembre 2010. Poi si ritenne unilateralmente che il problema era risolto, e ora lo è anche la vicenda legale.

Quanto è grave il problema di ricezione dell'iPhone 4? Probabilmente si tratta di un falso problema, come in molti hanno ripetuto dal primo momento. Anzi, un vero problema c'era: nel software di Apple c'era un difetto che portava a visualizzare più "tacche" rispetto alla vera forza del segnale; e forse è stata questa l'origine del problema, più che il difetto hardware. Quest'ultimo esiste, ma difficilmente nella misura dipinta dalla bagarre mediatica di quel momento. 

Comunque stessero le cose è bastato poco a scatenare uno tsunami di commenti, post e articoli che davano addosso all'azienda guidata da Tim Cook (all'epoca c'era Steve Jobs). Una scintilla ha fatto scaturire un incendio che dalla California si è propagato al mondo intero, e che negli Stati Uniti è arrivato persino in tribunale.

D'altra parte è inevitabile. Chi arriva in cima, per vendite, numero di clienti e profitti, dovrà sempre affrontare le critiche degli invidiosi, la spada dei giusti, lo sguardo torvo dei mediocri e la vigilanza inflessibile degli onesti.

Ti potrebbe interessare anche:

 

Notizie dal web

 

Commenti dei lettori (51)

1/6 avanti   
simedan1985 20/02/2012 12:32
+3
Nel bene o nel male va sempre bene ...purchè se ne parli!!
Tsaeb 20/02/2012 12:33
+12
anche l'atteggiamento e le dichiarazioni di Apple non sono state d'aiuto però....
g.dragon 20/02/2012 12:35
+10
certo che 15 Dollari di risarcimento per uno smartphone che costa almeno 650 sono proprio nulla.
palanzana 20/02/2012 12:41
+6

 Originariamente inviata da g.dragon

certo che 15 Dollari di risarcimento per uno smartphone che costa almeno 650 sono proprio nulla.



ma risarcimento di cosa? sti americani sono troppo fomentati quando si tratta di class-action
mauser_80 20/02/2012 12:41
+6

 Originariamente inviata da g.dragon

certo che 15 Dollari di risarcimento per uno smartphone che costa almeno 650 sono proprio nulla.



beh che ti aspettavi, che lo ripagassero? alla fine non è che non telefona. ha "in determinate condizioni" dei difetti che possono peggiorare la qualità della chiamata. in pratica dove c'è campo nemmeno te ne accorgi.
io vedo tantissime persone con iPhone4 e non ho mai sentito nessuno che reputa intollerabile il difetto.
e comunque, 15 dollari moltiplicati per i milioni di esemplari venduti non è che sono proprio 4 noccioline.
mitom 20/02/2012 12:41
+15

 Originariamente inviata da Valerio Porcu

D'altra parte è inevitabile. Chi arriva in cima, per vendite, numero di clienti e profitti, dovrà sempre affrontare le critiche degli invidiosi, la spada dei giusti, lo sguardo torvo dei mediocri e la vigilanza inflessibile degli onesti.



oO
n3m3six78 20/02/2012 12:44
+6
..sono sicuro che i polli avranno fatto la fila per il 4S e la faranno per i successivi,a parte che 700 euro per un cellulare mi sembrano eccessivi. comunque di solito chi resta scottato tende a stare piu' attento.
mitom 20/02/2012 12:45
+2

 Originariamente inviata da mauser_80

...e comunque, 15 dollari moltiplicati per i milioni di esemplari venduti non è che sono proprio 4 noccioline.



"ad nasum" direi che il risarcimento va solo a chi ha aderito alla class action

**edit** è scritto nel sottotitolo della news
android 20/02/2012 12:58
+3
l'importante è che questa gente abbia imparato ad impugnarlo nel modo giusto, per il resto è poco interessante, se gli stessi utenti apple dicono che funziona bene lo stesso vuol dire che a loro sta bene così
ZEB-DEMON 20/02/2012 13:09
+2
anzi che non gli hanno dato un manuale sul "corretto metodo di impugnatura" a posto delle 15 euro
1/6 avanti   
Devi essere collegato scrivere un commento!

Accesso utenti

Nome utente:
Password:

 
Segui Tom's Hardware!
Informazioni su Tom's Hardware
powered by
Powerd by Aruba Cloud Powerd by Intel Powerd by Dell

Copyright © 2014 - 3Labs Srl - A Purch Company. Tutti i diritti riservati.
P.Iva 04146420965 - Testata registrata presso il Tribunale di Milano, nr. 285 del 9/9/2013
Clicca per i dettagli