Sicurezza

Gli hacker attaccano le app di Sky per sistemi Android

L'emittente satellitare britannica Sky è l'ultima delle società di media a cadere vittima del Syrian Electronic Army. Infatti le apps di Sky per Android e l'account Twitter sono stati attaccati dal gruppo di hacker ultimamente salito alla ribalta delle cronache. Un portavoce di Sky anche detto a CNET UK che sta circolando un tweet firmato dall'assistenza clienti di sky in cui si consiglia agli utenti di disinstallare quelle app, ma è un falso in quanto non è mai partito dalla società televisiva.

"L'account Twitter dell'Help Team di Sky è stato compromesso e il tweet che dice che i clienti devono disinstallare le applicazioni non è stato lanciato da Sky. Attualmente stiamo studiando la situazione. Forniremo un ulteriore aggiornamento quando avremo maggiori informazioni".

Sembra che sia la prima volta che vengono "defacciate" delle App invece di un sito internet di una grossa azienda. Speriamo di riuscire a scoprire come hanno fatto a procurarsi tutto il necessario, così da farne un bell'articolo. Siamo pronti a scommettere, però, che si sono serviti di tutti quegli strumenti utili nelle campagne di cyberspionaggio…

Domenica, Sky ha rimosso molte delle sue applicazioni da Google Play Store, tra cui Sky Go, Sky +, Sky WiFi, Sky News, Sky Sport Calcio e Sky Sports News. Prima di essere cancellate, il gruppo di hacker ha sostituito il logo di ogni app con il proprio e ha cambiato la descrizione in "Syrian Electronic Army Was Here", riferisce CNET UK.

Sky News Arabia, Sky News Arabia per Tablets, Sky News e Weather Channel sono ancora disponibili e sembrano essere sfuggite all'operazione di hacking. Le applicazioni di Sky per iOS sembra non siano state toccate, in quanto ancora disponibili su iTunes.

Sky è solo l'ultimo obiettivo del Syrian Electronic Army. Il gruppo, che sostiene il presidente siriano Bashar Assad, si è reso protagonista di recente di attacchi hacker contro gli account social media di Onion, Associated Press, NPR, CBS, Guardian e BBC .

Quest'ultimo attacco arriva a meno di una settimana dall'introduzione, da parte di Twitter, di un sistema di autenticazione a due step, pensato per aiutare i membri a mantenere i loro account al sicuro. Twitter ha recentemente inviato una nota di avvertimento alle più importanti media company che conferma che "gli attacchi continueranno" e ha esortato le aziende a "ridurre al minimo il numero delle persone che hanno accesso agli account per prevenire l'errore umano”.

CNET UK riporta che questa è la "prima volta che il gruppo di hacker ha preso di mira applicazioni presenti in Google Play” invece che gli account Twitter e Facebook, o il sito web delle vittime prescelte".