Criptovalute

Le criptovalute? Troppo rischiose, secondo la Bank of Canada

Il recente crollo del bitcoin è stato provocato dalla Cina e dal sostegno dello yuan digitale ed è influenzato dalla discussione sull’impatto ambientale delle criptovalute. Questi avvenimenti hanno spinto numerosi analisti, di fronte allo spostamento di molti investimenti dai bitcoin all’oro, a definire le criptovalute un asset caratterizzato da una “volatilità da montagne russe”. Anche la Bank of Canada, ora, ha diffuso la sua opinione in merito alle criptovalute. Qual è la posizione dell’istituto?

La Bank of Canada ha dedicato ampio spazio alle criptovalute nel suo Financial System Review del 2021. Il Financial System Review è un documento che analizza i rischi finanziari e le vulnerabilità economiche più importanti per il Canada. Nel documento, la banca ha dedicato particolare attenzione alle criptovalute. D’altronde il Canada è uno dei paesi più “crypto-friendly” del mondo, stando al sito moveBuddha.

La volatilità dei prezzi – afferma l’istituzione canadese – derivante dalla domanda speculativa rimane un importante ostacolo all’ampia accettazione degli asset in criptovaluta come mezzi di pagamento. Nonostante il crescente interesse istituzionale per gli asset in criptovaluta, continuano a essere considerati ad alto rischio in quanto il loro valore intrinseco è difficile da stabilire“. La Bank of Canada sembra condividere le posizioni e i timori del governatore della Bank of England. Tuttavia, le critiche della Bank of Canada non si limitano alla sola volatilità delle criptovalute. Posizioni che anche il governatore canadese Macklem ha condiviso su Twitter.

Nel Financial System Review, infatti, la Bank of Canada ha evidenziato anche i rischi associati alle cd. “stablecoin”. Le stablecoin sono le criptovalute che, come lo yuan digitale, sono garantite da asset meno instabili: valute nazionali, asset finanziari tradizionali, btp, ecc. Secondo l’istituto canadese, la maggiore affidabilità delle stablecoin potrebbe renderle più adatte a essere un sistema di pagamento e riserva di valore alternative. Ma, in ogni caso, anche “le stablecoin condividono alcuni degli stessi rischi di altri asset in criptovaluta. In particolare, a meno che le stablecoin siano garantite esclusivamente da dollari canadesi, la loro adozione diffusa potrebbe impedire alla Bank of Canada di implementare politiche monetarie e agire da prestatore di ultima istanza”.

Per avere un backup dei tuoi documenti più preziosi, ti suggeriamo l’acquisto di un hdd esterno. Su Amazon trovi tantissime offerte e ottimi prezzi.