Spazio e Scienze

MEG: spettacolare serra open source connessa e automatizzata

MEG (Micro Experimental Growing) è "la prima serra domestica open source connessa a Internet e completamente automatizzata". Un progetto italiano creativo, ricco di talento, coraggio e ambizione che negli ultimi tre anni ha già raccolto diversi consensi. L'avevamo già vista alla Maker Faire 2014, e ora c'è una campagna di finanziamento per realizzare i prossimi passi.

MEG serra domestica open source

MEG germoglia

La serra MEG si abbina a un'applicazione per smartphone, da usare per controllare la crescita della piante e tutti i parametri dell'ambiente. Tutti i dati raccolti possono servire a correggere eventuali errori e migliorare la coltivazione, oppure semplicemente a ripetere tutti i passaggi se la coltivazione è stata un successo.

MEG serra domestica open source

MEG, interfaccia di controllo

Ora l'obiettivo è portare cinque prototipi funzionanti in altrettante stazioni metropolitane a Milano, nel 2015, per dimostrare che "si può coltivare qualsiasi cosa dovunque, anche sottoterra". I passanti potranno interagire con queste MEG e scoprire il progetto.

Per sviluppare il primo prototipo però ci vogliono fondi ed ecco perché i creatori hanno creato una campagna di finanziamento su eppela.com. Un'idea che Tom's Hardware è felice di diffondere, e che affonda le proprie radici nella filosofia open source.

Click&Grow Starter kit Click&Grow Starter kit
Click&Grow Grow light Lampada per Starter Kit Click&Grow Grow light Lampada per Starter Kit

Il progetto MEG infatti si basa sulla piattaforma Arduino e tutti i progetti realizzati finora sono disponibili gratuitamente sul sito, per chi volesse provare a realizzare in proprio una di queste serre e magari migliorare il lavoro fatto finora da Carlo D'alesio, Piero Santoro e Massimo di Filippo. (Dalesio&Santoro e Design Group Italia).