Home Cinema

pagina n.3

Pagina 3: pagina n.3

Modalità per i test, Continua

Tutti i test sono stati condotti in condizioni simili a quelle
riscontrabili nella realtà: satelliti sulla scrivania e subwoofer per
terra. I risultati perciò corrispondono a quelli che si otterrebbero
con un sistema installato normalmente.

Per quanto riguarda la parte di test soggettiva, abbiamo utilizzato
un computer con una scheda audio Creative Audigy 2 ZS Platinum Pro. E’ difficile
trovare una scheda migliore per delle casse come queste. Abbiamo ascoltato diversi
tipi di musica per farci un’idea della qualità sonora e dei difetti nei
vari toni. I supporti utilizzati sono stati DVD audio e CD audio.

Abbiamo stabilito quali fossero i volumi più alti raggiungibili
prima di udire una qualsiasi distorsione. Per far ciò, abbiamo preparato
un segnale di misurazione preso da tre fonti di pink noise in stereo (da destra,
sinistra, in centro). Il segnale è stato fortemente filtrato nella gamma
dei bassi (praticamente assente nella maggior parte della musica) e leggermente
filtrato con un passa-basso a 500 Hz (-3 dB), per via dell’ampio spettro del
pink noise.

Modalità per i test, Continua

Questa analisi della terza ottava del nostro segnale usato
per il test mostra esattamente come siano distribuite le frequenze mandate alle
casse.

Il fattore di cresta è 12 dB. Non abbiamo cercato di
raggiungere il livello massimo ma abbiamo mirato al realismo della riproduzione
musicale che era l’obiettivo della simulazione, utilizzando un segnale costante
per avere un riscontro affidabile. Il segnale di base era ovviamente casuale,
come tutti i pink noise.

Modalità per i test, Continua

Questa analisi dello spettro 3D (livello sonoro, frequenza
e time out di 5.5 s) dà un’idea di come sia fatto il nostro segnale.

I livelli sonori sono stati misurati a 1 metro dalle casse,
montate normalmente (satelliti sulla scrivania e subwoofer per terra), usando
un misuratore con una risoluzione di 0.1 dB SPL e configurato con un tempo di
risposta "Long" standard per ottenere un valore costante, espressione
del livello medio. Il risultato è ovviamente espresso in dB SPL (Sound
Pressure Level), come dovrebbe essere per tutte le valutazioni di rumore a largo
spettro. Non dimentichiamoci però che questa è un test comparativo,
perciò il risultato non è assoluto: in altre condizioni, questi
sistemi potrebbero dare valori sonori diversi.

Modalità per i test, Continua

Il livello sonoro ottenuto in dB SPL "L" (Lineare)
come appare sullo schermo dello strumento usato per la misurazione.