e-Gov

Paola Pisano è la nuova Ministra per l’Innovazione tecnologica e Digitalizzazione

Paola Pisano, dopo il giuramento stamani al Quirinale, è ufficialmente la nuova Ministra per l’Innovazione tecnologica e Digitalizzazione del Governo Conte bis. Si tratta di un incarico senza portafoglio, quindi non è previsto un dicastero ma solo un Gabinetto e una Segreteria dedicata. Però è anche vero che a partire da gennaio 2020 sarà attivato il nuovo Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio di Ministri che sicuramente la vedrà coinvolta. Non è ancora chiaro quali saranno i perimetri d’azione di questo incarico, anche perché per immaginare qualcosa di simile bisogna ritornare all’esperienza di Lucio Stanca nel 2011 durante il secondo Governo Berlusconi.

A breve Pisano lascerà l’incarico di assessora all’Innovazione e Smart City del Comune di Torino, dove si è distinta per l’avvio del progetto “Torino City Lab”, un incubatore urbano per i progetti di startup. Inoltre ha sostenuto la sperimentazione dei bus a guida autonoma, l’implementazione 5G, la digitalizzazione della PA, il progetto Urban Air Mobility, etc. Simpaticamente nel capoluogo sabaudo è stata soprannominata “la signora dei droni” per aver deciso di sostituire il tradizionale spettacolo pirotecnico della festa di San Giovani con uno show di droni a guida autonoma.

“Sono grata dell’occasione che mi è stata data oggi dal presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte”, ha dichiarato Pisano ieri. “È per me un onore poter dare il mio contributo al nostro Paese, un territorio ricco di potenzialità e competenze da sviluppare”.

Paola Pisano ha un percorso accademico alle spalle allineato con l’incarico che l’attende, come conferma il suo curriculum. PH.D presso il Dipartimento di Economia l’Università di Torino e in seguito Docente di Gestione dell’Innovazione all’Università di Torino. Prima ha conseguito, sempre a Torino, Master of Management in Business Administration e Master Degree in Economics and Business Administration. Vanta 70 pubblicazioni su tematiche legate all’innovazione e ai modelli di business.