Tecnologia

Samsung Galaxy con batteria a stato solido entro 2 anni?

Le batterie a stato solido potrebbero diventare una realtà negli smartphone entro uno o due anni, almeno per quanto riguarda gli smartphone di Samsung e LG. A dirlo non è una delle tante fonti anonime del Web o il sedicente leaker di turno ma un dirigente di Samsung SDI, azienda che produce batterie per Samsung – durante un'intervista al Korea Herald.

fig1

"Il nostro livello tecnologico per produrre batterie a stato solido per smartphone sarà abbastanza maturo entro un anno o due al massimo. Ovviamente dipenderà poi da Samsung Electronics utilizzare o meno tali batterie nei propri smartphone" ha dichiarato il dirigente, che ha voluto rimanere anonimo. "Per quanto ne sappiamo il livello tecnologico raggiunto dalla nostra azienda rivale (LG Chem) per questo tipo di batterie è simile al nostro", ha aggiunto.

Leggi anche: Galaxy Note 7, il WSJ anticipa le conclusioni dell'indagine

Insomma, i due principali produttori potrebbero essere pronti a introdurre una significativa rivoluzione tecnologica entro un paio di generazioni di smartphone, al massimo un po' più tardi, se proprio non vogliono rischiare.

L'innovazione sarebbe sostanziale. Le batterie a stato solido infatti impiegando un elettrolita solido appunto sono molto più sicure e stabili ed eviterebbero dunque il ripetersi di quegli episodi resi famosi dal flop del Galaxy Note 7 ma che in realtà si erano già verificati sia prima che dopo, seppur in forma più sporadica.

explosive start for samsung galaxy note 7 more phones catch fire while charging 507793 4

La continua miniaturizzazione a cui sono sottoposti gli smartphone pone infatti fortemente sotto stress la struttura interna delle batterie agli ioni di litio. Solo un inserto di pochi millimetri infatti separa solitamente l'anodo dal catodo e se la pressione sulla batteria è troppa e questo diaframma cede, gli elettrodi si toccano, scaricando tutta l'energia nell'elettrolita, fortemente soggetto a infiammarsi a seguito dell'innalzamento delle temperature. Una situazione però appunto che in una batteria a stato solido non potrebbe verificarsi.

Leggi anche: Batterie a stato solido più capienti, durature e sicure?

Secondo il dirigente di Samsung SDI comunque questo non sarà il solo ambito di utilizzo delle batterie a stato solido. Dopo gli smartphone e in generale i dispositivi mobili infatti sarà il turno delle auto elettriche, che dovrebbero adottare questo nuovo tipo di batterie approssimativamente dal 2025, second le stime del dirigente. Toyota, che è l'azienda più avanti nello sviluppo di batterie a stato solido per auto, conta però di iniziarne l'utilizzo in auto di produzione di massa a partire dal 2020. La rivoluzione è alle porte?


Tom's Consiglia

Non avrà una batteria a stato solido, ma il Samsung Galaxy S8 è uno degli smartphone più avanzati attualmente disponibili. E la batetria non esplode.