e-Gov

The Box Company, startup italiana da 1,5 milioni di euro

The Box Company è una startup specializzata in digital e mobile marketing. In pratica ha sviluppato una piattaforma per consentire alle aziende di gestire al meglio campagne per la telefonia mobile e non solo. Intervistiamo uno dei fondatori Roberto Calculli.

 

Startup italiane di successo

La rubrica è completamente dedicata alle nuove realtà imprenditoriali emergenti, ovviamente legate al mondo della tecnologia e del digitale. Ogni settimana Tom's Hardware darà visibilità a una startup e il suo fondatore, nella speranza che altri giovani possano trarre ispirazione. E magari qualche business angel o venture capital si metta una mano sul cuore e un'altra al portafogli. Scrivetemi a dario.delia@tomshw.it.

Perché a 50 anni dalla morte di John Fitzgerald Kennedy c'è una frase del discorso del suo insediamento che è ancora carica valore e forza propulsiva. "Non chiedete che cosa il vostro paese può fare per voi, ma cosa voi potete fare per il vostro paese".

Pronti. Partenza. Via!


Presentati

Roberto Calculli, età 44 anni. Importanti esperienze imprenditoriali nei settori del Mobile Advertising e nella creazione e gestione professionale di reti vendita: Leader Mobile S.r.l. (co-fondatore), Bmc S.p.A, First Holding, Studi Giurisprudenza Università degli Studi di Pisa.

Roberto Calculli


Presenta la tua startup

The Box Company, ?è?  nata ?nel 2013?  ?a Gioia del Colle, ?in Puglia, ?ma? con ?sedi? anche a Milano e Barcellona. La startup è specializzata nella progettazione e realizzazione di piattaforme tecnologiche per il Digital & Mobile Marketing, come SMS Smart (http://www.smssmart.net). Partner di Mobyt S.p.A., società leader nella fornitura a livello globale di servizi mobile dedicati alle PMI, e dell'Osservatorio Mobile Marketing & Service del Politecnico di Milano, è stata selezionata da ICE a partecipare? al Mobile World Congress di Barcellona, e ?conta di un?o staff? di 10 collaboratori (assunti tutti a tempo indeterminato!) con un fatturato ?di 1,5? ?milioni di euro?.

Il team


La più grande difficoltà che hai incontrato nello sviluppo del tuo progetto

Le difficoltà principali riguardano l’incidenza del costo del lavoro e l’eccessivo peso fiscale. Se una StartUp, riesce, già al primo anno con molta fatica a produrre un risultato positivo d’Impresa (Utile) questo viene quasi completamente assorbito, riducendo la possibilità di nuovi investimenti.


Un consiglio per tutti gli startupper

Definite con estrema precisione Missione e Visione aziendale, validatela con sistemi evoluti quali ad esempio il Business Model Canvas. Pensate in grande e guardate all’estero.

Promozione


Un errore da non fare

Avere un'idea non basta. Per avviare un'attività impresa è necessario pianificare attentamente le proprie azioni e conoscere le procedure amministrative e burocratiche per alimentare i propri sogni. E’ importante, altresì, avere un prodotto definito sin da subito. Prima è pronto il prodotto, prima si riduce la distanza dal mercato e la possibilità di commercializzarlo, iniziando a guadagnare.


Cosa cambiare in questo paese per favorire le startup

Accesso al credito semplificato, snellimento amministrativo e burocrazia ridotta al minimo. Per favorire la crescita del tessuto innovativo necessario alle StartUp è necessario un cambiamento significativo.


Tre motivi per continuare a fare impresa e credere nel Made in Italy

  • Qualità delle risorse umane
  • Capacità di innovazione
  • Settori chiave dell’economia, ancora ampiamente valorizzabili online

 


Puntate precedenti: