Home Cinema

Tutorial: assemblaggio di un server 1U dual Xeon

Pagina 1: Tutorial: assemblaggio di un server 1U dual Xeon

Un Server Web fai da te


Tyan Transport GX21 (B5350)

Questa è la prima puntata di una serie di tutorial sull’assemblaggio e la configurazione di server web fai da te. Per quanto riguarda il software, ci baseremo esclusivamente su applicazioni gratuite Open Source.
Per quel che concerne l’hardware, in queste nuove "puntate" ci concentreremo su case ultra slim 1U, alti appena 4 cm, ma in grado di contenere un sistema completo con doppio processore.

Il prodotto che vi mostreremo in questo articolo, il Tyan Transport GX21 (B5350), è un barebone con predisposizione per 2 processori Intel Xeon, 2 dischi fissi Serial ATA con slitta estraibile e fino a 16 GB di memoria Registered. Nella prossima puntata vedremo una soluzione simile con quattro dischi e supporto per due AMD Opteron.

Questi tutorial hanno più obbiettivi. Innanzitutto, vi mostreremo come sono fatti i computer sui quali gira una grossa parte dei siti Internet, compreso il nostro. Secondariamente, cercheremo di spiegarvi che assemblarsi un server fai da te non è poi così difficile. Naturalmente discuteremo se e quanto conviene assemblarsi un server in casa, piuttosto che pagare di più per acqusitarlo già fatto, ma comprensivo di alcuni servizi che potrebbero risultare di fondamentale importanza.
Infine, nelle puntate successive, vedremo quali sono i vantaggi e gli svantaggi delle piattaforme software Open Source

Un po’ di terminologia: Barebone, 1U, Rack 19", Housing

Per chi non lo sapesse, i cosiddetti barebone non sono nient’altro che cabinet di forma più o meno speciale, completi di alimentatore e scheda madre. Una volta in possesso di una di queste soluzioni, vi rimarrà da acquistare e installare dischi, memorie, processori ed eventualmente lettori CD o DVD.
I barebone hanno particolarmente senso in casi estremi, come per i Mini PC nel mercato consumer o per l’appunto i server 1U per armadi rack da 19".


Un tipico armadio rack da 19". Quelli destinati alle sale dati spesso hanno sistemi di chiusura sicuri, elettronici oppure basati su combinazione.

Le sale dati all’interno delle quali vengono alloggiati i server web sono disseminate di armadi di larghezza standard – 19", circa 48 cm.
Questi sono suddivisi in altezza in un determinato numero di Unità. Un server 1U occupa un’unità, un server 2U ne occupa due, e via dicendo.

I provider, ossia i fornitori di banda Internet, di solito affittano o subaffittano lo spazio nei propri armadi, richiedendo un prezzo che dipende principalmente da due fattori.
A) il numero di Unità occupate;
B) la banda consumata – recentemente si preferisce vendere precisi tagli di banda, per esempio 512 KB, con possibilità di sforare, ossia avere picchi di consumo più alti, per limitati periodi di tempo.

In pratica, un abbonamento di Housing – ovvero il canone d’affitto per parcheggiare la propria macchina in una sala dati – per un server 2U costa normalmente il doppio di quanto richiesto per un server 1U.
Il motivo è facilmente comprensibile: nello spazio di 2 Unità il provider può installare due macchine di clienti diversi.