Tom's Hardware Italia
Spazio e Scienze

Virgin Orbit si concentra sul lancio di mini satelliti con LauncherOne

Virgin Orbit progetta di lanciare due dozzine di razzi l'anno con a bordo mini satelliti. Il razzo sarà il LauncherOne.

Virgin Orbit, spinoff dell’azienda aerospaziale Virgin Galactic di Richard Branson, condurrà le fasi del programma LauncherOne per posizionarsi meglio all’interno dell’industria dei piccoli satelliti, i cosiddetti CubeSat. Virgin Orbit non è un nome nuovo, soprattutto per l’Italia: il suo amministratore delegato Dan Hart presenziò alla firma dell’accordo con l’azienda italiana Sitael per la costruzione dei razzi che spediranno i turisti nello Spazio decollando dallo spazioporto di Taranto-Grottaglie.

Nei piani del programma LauncherOne sono in prima linea i servizi di lancio a basso costo di carichi di peso compreso fra 300 e 500 Kg. Dato che un singolo CubeSat pesa all’incirca 1,3 Kg, questo significa che LauncherOne potrà trasportare in orbita centinaia di mini satelliti per ciascun lancio. Il come è già noto: il razzo decolla sganciandosi dall’ala di Cosmic Girl, un Boeing 747 appositamente modificato. I lavori sono già in fase avanzata.

Il progetto prevede di arrivare a lanciare “un paio di dozzine o più di razzi all’anno”, come aveva preannunciato a suo tempo George Whitesides, CEO di Virgin Galactic. Quello dei mini satelliti è un settore in grande espansione, sebbene il pubblico non sia affascinato da queste piccole scatole, che invece hanno un grande potenziale. La maggior parte delle aziende aerospaziali si sta occupando dei CubeSat, e nei prossimi cinque anni ci si aspetta il lancio di migliaia di piccoli satelliti.

Un settore in cui la stessa Sitael ha un ruolo importante, perché ricordiamo che fra le tante collaborazioni che legano l’azienda italiana a Virgin Orbit c’è anche la produzione e il lancio nello Spazio di μHETsat, il primo microsatellite completamente elettrico sviluppato in Puglia in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI).

Virgin Galactic ha preso ispirazione da un veicolo storico: lo Space Shuttle decollava in modo simile al LauncherOne. Per vedere da vicino lo Shuttle non perdetevi questo modellino Revell in scala 1:144