Telco

Vodafone leader nelle prestazioni in ambito mobile, secondo il report nPerf 2018

Vodafone è il primo operatore mobile italiano per le prestazioni medie in download 2G,3G,4G (34,26 Mbps), almeno secondo il nuovo Highlights Report 2018 confezionato da nPerf. Al secondo posto TIM (29,32 Mbps), al terzo Wind (19,49 Mbps) e al quarto Iliad (19,21 Mbps).

Al solito come altre indagini di questo tipo – si pensi all’ultimo SpeedTest – il risultato è condizionato dal fatto che vengono impiegate specifiche app o Web app da utenti situati in diverse parti del territorio. Quindi trattandosi di medie matematiche è possibile che in alcune aree le prestazioni siano superiori o inferiori. Per l’edizione 2018 sono stati elaborati i dati di 344mila test, ma c’è almeno un dettaglio che lascia un po’ perplessi. La ripartizione globale dei test per operatore non corrisponde alla realtà di mercato.

nPerf ha confermato il 26,9% di test riguardanti Vodafone, il 22,2% a TIM, il 27,2% a Wind Tre e il 23,7% a Iliad, quando il cosiddetto market share aggiornato ad esempio a settembre 2018 (AGCOM) indica il 33,2% di SIM (human) a Wind Tre, il 28% a TIM, il 26% a Vodafone e il 2,7% a Iliad. In sintesi il campione ha in proporzione (probabilmente) tanti test di clienti Iliad e pochi di Wind Tre.

Ad ogni modo quel che conta di più è forse il fatto che rispetto al 2017 Vodafone ha registrato un incremento del 13% (+ 4 Mbps) e TIM è rimasta stabile. Vodafone è risultata prima anche per velocità di upload con una media di 12.68 Mbps. TIM si è fermata a 11.3 Mbps, Iliad a 8.6 Mbps e Wind Tre a 8.09 Mbps. Anche in questo caso Vodafone ha aumentato la sua prestazione del 26% (+2 Mbps), mentre TIM è rimasta stabile.

Buono anche il risultato medio della latenza con 53,8 ms per Vodafone e 55,6 ms per TIM. Wind Tre e Iliad non sono hanno registrato rispettivamente 85 ms e 105 ms. Sul browsing gli operatori sono riusciti a garantire prestazioni costanti ” indipendentemente dal numero di persone online”.

“Vodafone e TIM hanno offerto le stesse prestazioni di navigazione del 2017”, si legge nel documento. “Iliad ha avuto problemi per 4 mesi (da dopo l’estate a novembre, NdR.), forse l’interconnessione, che ha influito sulla sua prestazione di navigazione”. Per lo streaming prestazioni costanti per tutti ma con TIM più stabile durante l’anno e Vodafone in affanno solo tra l’estate e ottobre – poi ha fatto anche meglio delle concorrenti.

Il miglior tasso di connessione 4G e 4G+ è stato quello di Vodafone con rispettivamente l’89,89% e 38,59%, contro l’85,88% e 30,36% di TIM. Wind Tre e Iliad attardate con scarti compresi tra 11% e il 17%.