Auto

BMW i3, la piccola elettrica sta per essere pensionata

Manca l’ufficialità ma sembra accertato che entro l’anno prossimo la linea i3 di BMW sia destinata ad avviarsi sul viale del tramonto. Lo annuncia gran parte della stampa specializzata e le principali notizie attorno a quest’auto in arrivo dagli Stati Uniti. Proprio negli USA, da questo mese, terminano le consegne degli ultimi modelli.

Apparsa nel 2013 insieme alla più avveniristica i8, la i3 rappresentava (come la stessa i8) il primo grande esperimento della casa tedesca nel mondo EV. Fabbriche dedicate in quel di Lipsia iniziarono a unire tecniche di produzione e materiali all’avanguardia, creando due auto che hanno segnato il progresso del mondo automotive negli ultimi anni. E il pubblico, considerando la fascia di nicchia e il prezzo non esattamente popolare, ha risposto. La produzione ha infatti superato le 250.000 unità negli ultimi mesi.

Come non ricordare le molte presentazioni dedicate alla BMW i3 e le tante iniziative promozionali della casa madre, che l’ha usata come vero e proprio apripista nel mondo EV. Nel 2015 ne sono state realizzate alcune versioni speciali dedicate alle forze dell’ordine, come l’auto della Polizia che vedete in foto (consegnata a Milano nel periodo dell’Expo). BMW era infatti molto orgogliosa della sua creazione, in un periodo in cui si guardava all’auto elettrica con semplice curiosità. Arrivando ai giorni nostri, il mondo dell’elettrico è cambiato radicalmente: se prima rappresentava una semplice visione futuristica, ora è destinato a  soppiantare interamente le auto tradizionali.

Apprezzata per alcune soluzioni tecnologiche destinate a ridurne il peso, come l’eliminazione quasi totale di saldature nella scocca, la i3 mostrava i chiari limiti di un’elettrica datata 2013. La durata massima delle batterie, ad esempio, non arrivava a 200 Km se non scegliendo il modello range extender.

Al momento non sembrano annunciati successori né per l’i3 né per la sorella i8, anch’essa arrivata a fine serie. Ma i traguardi raggiunti sul lato del design e della produzione in massa saranno applicati naturalmente ai prossimi modelli targati BMW.