Auto

FCA: in arrivo 500 X ibrida e due Suv Alfa Romeo e Maserati

FCA conferma il proprio piano industriale che prevede l’introduzione di nuovi modelli nella gamma veicoli. Le vetture saranno distribuite tra il 2020 e il 2021 e coinvolgeranno i marchi Fiat, Alfa Romeo e Maserati. La linea di credito da 6,3 miliardi di euro erogata dal Governo permetterà una vasta opera di rinnovamento anche degli impianti produttivi che il gruppo gestisce in Italia.

500 X hybrid e Suv per Alfa Romeo e Maserati

Tra le novità, è confermata l’introduzione di una variante ibrida per la 500X. L’auto, tuttavia, non sfrutterà la struttura 4xe come su Jeep Renegade: niente plug-in, dunque, ma un più semplice mild hybrid a 48 Volt. L’ipotesi è che la soluzione utilizzi il nuovo motore 1.3 turbobenzina Firefly.

L’unità ibrida sarà poi riproposta su Renegade e Compass: tutti e tre i modelli saranno prodotti presso lo stabilimento di Melfi.

La gamma Suv Alfa Romeo sarà ampliata con un modello appartenente al segmento C, posizionandosi sotto Stelvio. Derivata dalla concept Tonale, non è escluso che riprenda lo stile e la stessa denominazione del prototipo presentato a Ginevra nel 2019. Al debutto, l’auto potrebbe essere disponibile con motorizzazioni ibride e plug-in.

Maserati subirà un deciso passo verso l’elettrificazione a partire dal 15 luglio, quando sarà presentata la Ghibli ibrida. Entro breve dovrebbe debuttare anche la Levante hybrid. Entrambe le vetture saranno prodotte a Torino, stesso destino spetta alla sostituta delle GranTurismo e GranCabrio: le due sportive saranno disponibili anche in una variante completamente elettrica.

Non solo: la supersportiva MC20 avrà anche una versione a batteria. Infine, per cercare di migliorare le vendite del marchio, sarà prodotto un Suv segmento D che andrà ad affiancare la Ghibli, rappresentando l’accesso alla gamma veicoli rialzati di Maserati.