Motorsport

Formula E Roma, accordo per l’ E-Prix rinnovato fino al 2025

Roma si conferma il punto di riferimento per la Formula E. La Capitale ospiterà fino al 2025 l’E-Prix , il grandissimo evento sportivo all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica che vede protagoniste le monoposto elettriche. A diffondere la notizia è stata la Giunta Capitolina, la stessa che ha firmato la delibera.

Saranno ancora le strade dell’Eur, nel quartiere a Sud di Roma, ad ospitare il circuito lungo 2.840 km dove sfrecceranno le auto elettriche protagoniste delle prossime stagioni di gara.

Formula E a Roma. La notizia arriva, inoltre, in seguito alla decisione dello stop agli E-Prix in un momento di grande emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da COVID-19. L’approvazione della delibera che prolunga di cinque anni l’accordo dell’organizzazione della famosa tappa del Campionato ABB FIA Formula E è per l’Italia, ma soprattutto per Roma, un traguardo inevitabilmente importante.  Un evento di competizione automobilistica che potrebbe dunque incentivare la ripresa della città di Roma.

La Sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha cosi commentato:

“Roma si conferma punto di riferimento per la Formula E, un polo di attrazione per i Grandi eventi. Quando usciremo da questa emergenza sanitaria dovremo ripartire con più forza. La nostra città sarà pronta a questa sfida: la Capitale rimarrà simbolo della competizione fino al 2025. La sottoscrizione di quest’accordo porterà importanti investimenti nel tessuto urbano, rendendo ancora più solida la nostra collaborazione con partner di prestigio. Un contratto che siamo sicuri offrirà numerosi benefici a tutti i romani e che aiuterà nella ripartenza. La nostra città è orgogliosa di poter ospitare l’E-Prix, un evento sportivo all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica”.

Non è mancata la risposta al grande entusiasmo della Sindaca di Roma da parte del Presidente e Fondatore di Formula E, Alejandro Agag:

“Siamo particolarmente orgogliosi di poter annunciare un traguardo così importante. Ringraziamo la Sindaca di Roma Capitale e tutta l’amministrazione per aver reso possibile questo accordo. L’Italia si conferma un mercato strategico per la Formula E, sul quale intendiamo continuare a investire per garantire un’ulteriore crescita del nostro campionato, sia in termini di visibilità sia di competitività. Abbiamo coinvolto i maggiori player dell’industria per contribuire insieme a un graduale cambiamento della percezione nei confronti della mobilità elettrica e sostenibile grazie a un’appassionante attività di ricerca e sviluppo che avrà ricadute fondamentali a livello globale”.