Auto

Il concept BMW per un futuro più pulito si chiama i Vision Circular

In occasione del Salone di Monaco, BMW ha mostrato al mondo un nuovo concept di auto del futuro: si chiama i Vision Circular, ed è stata realizzata interamente utilizzando materiali riciclati e riciclabili a loro volta, ed è alimentata da una batteria allo stato solido.

A un primo sguardo, questo nuovo concept di BMW potrebbe ricordare le forme e le dimensioni della piccola elettrica BMW i3, ma Oliver Zipse, CEO di BMW, ci tiene a precisare che si tratta soltanto di uno studio concettuale, un modo per esplorare le possibilità e darci un assaggio di quello che potrebbe arrivare in futuro, a partire dal 2025, con l’avvento della Neue Klasse di BMW.

La filosofia dietro al progetto i Vision Circular è semplice: “rethink, reduce, reuse and recycle”, una versione aggiornata e rinnovata della frase nata negli anni ’70 durante i primi movimenti ambientalisti. Il concept è realizzato con materiali riciclati e che possono essere riciclati a loro volta, e tutta l’auto è pensata per impattare il meno possibile sull’ambiente durante la produzione, l’uso e lo smaltimento. La carrozzeria, per esempio, è realizzata in alluminio riciclato ed è priva di verniciatura: al suo posto, i pannelli sono stati anodizzati con una leggera finitura color oro, e il logo BMW è stato inciso con un laser direttamente sulla carrozzeria.

Anche gli interni sono stati disegnati e realizzati con la stessa filosofia in mente, senza però rinunciare ad un aspetto lussuoso: dall’interno si gode della vista offerta dal tetto panoramico, stando comodamente seduti su sedili progettati con linee che ricordano più quelle di comode poltrone casalinghe e realizzati con alluminio e plastica riciclata. Persino le ruote, che sono state spinte il più possibile alle estremità dell’auto per aumentare lo spazio interno all’abitacolo, sono dotate di gomme prodotte con gomma sostenibile e naturale.

Il posto di guida è impreziosito dalla presenza di un display dalle forme futuristiche e da una strumentazione che viene proiettata sulla parte bassa del parabrezza: grazie ai pad integrati sul volante realizzato con stampa 3D, il guidatore può personalizzare la grafica dell’head-on display decidendo dove posizionare le varie informazioni fornite dall’auto.

Ad oggi BMW afferma di non avere in programma la produzione della i Vision Circular, e si tratterebbe soltanto di un esempio di cosa si può realizzare utilizzando i principi dell’economia circolare; la speranza è che questo approccio molto attento alle necessità dell’ambiente trovi spazio anche nella produzione delle varie auto elettriche che BMW produrrà sotto il cappello della generazione ‘Neue Klasse’, a partire dal 2025.