Trasporti

Intermodalità in Italia, al via i posti per le bici a bordo dei treni

Buone notizie per tutti coloro che si  spostano abitudinariamente sui mezzi pubblici per recarsi presso il proprio posto di lavoro, e che devono inoltre portare la propria bicicletta. La novità riguarda dunque la cosiddetta intermodalità: una nuova normativa introduce, dopo anni, l’obbligo per tutte le compagnie ferroviarie di fornire un apposito spazio su tutti i treni dedicato alle bici.

Quante volte ci sarà capitato? Inevitabilmente, avere difficoltà a viaggiare in treno portandosi dietro la bicicletta sarà un problema piuttosto comune. Eppure, se ci pensiamo, mezzi di trasporto come i treni offrono determinate caratteristiche che, se ben combinate, potrebbero offrire grandi vantaggi agli utenti.

Un decisivo passo avanti da parte dell’ Unione Europea è stato raggiunto proprio lo scorso ottobre. Difatti l’aggiornamento dell’attuale normativa richiesto dall’ European Cyclist Federation ha portato alla decisione definitiva che porta tutte le compagnie ferroviarie all’obbligo di aggiornamento e regolamentazione, al fine di fornire uno spazio dedicato ai veicoli a due ruote su tutti i treni nuovi e ristrutturati.

Non a caso l’introduzione del bonus bici, l’implementazione di  nuove piste ciclabili nelle grandi città stanno inevitabilmente favorendo la crescita del settore delle biciclette. L’obiettivo è chiaramente quello di sviluppare la mobilità sostenibile al fine di ridurre le emissioni di CO2 migliorando la qualità dell’aria. Tuttavia, veicoli come bici e monopattini sono considerarsi utili strumenti a supporto degli utenti nell’emergenza da coronavirus attualmente in corso, che ha spinto sempre più cittadini ad usufruire delle nuove soluzioni di micromobilità elettrica.

Ribadiamo che, caricare la propria bicicletta a bordo di un treno Intercity era possibile solamente se quest’ultima veniva smontata inserita in un’apposita sacca di contenimento. Con la nuova normativa i treni subiranno ottimizzazioni cosi da essere equipaggiati di un vagone per il trasporto bici e dunque dotati di rastrelliere utili per i viaggiatori dotati di bicicletta. Al momento la novità riguarda ancora poche carrozze attrezzate, con un servizio riservato solo su alcune decine di tratte del sud Italia. L’obiettivo è dunque quello di offrire il servizio su più tratte cosi da poter dotare tutti gli intercity entro il 2021.

Viaggia con la tua bici

Il servizio, ancora in via di sperimentazione, sarà gratuito fino al 30 novembre. A partire dall’1 dicembre 2020 il costo sarà di 5 euro a tratta. Disponibile la prenotazione tramite sito Trenitalia  alla sezione “Viaggia con la tua bici”.