Ibride e Elettriche

La nuova Ferrari ibrida è molto vicina, l’anti Artura debutta tra pochi giorni

L’annuncio della presentazione di una nuova Ferrari è un appuntamento decisamente interessante per appassionati e potenziali acquirenti sparti in tutto il mondo; tuttavia, la precisazione che si possa trattare del tanto atteso modello ibrido ha scatenato il popolo del Cavallino Rampante.

Da appassionati del marchio e, in generale, di supercar ci rendiamo conto che l’introduzione di un sistema ibrido tenda a “snaturare” la filosofia alla quale siam abituati tuttavia si tratta di un processo necessario per rispondere alle normative europee e ai competitor diretti.

Il conto alla rovescia terminerà il prossimo 24 giugno e, stando a quanto riportato da Ferrari, la nuova vettura sarà in grado di “ridefinire il piacere di guida”. Alcuni iscritti di FerrariChat, suggeriscono che potrebbe trattarsi della Ferrari V6 ibrida, annunciata a settembre 2018 e ora probabilmente ultimata. Non è ancora chiaro quale sarà lo schema meccanico della futura Dino, ma alcune voci di corridoio ipotizzano che sarà una “baby SF90 Stradale” e pertanto ereditare buona parte della tecnologia. Meno probabile, invece, l’adozione del 3.0 V6 “Nettuno” impiegato da Maserati su MC20 in quanto il progetto non prevede ancora l’aggiunta di un sistema elettrico.

Destinata ad inserirsi nel medesimo segmento di mercato della McLaren Artura, la prima ibrida del produttore inglese di Woking, è probabile che la potenza sia nell’ordine dei 700 Cv anche per evitare possibili sovrapposizioni con modelli già in produzione come F8 Tributo. Non è la prima volta che Ferrari attuerebbe una politica di questo tipo, è impossibile non ricordare infatti McLaren 650S (650 Cv) e Ferrari 488 GTB (670 Cv), due supercar nate nello stesso periodo e con potenze molto vicine.

Nel video teaser ufficiale, che vede come protagonista il campione delle F1 eSports Pro Series, l’italiano David Tonizza, si può scorgere solo per un attimo il volante della nuova Ferrari sprovvista però dei comandi touch che sono stati introdotti su SF90 Stradale. Il prezzo è naturalmente un mistero ma è prevedibile che possa aggirarsi sui 230-250mila euro.