Ibride e Elettriche

La rivoluzione Volvo è iniziata, in cantiere solo mezzi elettrici

Volvo è senza dubbio uno dei marchi più attivi nel mercato dei mezzi con motore elettrico, e oltre ad aver dato vita al marchio Polestar – che si pone l’obiettivo di competere con l’offerta di Tesla – la casa svedese si sta concentrando nel diversificare quanto possibile la sua offerta di mezzi elettrici. Viene subito in mente la gamma di autobus elettrici pensati per il trasporto pubblico cittadino, settore in cui la compagnia svedese è tra i massimi esponenti, grazie al nuovo Volvo 7900 Electric di cui vi abbiamo parlato qualche settimana fa.

Da qualche giorno, la casa ha cominciato a consegnare i primi mezzi prodotti dalla divisione Volvo Construction Equipment, che realizza mezzi da cantiere. Si tratta di un processo iniziato nel 2018, che oggi finalmente vede la luce del mercato: il futuro prevede solo mezzi a batteria per il settore cantieristico, a tutto vantaggio dell’inquinamento, sia a livello di emissioni di CO2 sia per quanto riguarda l’aspetto acustico.

Le prime consegne sono finite in Francia: si tratta di un escavatore elettrico ECR25, e di un camion Volvo FE Electric, entrambi attualmente utilizzati nel cantiere che si sta occupando della realizzazione del progetto Grand Paris Express, una serie di linee ferroviarie ad alta velocità in fase di realizzazione nella regione del Ile-de-France.

Volvo crede molto nei mezzi da cantiere elettrici, a giudicare dalle parole di Melker Jernberg, presidente di Volvo Construction Equipment: “La consegna di questo camion e di questo escavatore rappresenta l’inizio di una rivoluzione nel settore della cantieristica e dei mezzi da lavoro; non si tratta di prodotti di nicchia, queste macchine si diffonderanno presto e sostituiranno i mezzi a combustione endotermica.”