Auto

Mercedes prende spunto da Tesla: arriva Mercedes EQS

In seguito alla presentazione della Mercedes EQC, il marchio tedesco si è dedicato allo sviluppo di un veicolo più grande ed avanzato.
L’ammiraglia di Stoccarda 100% elettrica si chiamerà Mercedes EQS e rappresenterà il fiore all’occhiello in termine di tecnologia, design e rifiniture per quanto concerne il marchio a tre punte.

La vettura sarà la prima costruita sull’innovativa piattaforma EVA (Electric Vehicle Architecture) di Mercedes, facendo da apripista per almeno altri 3 veicoli previsti per questa piattaforma. Il nome EQS può essere analizzato come EQ-S, ad indicare che rappresenta la versione elettrificata della famiglia S di veicoli del marchio tedesco ovvero i più lussuosi ed esclusivi.

Filtro HEPA e aria pulita come in sala operatoria: deja-vu?

Una chicca su cui Mercedes ha deciso di puntare è la presenza di un sofisticato filtro HEPA che permette di filtrare l’aria in maniera eccellente, portandola alla qualità di una sala operatoria; questa stessa affermazione era stata usata da Tesla alla presentazione della Model X che è, infatti, equipaggiata con un filtro decisamente sovradimensionato per garantire che l’aria interna sia sempre di ottima qualità.

Tramite la funzione di “Bioweapon defense mode” la vettura di Elon Musk è anche capace di eliminare i cattivi odori provenienti dall’esterno in un istante, rendendo la Model X l’auto ideale in un anno come il 2020 dove respirare aria il più pulita possibile è sicuramente apprezzabile. Non sappiamo se Mercedes ha previsto un filtro così avanzato per EQS ma siamo sicuri che verrà messo alla prova non appena sarà disponibile.

Infotainment da urlo, parola del CTO Mercedes-Benz

L’infotainment sarà di ultima generazione andando ad introdurre una nuova ed inedita versione di MBUX definitiva rivoluzionaria dal CTO di Mercedes-Benz Sajjad Khan, aggiungendo che sarà anche possibile aggiornare MBUX tramite aggiornamenti Over The Air proprio come Tesla.

Batteria e prestazioni non sono al momento state trattate eppure si vociferano 700 km di autonomia e la possibilità di una versione AMG da oltre 600 cv; la ricarica sarà possibile con l’utilizzo di fonti rinnovabili tramite l’utilizzo del sistema di “ricarica verde”; questo sistema funzionerà tramite un’analisi dell’energia utilizzata dai mezzi EQ e di conseguenza Mercedes-Benz stessa acquisterà lo stesso quantitativo di energia da fonti rinnovabili in modo da aiutare in maniera concreta il pianeta.