Eventi

L’impegno di Acronis per l’insegnamento di soft skill tecniche

Acronis Cyber Foundation, organizzazione no-profit guidata dal leader della Cyber Protection Acronis, ha annunciato un nuovo programma per l’insegnamento di soft skill e competenze informatiche di base, destinato a chi vive un’esperienza di migrante in Svizzera e desidera acquisire le conoscenze necessarie per integrarsi nella società di adozione e promuovere la propria carriera professionale nel paese.

Durante l’Acronis #CyberFit Summit che si è svolto nella sede di Acronis in Svizzera, i rappresentanti di Acronis Cyber Foundation hanno svelato le nuove partnership e raccontato il supporto offerto all’amministrazione del Cantone Schaffhausen e alle organizzazioni umanitarie Integres e SAH Schaffhausen.

Dopo aver presentato i nuovi partner, che arricchiscono il supporto continuativo già offerto dallo Schaffhausen Institute of Technology, dai volontari Acronis e da altre organizzazioni partner, Acronis Cyber Foundation ha illustrato in dettaglio l’ampliamento dell’offerta formativa per i migranti del cantone. Il programma prevede 80 ore di lezione incentrate sulle soft skill e sulle competenze IT di base, che verranno erogate a due gruppi di 15 studenti nel corso di tre settimane.

Al completamento del corso, i partecipanti al programma Acronis IT Skills avranno acquisito nozioni di base sull’utilizzo del computer, sulla moderna Cyber Security e sulle applicazioni Microsoft Office più diffuse, oltre alle soft skill che offriranno a loro e alle rispettive famiglie più opportunità per la nuova vita in Svizzera.

“La carenza di competenze in ambito informatico è uno dei principali ostacoli che affrontano gli immigranti nel loro percorso verso la formazione professionale e il mercato del lavoro”, ha spiegato Kurt Zubler, Direttore generale di Integres, centro di competenze che si occupa dell’integrazione dei migranti. “Il programma gratuito offerto da Acronis Cyber Foundation ci consentirà di erogare misure che aumenteranno le chance di successo della formazione professionale”.

Acronis

“I valori e la cultura aziendale di Acronis coincidono con i miei: Acronis non è solo un’azienda, ma anche parte integrante della società e ha la responsabilità di fornire quelle pari opportunità che possono garantire una vita dignitosa, offrendo formazione a chi ne è carente”, ha affermato Patrick Pulvermueller, CEO di Acronis.

“Qui in Svizzera gli immigranti rappresentano una parte consistente della popolazione; i nostri corsi di formazione sulle competenze IT puntano ad aumentare le loro opportunità di formazione e impiego. Siamo convinti che una prospettiva a lungo termine possa contribuire a cambiare in meglio la vita di queste persone“, ha aggiunto.

Dall’avvio del programma Acronis IT Skills, lo scorso anno, quattro gruppi di studenti hanno completato il corso: 21 migranti di recente arrivo lo hanno concluso nell’agosto del 2020 e altri nell’agosto del 2021.

A proposito del valore di questi corsi Joseph Osoro, ex allievo del programma, ha commentato: “Vivo in Svizzera dal 2013 e negli ultimi cinque anni ho lavorato attivamente nel settore delle costruzioni.

Chi lavora per lungo tempo nell’edilizia, prima o poi deve intraprendere qualcos’altro; sono davvero felice di questo corso di informatica che mi ha consentito di studiare Word, Excel, PowerPoint e altro, ottenendo competenze che potrò utilizzare nel mio lavoro. Sono davvero grato per questa opportunità.”

Nel prossimo anno, il programma esteso e il supporto continuo offerto al cantone Schaffhausen consentiranno ad Acronis Cyber Foundation di offrire ancora più opportunità agli studenti migranti. Per supportare il progetto, il team della Fondazione invita singoli e organizzazioni a mettere in condivisione tempo, esperienza, risorse e supporto economico. Maggiori informazioni sono disponibili su acronis.org.