Tom's Hardware Italia
Scenario

Appian splende nel Magic Quadrant

Lo sviluppo di piattaforme applicative low-code di Appian entra nel Magic Quadrant di Gartner 2019 per la categoria enterprise LCAP

Appian, nome noto nel mondo delle piattaforme low-code per lo sviluppo di applicazioni, ha annunciato di essere stata nominata Leader da Gartner nel Magic Quadrant 2019 relativo alle piattaforme applicative low-code di livello enterprise (LCAP).

Il rapporto valuta l’offerta di 18 fornitori nel mercato delle applicazioni aziendali in modalità low-code e le loro proposte di prodotto. Secondo Gartner, le piattaforme applicative low-code enterprise danno notevoli vantaggi in termini di produttività per lo sviluppo sia per i professionisti IT che per gli utenti di business.

«Per arrivare a questi risultati sono richieste prestazioni elevate, scalabilità, elevata disponibilità, capacità di disaster recovery, sicurezza, SLA, tracciamento dell’utilizzo delle risorse, supporto tecnico da parte del fornitore, oltre all’accesso alle API da e verso i servizi in locale e sul cloud« si legge nel rapporto.

Secondo il rapporto, la piattaforma Appian semplifica la creazione di applicazioni aziendali, fino a 20 volte più velocemente rispetto al custom code. Oltre alla velocità, Appian da una certa “intelligent automation” che unisce il lavoro delle persone, dei robot e dell’intelligenza artificiale con dati e processi in un’unica interfaccia.

«Appian si impegna ad essere leader nell’ambito delle piattaforme low-code perché sappiamo che le aziende hanno bisogno di un modo più semplice per creare applicazioni software capaci di trasformare il business» scrive la compagnia.

Aggiungendo: «In questo ambito, semplifichiamo ogni aspetto del processo, dall’idea iniziale fino alla messa in produzione dell’applicazione. Questo è il motivo per cui possiamo offrire la cosiddetta garanzia Appian, che è il nostro impegno a fornire potenti applicazioni aziendali in sole otto settimane».

Ricordiamo come Gartner non offra consigli agli utenti in ambito tecnologico circa i fornitori inclusi nel suo ranking. Le ricerche pubblicate sono da considerare come opinioni da parte del team e non devono essere interpretate come dichiarazioni di fatto.