Scenario

IDC, boom in Italia del mercato HCI

Secondo un recente studio di IDC, cresce a due cifre la spesa in infrastrutture iperconvergenti (HCI), sempre più adottate nei percorsi aziendali di modernizzazione dei data center e di implementazione di ambienti cloud ibridi.

Per quanto riguarda l’Italia, il mercato HCI continua a correre in maniera direttamente proporzionale all’aumento dell’esigenza delle aziende di trasformare in chiave digitale i propri data center.

Come evidenziano i più recenti sondaggi condotti da IDC, l’infrastruttura iperconvergente rappresenta oggi la migliore soluzione, o almeno è così per il 70% delle imprese italiane intervistate dall’analista; le stesse che vedono nei sistemi iperconvergenti uno dei principali abilitatori della modernizzazione delle infrastrutture IT, con particolare riferimento agli ambienti legacy.

HCI

Lo scenario HCI è diventato popolare una decina di anni fa, ma solo con la recente maturazione della tecnologia ha iniziato a porsi come standard per il consolidamento di data center, la gestione di applicazioni business-critical e l’implementazione di cloud ibridi.

Come spiega IDC: «Molti clienti stanno implementando HCI sia per carichi di lavoro tradizionali sia per moderni workload, con ordini di grandezza tipici del mondo web. IDC ritiene che l’adozione di HCI sia necessaria per poter compiere quel salto generazionale verso architetture software-defined e API-driven, in grado di portare vera automazione e intelligenza infrastrutturale nelle aziende».

Sull’onda dell’adozione in aumento, IDC ha stimato il mercato complessivo HCI pari a 12 miliardi di dollari nel 2019, con previsioni che vedono la spesa crescere con un CAGR annuo superiore al +20% da qui al 2023, e un mercato che proprio nel 2023 arriverà a valere 16,8 miliardi di dollari.

Proprio sul tema delle infrastrutture iperconvergenti e per aiutare le imprese italiane ad affrontare il percorso di trasformazione dell’IT, IDC e Cisco organizzano per il 23 gennaio a Milano una roundtable dal titolo: “Infrastructure of the Future: dove ambienti interni e cloud convergono. Automazione, performance, elasticità per accelerare la trasformazione del business”.