IT Pro

Il monitoraggio Web di Proofpoint previene le minacce

Proofpoint, societò che sviluppa soluzioni di security e compliance di nuova generazione, tramite Proofpoint Executive and Location Threat Monitoring si è proposta di supportare le aziende nell’acquisire consapevolezza su potenziali minacce che potrebbero colpire ruoli direttivi o luoghi chiave specifici.

La soluzione analizza quotidianamente il mondo digitale, che comprende milioni di pagine web e siti social, per prevenire un’ampia gamma tipologica di minacce, pianificate, imminenti o in atto.

Proofpoint Executive and Location Threat Monitoring, ha spiegato l’azienda,  si basa  un sistema di rilevazione scalabile che fornisce l’analisi dei canali digitali, inclusi social media, web, deep e dark web.

La soluzione fornisce in pratica una visibilità dettagliata delle minacce rivolte ad asset personali o fisici.

Quando viene distribuito un messaggio pericoloso o dannoso, questo viene classificato in base alla categoria di rischio, ad esempio tra minacce fisiche ai dipendenti o uffici, attività di doxing (diffusione online di dati personali lesiva della privacy), impatti sulla reputazione, executive account compromessi.

Consistente la capacità di analisi, che la società evidenzia essere di oltre 15 milioni di pagine, con il ricorso a oltre 125 algoritmi di natural-language-processing (NLP) per monitorare i contenuti e identificare minacce alla sicurezza, furti di identità di dirigenti e altri rischi.

Il web sta acquisendo un peso sempre più significativo nella vita di tutti, professionale e privata e affidarsi al digitale è ormai un’abitudine comune. L’utilizzo di device che consentono ai manager di essere sempre connessi aumenta in modo esponenziale i rischi alla sicurezza, personale e dell’azienda,“, ha commentato Luca Maiocchi, Regional Manager Italy di Proofpoint. “Con Executive and Location Threat Monitoring Proofpoint supporta le organizzazioni a monitorare il web a 360°, fornendo risposte tempestive per evitare pericolose compromissioni di account personali e luoghi fisici.”