Reseller

Iomega in veste B2B guarda alla videosorveglianza

Non accelera e non rallenta. Il mercato attuale dello storage per le PMI 'galleggia' e per mantenere costante il fatturato oggi è necessario aumentare la propria share di mercato e restare pronti alla ripresa dell'economia. ? un'analisi realistica del comparto quella che fa Giacomo Mosca, country manager di Iomega, che certo non si sottrae alle nuove dinamiche imposte dalla crisi e si predispone per affrontare il mercato con vigore da trasferire anche al canale dei partner.

"In un momento come questo non bisogna certo stare alla finestra – commenta -, anzi è necessario essere ancora più dinamici con la proposizione di nuove tecnologie, con un continuo lavoro in termini di ricerca e sviluppo per essere sempre al passo con le esigenze dei clienti. Un lavoro che, in parallelo, deve essere supportato da un costante impegno nel marketing e nella comunicazione per non farsi cogliere impreparati al momento della ripresa dei mercati, che si prevede, e si auspica, prima o poi riprenderà". Nel frattempo si cerca di agganciarsi a quei mercati che stanno mostrando dinamismo, come la sicurezza e la videosorveglianza, dove l'accumulo dei dati sta crescendo e le tecnologie di storage trovano nuove applicazioni. 

Giacomo Mosca – Country manager di Iomega per l'Italia

"Mercati che si intersecano e per i quali si prospettano interessanti sviluppi, pur essendo, per il momento, ancora allo stato embrionale – riprende Mosca -. Certo è che la digitalizzazione della videosorveglianza è un fenomeno in esplosione".Punto fermo nella strategia di Iomega rimane essere il canale dei partner, attraverso il quale passa l'intero giro d'affari del vendor che, soprattutto in questi momenti, intende ribadire la propria vicinanza e supporto offrendo servizi puntuali, certificazioni, supporto alla vendita, e dedicando iniziative di lead generation "un approccio che sottolinea la nostra completa transizione verso un modello B2B, rispetto alla Iomega di 5 anni fa, che era prevalentemente orientata al consumer, mentre oggi il 95% della nostra offerta è indirizzata all'ambito professionale. Oggi il valore aggiunto diventa un punto fondamentale per la nostra offerta, per la quale è necessario avere un canale con maggiori competenze, da sviluppare attraverso un training orientato proprio sulle soluzioni e le loro applicazioni e non sulla tecnologia fine a se stessa. Più che saperne di Gigabyte e Gigahertz, ci interessa che il canale sappia per quali soluzioni si possono applicare".

"Cloud computing, cloud storage, virtualizzazione, VDI, videosorveglianza, replica dei dati: questi sono i nuovi termini con cui ci rivolgiamo al canale oggi, perché vogliamo che le nostre tecnologie vengano 'tradotte' in soluzioni utili alla risoluzione delle esigenze aziendali. ? poi ovvio che tali soluzioni, per essere efficaci ed efficienti devono essere veicolate su di un hardware all'altezza, che è quello su cui Iomega si concentra. E il fatto di essere all'interno di EMC ci consente di essere a diretto contatto con tutte le tecnologie abilitanti". 

Ma Iomega non si chiude in casa, e le proprie soluzioni sono certificate, oltre che VMware, anche Citrix e Microsoft, a fronte di una compatibilità con i vari ambienti che porta i concetti di virtualizzazione di questi vendor al livello entry delle PMI, veicolandoli, di fatto, su mercati per loro, fino ad oggi, nuovi. "E i partner oggi, anche nel caso di grandi Var o system integrator, possono proporre soluzioni di virtualizzazione basate su macchine Iomega ai propri clienti aziendali, abbattendo fortemente i costi d'ingresso" sottolinea Mosca. 

Partner a valore che vengono gestiti attraverso il Premier Partner Program, radicato su quel ioClub che supporta circa 6.000 rivenditori. Una cinquantina i partner certificati con adeguata formazione per proporre le soluzioni in progetti complessi alle aziende clienti, mentre le stesse soluzioni, proposte al target più entry raggiungono – assicurano – semplicità al limite dell'autoinstallazione. Premier Partner che possono avere ulteriori gradi di specializzazione sulla sicurezza e videosorveglianza, ambito per il quale è stato siglato un accordo worldwide, specifico, con Anixter.