Scenario

La strategia di Cisco per l’internet di domani

Cisco ha svelato nuovi dettagli circa la strategia di creare una “nuova” internet. A cosa servirà? Un approccio a lungo termine, con innovazioni tecnologiche che aprano la strada agli sviluppatori di tutto il mondo per la realizzazione di applicazioni e servizi fino ad oggi solo immaginati.

Molte elle innovazioni di Cisco si fondano sulla cosiddetta Cisco Silicon OneTM, un’architettura di componenti in silicio, unita alla serie Cisco 8000, una potente gamma di router “carrier class” creata con il nuovo chip, così come ulteriori opzioni di acquisto che consentono ai clienti di usufruire della tecnologia Cisco attraverso modelli di business e di consumo diversificati.

cisco

«L’innovazione richiede investimenti mirati, il team giusto e una cultura che valorizza l’immaginazione» ha dichiarato Chuck Robbins, Presidente e CEO di Cisco. «Ci stiamo dedicando alla trasformazione del settore per costruire una nuova Internet per l’era 5G. Le nostre ultime soluzioni in silicio, in componenti ottici e software rappresentano l’innovazione costante che forniamo ai nostri clienti».

Secondo Cisco, nel corso del prossimo decennio, verranno create esperienze digitali con tecnologie avanzate – realtà virtuale e aumentata, streaming 16K, AI, 5G, 10G, quantum computing, cybersecurity adattiva e predittiva, IoT e altre non ancora inventate. Queste future generazioni di applicazioni porteranno complessità al di là delle capacità che l’attuale infrastruttura internet può supportare.

Come ci ha spiegato Cisco, la sua strategia si basa sullo sviluppo e investimenti in tre aree tecnologiche: componenti in silicio, componenti ottici e software. Silicon One è dunque un’architettura in silicio unificata e programmabile che spinge al massimo Silicon OneTM, alla base del portafoglio di routing di Cisco, con prestazioni fino a 25 Terabit al secondo (Tbps).

Si tratta del primo chip di rete del settore progettato per essere universalmente adattabile a tutti i Service Providers ed ai Web Scalers. Progettato sia per piattaforme fisse che modulari, è in grado di gestire i requisiti più impegnativi in una modalità del tutto nuova. Il primo modello è Cisco Silicon One ‘Q100’, che supera la soglia del routing a 10 Tbps in termini di larghezza di banda senza sacrificare la programmabilità, il buffering, l’efficienza energetica, la scalabilità o la flessibilità delle funzioni.

Menzione particolare merita la piattaforma della Serie Cisco 8000, potenziata da Cisco Silicon One. Progettata per aiutare i fornitori di servizi e le aziende web-scale a ridurre i costi di realizzazione e gestione di reti di ampia portata per l’era del 5G, dell’AI e dell’IOT, le caratteristiche principali includono: interfacce a 400 Gbps e superiori, con capacità a partire da 10,8 Tbps in una sola Rack Unit; Cisco IOS XR7 cloud-enabled, progettato per semplificare le operations e ridurre i costi operativi.

Cisco sta collaborando con un gruppo di clienti su trial della Serie Cisco 8000. Saudi Telecom (STC), il principale fornitore di servizi di telecomunicazione in Medio Oriente e Nord Africa, il primo ad aver adottato questa nuova tecnologia. Sono inoltre in corso delle trial con Comcast e NTTCom.

Come sappiamo, la creazione di una nuova internet in grado di supportare la futura innovazione digitale, dipenderà dai continui progressi nelle tecnologie ottiche e del silicio. Cisco è unica nel settore con proprietà intellettuali all’avanguardia in entrambe le aree.

Con l’aumento delle velocità per porta da 100G a 400G e oltre, la tecnologia ottica diventa una parte sempre più consistente dei costi di realizzazione e gestione dell’infrastruttura internet.

Attraverso il proprio programma di qualificazione, Cisco renderà le sue ottiche pienamente conformi agli standard del settore e operative in host Cisco e non-Cisco. Con questo programma, i clienti possono utilizzare i prodotti con la solidità del supporto agli standard di affidabilità e qualità che ci si aspetta da Cisco.

Cisco ha inoltre annunciato l’intenzione di offrire modelli di consumo flessibili in primis per il portafoglio Cisco Optics, seguito dalla disaggregazione del software Cisco IOS-XR e includendo Cisco Silicon One. Ciò dare ai clienti la scelta di componenti, white box o sistemi integrati per la creazione delle loro reti.