Eventi

Le novità di Visa al Salone dei Pagamenti 2020

All’edizione 2020 del Salone dei Pagamenti, importante evento italiano sull’innovazione e i pagamenti, Visa ha presentato le sue più recenti tecnologie che accompagneranno il futuro del settore in Italia. Si va dalle esperienze d’acquisto, soluzioni di pagamento digitali innovative, al focus sulla frontiera della sicurezza, impegno consolidato verso il mondo dei piccoli esercenti locali e delle PMI. A tal proposito, Enzo Quarenghi, Italy Country Manager di Visa, ha sottolineato: «In tutta Europa, come in Italia, la pandemia Covid-19 ha messo a dura prova persone e aziende».

«I pagamenti digitali hanno svolto un ruolo importante, aiutando i consumatori a fare acquisti e ad accedere ai trasporti pubblici senza entrare in contatto diretto con i terminali di pagamento, e supportando gli esercenti nelle vendite online. In pochi mesi si è verificato ciò che prima avrebbe richiesto anni. Riteniamo che quest’accelerazione verso il digitale sia permanente». In particolare, quest’anno Visa è stata presente sulla piattaforma digital de Il Salone dei Pagamenti con presentazioni dedicate su cinque percorsi tematici che ripercorrono le tecnologie più innovative in ambito fintech; sicurezza, prodotti, servizi e piattaforme per l’evoluzione dei pagamenti digitali e del commercio, soluzioni per il business, servizi di consulenza.

Le novità riguardano allora “Tap to Phone”, che trasforma l’attuale generazione di smartphone Android e tablet in softPOS contactless o “tap to pay”. Nell’ambito dell’impegno del gruppo per abilitare digitalmente 8 milioni di piccole e microimprese, questo strumento mira a supportare le aziende e i piccoli esercenti ad accedere rapidamente all’economia digitale, prevenire la perdita di vendite e migliorare il flusso di cassa accettando pagamenti contactless ogni qualvolta desiderino e ovunque.

Enzo Quarenghi, Italy Country Manager di Visa
Salone dei Pagamenti 2020

Il numero di esercenti che utilizzano “Tap to Phone” è già cresciuto del 200% nell’ultimo anno e ora è presente in numerosi paesi in Europa, Medio Oriente, Africa, Asia Pacifico e America Latina. In generale, il “tap to pay”, o pagamento contactless, sta crescendo rapidamente nell’era Covid-19. Visa ha registrato una crescita dei pagamenti contacless del 40% su base annua. In un recente sondaggio Visa, quasi la metà dei consumatori (48%) ha affermato che non farebbe acquisti in un negozio che offre solo metodi di pagamento che richiedono il contatto con un cassiere o con un lettore di carte, rendendo fondamentale per gli esercenti l’ampliamento dei propri metodi di accettazione oltre il contante.

Gli esercenti scaricano un’app, supportata dal loro acquirer, e dopo aver registrato e selezionato la loro banca, possono iniziare ad accettare pagamenti contactless in pochi minuti. Tap to Phone si basa sulla sicurezza di una transazione con chip EMV, in cui ogni transazione contiene un crittogramma dinamico che non può essere riutilizzato. Altra novità è Smarter STIP, che si avvale dell’intelligenza artificiale per ridurre il numero di transazioni negate ai consumatori quando avvengono interruzioni o ritardi nel servizio.

Basandosi sul deep learning e analizzando le transazioni passate, Visa Smarter Stand-in Processing (Smarter STIP) è in grado di generare decisioni informate e accettare o rifiutare le transazioni per conto degli emittenti indipendentemente dal fatto che i sistemi siano online o offline. Visa Direct, piattaforma globale per i pagamenti istantanei, permette invece di trasferire denaro verso titolari di carte di debito e credito Visa. In termini pratici questo si traduce nella possibilità di inviare istantaneamente fondi verso tutti i possessori di prodotti Visa in Italia e nel mondo.

Andrea Fiorentino, Head of Products & Solutions di Visa Southern Europe
Salone dei Pagamenti 2020

Attraverso la piattaforma Visa Direct, i fondi possono essere trasferiti rapidamente, comodamente e in modo sicuro verso il titolare di un account Visa destinatario del pagamento, garantendogli accesso immediato ai fondi. La piattaforma consente di effettuare pagamenti non solo da persona a persona (person-to-person, P2P) e da azienda a persona (business-to-consumer, B2C), ma anche da azienda a azienda (business-to-business, B2B).

«L’economia real-time ha cambiato il modo in cui le persone inviano e ricevono denaro» ha spiegato Andrea Fiorentino, Head of Products & Solutions di Visa Southern Europe. «Oggi dispositivi come smartphone e tablet, oltre al commercio digitale, hanno creato nuove aspettative in termini di velocità». «La pandemia ha ulteriormente accelerato il percorso espandendo la necessità di movimentazione digitale di denaro a ulteriori casistiche di flussi il cui pagamento avveniva prima in presenza. Con Visa Direct, i fondi possono essere trasferiti in modo sicuro, facile e in tempo reale ovunque nel mondo».

Disponibile attraverso una raccolta completa di API dedicate, Visa Direct è utilizzabile da istituzioni finanziarie e partner tecnologici per creare rapidamente soluzioni di pagamento in tempo reale attraverso una suite di servizi web sulla piattaforma Visa Developer. Infine Cybersource, una piattaforma globale di gestione dei pagamenti costruita su infrastruttura Visa che supporta le aziende a raggiungere i loro obiettivi di commercio digitale migliorando l’esperienza dei clienti, aumentando i ricavi e mitigando i rischi. Per i partner, CyberSource fornisce una piattaforma tecnologica, competenze in materia di pagamenti e servizi di supporto che li aiutano a crescere e a gestire il loro portafoglio di esercenti.