IT Pro

Red Hat OpenStack: cresce la community

Red Hat ha annunciato una serie di novità portate alla roadmap e alle tecnologie, enterprise e community, di OpenStack, tra cui l’evoluzione della propria offerta enterprise Red Hat OpenStack in un programma Early Adopter e la disponibilità di RDO, una distribuzione OpenStack supportata dalla community che opera su sistemi Red Hat Enterprise Linux, Fedora e sui loro derivati.

Con la 'preview release' della distribuzione Red Hat OpenStack, per la creazione e la gestione di cloud IaaS (Infrastructure-as-a-Service) private, pubbliche e ibride, Red Hat ha concretizzato il primo passo verso una distribuzione OpenStack pronta per il mercato enterprise.

Con il nuovo annuncio, la versione preview passa al livello successivo: un programma Early Adopter.

Questo, in particolare, ancor più potrà sfruttare l'effetto del supporto commerciale di Red Hat, dell’ecosistema certificato di vendor hardware e applicativi e della consolidata esperienza di Red Hat nella realizzazione di solide 'nuvole' basate su open source.

Il programma Early Adopter di Red Hat OpenStack si basa sulla release comunitaria Folsom.

Inoltre, è ora accessibile RDO: una distribuzione OpenStack liberamente disponibile e supportata dalla community che opera su sistemi Red Hat Enterprise Linux, Fedora e sui loro derivati.

Come spiegato dai responsabili di Red Hat, RDO porta con sé le principali componenti di OpenStack (Nova, Glance, Keystone, Cinder, Quantum, Swift e Horizon), oltre ai progetti di incubazione Heat, per l’orchestrazione delle applicazioni cloud, e Ceilometer, per il monitoraggio e la misurazione delle risorse. L’installazione è resa semplice grazie al tool PackStack, sviluppato da Red Hat.

Oltre a offrire un set di pacchetti software, RDO rappresenta anche uno spazio in cui gli utenti di piattaforme elaborative cloud basate sui sistemi operativi Red Hat possono ottenere aiuto e confrontarsi sul funzionamento di OpenStack. Gli utenti di Red Hat Enterprise Linux e dei sistemi derivati possono ora ottenere pacchetti ufficiali dei software più recenti rilasciati nell’ambito del progetto OpenStack per la loro piattaforma di riferimento.