Opinione

Superare la paura di non essere all’altezza

Il lockdown ha portato prepotentemente alla ribalta il digitale, assumendone il ruolo di acceleratore. Digitale che ha portato tantissimi vantaggi alle imprese, ma anche nuove sfide per chiunque. Com’è ad esempio possibile superare la “paura di non essere all’altezza”?

A rispondere alla domanda, in questa puntata di Imprenditori in Video con Manabe Repici, è la dott.ssa Roberta Milanese, psicoterapeuta del Centro di Terapia Strategica del dr. Giorgio Nardone. La dott.ssa Roberta Milanese si occupa soprattutto di psicoterapia breve, coaching per il miglioramento delle performance e consulenza e formazione in ambito clinico e educativo

La dott.ssa Roberta Milanese partecipa da anni come relatrice a congressi nazionali e internazionali in Europa, Stati Uniti e America Latina ed è inoltre curatrice della rubrica “Comunicazione Efficace” della rivista Psicologia Contemporanea.

Grazie alla sua grande esperienza e cultura in materia, la dott.ssa Roberta Milanese ci racconta come sia possibile superare le proprie paure e sentirsi all’altezza, sia nella vita di tutti i giorni che in video.

Non essere all’altezza

La dott.ssa Roberta Milanese è una psicoterapeuta che ha sempre voluto fare quel lavoro fin da piccola, in quanto ama aiutare le persone tramite parole. Lavora con il Centro di Terapia Strategica del dr. Giorgio Nardone, di cui è stata durante il periodo di studi particolarmente colpita dal libro “L’arte del Cambiamento”

Lei, come raccontato a Manabe Repici durante Imprenditori in Video, è inoltre anche coach strategico e tra i suoi argomenti troviamo proprio il come superare la paura di non essere all’altezza nella vita di tutti i giorni.

Si tratta di un concetto fondamentale, soprattutto in un periodo come quello attuale dove siamo chiamati a lanciarci in video e nei social network. Argomento che la dott.ssa Roberta Milanese ha trattato nel libro “L’ingannevole paura di non essere all’altezza”.

Il non sentirsi all’altezza è un sentimento molto diffuso, che si può generare per una lunga serie di motivi, come il timore di esporsi, la paura del conflitto o quella del perdere consenso. Si tratta di una tematica particolarmente sentita e che si è accentuata ancor di più con la situazione attuale.

Il digitale ha, tra le altre cose, permesso infatti a tutti di confrontarsi tra di loro e ha dato il via a una fasulla corsa all’eccellenza. Siamo sicuri che tutto quello che vediamo sui social rispecchi la realtà?

Social Video Marketing

Mentre il confronto diretto con i propri competitor era una volta dal vivo, ora ci si trova a confrontarsi attraverso una vetrina distorta, attraverso la quale tutti sembrano felici e contenti. Confrontarsi con tali modelli non reali può facilmente portare a incorrere nella paura di non essere all’altezza e bisogna quindi essere in grado di discernere.

Ragionamento che può benissimo essere ripreso anche a livello professionale, in cui il confronto continuo con i competitor può portare a perdere certezze e il contatto con la bontà del proprio lavoro. Bisogna certamente osservare il lavoro altrui, ma farlo in modo sano e dosato, per non perdere né certezze né creatività.

Se non affrontata, la paura di non essere all’altezza può diventare poi una certezza e in questo caso subentra il dolore. Quando si rinuncia ad affrontare i problemi si rischia infatti di imbattersi in fallimenti e rimanere schiacciati dal loro peso. Una realizzazione della paura che può portare anche alla depressione.

Ma come capire se stiamo incorrendo in tale rischio? Il suggerimento dato dalla dott.ssa Roberta Milanese è quello di immaginare la propria vita come un’auto in corsa: siamo un’auto che procede, anche se con il freno a mano tirato, o siamo in blocco totale?

Sconfiggere la paura

Ma come è possibile sentirsi all’altezza, magari di un qualcosa che non si è mai fatto prima? Il consiglio della dott.ssa Roberta Milanese è quello di non evitare mai di esporsi e non rimandare, in quanto la procrastinazione cela il rifiuto. Rifiuto che dà inizialmente sollievo, ma che fa presto aumentare l’insicurezza della persona.

Le prime volte è naturale, quasi fisiologico, non sentirsi all’altezza ed è necessario costruire pian piano la propria autostima. Essere completamente sicuri fin dall’inizio è infatti praticamente impossibile e se si aspetta di esserlo si cade in un circolo vizioso che ci porterà all’insicurezza.

Social Video Marketing

Alzare pian piano l’asticella, una tacca alla volta: questo è il consiglio dato durante Imprenditori in Video dalla dott.ssa Roberta Milanese per sconfiggere la paura di non essere all’altezza e imboccare un percorso sano di crescita.

Non aggiungere ogni giorno un pelo di rischio in più può poi portare anche a rinchiudersi in sé stessi, con le altre persone che non si interfacceranno più con noi in quanto lo interpreteranno come un rifiuto. Se ci si trova davanti una persona chiusa è quindi consigliato dimostrare un atto di gentilezza, per darle un’apertura e delle piccole certezze.

Una cosa a cui bisogna fare particolarmente attenzione in questo percorso è poi quella del chiedere continuamente conferma del proprio lavoro ai colleghi. Se da una parte ciò può sembrare un modo per rassicurarsi, dall’altra il rischio è quello di diventare sempre meno indipendenti e perdere al contempo certezze.

Il consiglio finale dato dalla dott.ssa Roberta Milanese a Manabe Repici è infine quello di avere comunque un minimo di paura. A piccole dosi, la paura è infatti un sentimento sano, che ci aiuta a migliorarci e a salire di un piccolo gradino alla volta, permettendoci così di diventare delle persone e dei professionisti migliori.

Se non l’hai ancora fatto, puoi scaricare il bunde contenente ben due guide definitive: la Guida Definitiva per Video Efficaci con il Telefono e la guida Social Video Marketing: Influenza il tuo Settore e Domina il Mercato!