Scenario

VMware: i cybercriminali usano tecniche sempre più avanzate

Al Black Hat USA 2021, VMware ha presentato il settimo rapporto annuale “Global Incident Response Threat ”, che analizza come gli attaccanti stiano manipolando la realtà per rimodellare il panorama delle minacce moderne.

Il rapporto ha rilevato un drastico aumento degli attacchi distruttivi, in cui gli avversari utilizzano tecniche avanzate per mettere a punto attacchi più mirati e sofisticati che distorcono la realtà digitale, sia attraverso la compromissione delle comunicazioni aziendali (BCC) che attraverso la manipolazione del tempo.

“Oggi stiamo assistendo a una relazione tra stati-nazione e criminali informatici, un nesso che continua a far avanzare rapidamente lo sviluppo di cyberattacchi sempre più sofisticati e distruttivi, in combinazione con l’ampliamento della superficie di attacco” ha affermato Tom Kellermann, head of cybersecurity strategy di VMware.

“I mondi digitali e fisici sono convergenti, e tutto può essere manipolato dagli aggressori moderni. La realtà è che i primi ad adottare tecnologie avanzate, come l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico, sono spesso criminali informatici sul dark web e nelle comunità di intelligence degli stati nazionali“.

Photo credit - depositphotos.com
ransomware_2

I difensori stanno lottando per contrastare questi attacchi complessi e avere visibilità negli ambienti più moderni come il cloud, i container e le applicazioni di comunicazione aziendale. Il Report ha rilevato che il 51% dei difensori abbia dovuto anche affrontare un forte stress e o episodi di burnout nel corso dell’ultimo anno.

“Il burnout è un problema enorme per i team di risposta agli incidenti, che stanno gestendo un picco di lavoro in quello che è ancora un ambiente in gran parte remoto” ha sottolineato Rick McElroy, principal cybersecurity strategist di VMware.

“Un aspetto che sottolinea ulteriormente la necessità per i leader di costruire team resilienti, prendendo in considerazione rotazioni al lavoro, dando la possibilità agli individui di prendere giorni di riposo, o qualsiasi altra iniziativa volta a favorire la crescita personale e lo sviluppo“.

Per maggiori informazioni sull’evoluzione del panorama delle minacce, così come per una guida e raccomandazioni utili per i responsabili degli incidenti e i team di sicurezza, scaricate il rapporto completo qui.