Libri e Fumetti

Aspra condanna per Romi Hoshino, ex gestore di Mangamura

Il fenomeno della pirateria non è nuovo all’interno dell’industria dei manga che ne è afflitta da molti anni e grandi compagnie come Shueisha e Kodansha hanno unito le risorse con un buon numero di editori per combatterla. Recentemente lo Studio Khara, responsabile dello sviluppo Evangelion 3.0+1.0 Thrice Upon A Time ha sottolineato come caricare il film illegalmente in rete può comportare anche l’arresto e ha stilato una serie di duri provvedimenti contro chi viola di copyright. Allo stesso modo, Hajime Isayama, in concomitanza con l’uscita dell’ultimo capitolo del manga de L’Attacco dei Giganti, aveva intrapreso azioni legali contro “diversi account e individui” per prevenire l’upload illegale.

Ora, sembra proprio che Romi Hoshino sia stato condannato in tribunale per il suo lavoro illegale su Mangamura, uno dei tre siti web che il governo giapponese nell’aprile 2018 ha ritenuto opportuno bloccare per affrontare la pirateria su Internet. Ricordiamo che il sito ospitava copie non autorizzate di popolari titoli manga come L’Attacco dei Giganti.

L’Attacco dei Giganti

La sentenza

Il tribunale distrettuale di Fukuoka ha dichiarato Romi Hoshino, meglio conosciuto online come Zakay Romi, colpevole di violazione del copyright e di aver nascosto dei proventi criminali.

Secondo l’ordine del tribunale, Romi Hoshino è stato condannato a tre anni di prigione e dovrà pagare due multe. La prima di 90.000 dollari USA e la seconda di 565.000 dollari. Quest’ultima è stata stabilita dopo che il caso legale ha scoperto quanto ha guadagnato Romi Hoshino grazie al suo lavoro su Mangamura, finanze che presumibilmente ha nascosto in un conto bancario all’estero.

manga giapponesi

Le autorità giapponesi hanno confermato che stavano lavorando a un caso contro Mangamura già a metà del 2018. In quel momento, Romi Hoshino viveva nelle Filippine dove è stato arrestato prima di essere estradato in Giappone. Altri amministratori del sito sono stati arrestati insieme a lui.

Mentre coloro che leggono manga piratati potrebbero non pensare che sia un grosso problema, questo ha gravi conseguenze nell’industria editoriale. Un rapporto suggerisce che Mangamura ha causato quasi 3 miliardi di dollari di danni agli editori e ai detentori di copyright. E ora, Hoshino avrà un sacco di tempo in prigione per riflettere su ciò che il suo lavoro ha causato.

Iniziate a leggere L’attacco dei giganti. Colossal edition disponibile su Amazon!