Cinema e Serie TV

Cosplay Tutorial: gli spallacci del Mandaloriano

Ormai è ben risaputo che The Mandalorian ha riscosso un gran successo a livello mondiale, accaparrandosi oltre alla vecchia guardia di fan di Star Wars, anche tutta una nuova schiera di appassionati che si è riversata su Disney + durante quest’anno di Pandemia globale. Ne sono la prova gli innumerevoli gadget e accessori di cui gli shop online si sono riempiti da quando è uscito il primo episodio della serie. Dai set Lego alle action figure, questo Natale sarà indubbiamente pieno zeppo di occasioni per far felice un fan di The Mandalorian.

Spallacci Mandalorian 7

Se però il destinatario dei vostri pensieri è follemente preso dalla serie ed ha già collezionato ogni possibile ninnolo, non abbiate paura, questo articolo fa proprio per voi!

Lasciamo da parte i normali regali ed entriamo nel vivo del mondo del cosplay. In questo tutorial vi spiegheremo passo per passo come creare una prima parte di armatura del Mandaloriano: gli spallacci. Oltre a questi, il costume del cacciatore di taglie è composto da alcuni pezzi fondamentali. L’iconico elmo, il pettorale, i due bracciali, i paramani e quattro pezzi a protezione delle gambe.

Gli spallacci però, risultano uno dei pezzi con una struttura e un’esecuzione particolarmente semplice, risultando così adatti anche a chi è alle prime armi e si cimenta per la prima volta nel cosplay. Ciò che vi servirà sono un po’ di manualità ed una serie di attrezzi e materiali che vi elencheremo. Non preoccupatevi però se qualcosa non sarà perfetto subito alla prima prova: l’unico segreto nel cosplay è quello di provare sempre e non smettere di sperimentare.

I materiali

Spallacci Mandalorian

Questi elencati sono i materiali di base usati più spesso nella lavorazione della foam. Oltre a quelli più comunemente usati anche nella quotidianità come forbici, righelli e penne, alcuni sono un po’ più particolari, come ad esempio la foam ed il plasti dip. La prima è una schiuma espansa ad alta densità, molto leggera, facilmente lavorabile e termomodellabile. Esiste in commercio in diverse altezze, variando tra i due millimetri e i cinque centimetri di spessore.

Il secondo invece è una vernice flessibile usata nel cosplay per dare una base in grado di non spaccarsi e sfaldarsi se il pezzo di foam viene sottoposto a stress, come piegature o colpi inavvertiti. Il dremel è un altro degli strumenti più usati nel cosplay: è un utensile rotante che permette di risparmiare tempo (e un bel po’ di fatica!) nell’andare a modellare la foam. Ha diverse punte per altrettanti usi, ma principalmente viene usata quella cilindrica coperta di un pezzo di carta vetrata.

Come creare gli spallacci

Il pattern o blueprint è il disegno di base che viene usato per tagliare i vari pezzi di foam da andare ad assemblare per creare l’elemento finito. A seconda di quanto è complesso l’oggetto da creare, ci saranno varie parti da stampare, ma per gli spallacci del Mandaloriano vi basterà scaricare il file che potete trovare a questo link. Prima di procedere nella lavorazione quindi, stampate questo foglio e ritagliate il disegno con la dicitura “lato 1”.

Una volta pronto, appoggiate il vostro blueprint sulla foam da 5 mm e tracciate il contorno del pattern con la penna bianca (o una penna normale) seguendo il disegno che avete stampato, ricordandovi di segnare sulla foam anche i punti di giuntura. Per avere l’altro lato dello spallaccio, non dovrete fare altro che riposizionare il vostro pezzo sulla foam e tracciarne nuovamente il contorno. Uno dei pregi di questa schiuma, è proprio la versatilità dei suoi lati, dato che entrambi sono totalmente identici. Non ci sarà quindi bisogno di ribaltare i disegni per avere i pezzi corretti.

Spallacci Mandalorian 8

Se osservate i pezzi che avete appena tagliato, noterete che da un lato hanno dei “triangoli” di foam mancante. Questi servono a creare una curvatura in modo da dare una prima forma al pezzo. E’ proprio da qui che partiremo ora, andando ad incollare questi due piccoli lati. Prendete il Bostik e spalmate un filo di colla su entrambi i profili, lasciate asciugare per circa un minuto, finchè non diventa opaca o non è più appiccicosa al tatto.

Avvicinate tra di loro i due lati facendo una leggera forza e mantenete la posizione per qualche istante. Se avete lasciato asciugare la colla a dovere, non dovrebbero staccarsi. Ma niente paura: se avete fatto qualche errore di calcolo, potete togliere facilmente la colla semplicemente sfregando il dito sopra di essa e ripetere la procedura. Eseguite quest’operazione su entrambi i punti di curvatura di tutti i pezzi in modo da averli pronti per il prossimo passaggio.

A questo punto dobbiamo incollare i due lati tra di loro per dare la prima base agli spallacci. Come prima, stendiamo un sottile strato uniforme di colla Bostik sul lato più lungo, quello con i punti di giuntura, di entrambi i pezzi. Lasciate asciugare e dopo un minuto circa incollateli tra loro: non è importante da dove iniziate, ma fate attenzione che i due lati non si tocchino accidentalmente, o dovrete staccarli immediatamente. Il vostro pezzo ora dovrebbe essere come quello nella foto sottostante, con una curvatura tale che lo farà stare sulla vostra spalla.

Spallacci Mandalorian 9

Per questo passaggio vi servirà il dremel: andate a montare la punta cilindrica con la carta vetrata di cui abbiamo parlato all’inizio del tutorial ed indossate una maschera protettiva davanti a naso e bocca per non respirare la polvere di foam che si creerà. Mettendo il trapanino alla velocità più bassa, prendente in mano saldamente il vostro pezzo e andate a levigare i punti di giuntura tra i pezzi. Fate qualche prova con dei piccoli tocchi sulla foam prima di procedere definitivamente, così da poter regolare la velocità dello strumento e la direzione in cui vi trovate più comodi a lavorare. Cercate di livellare la linea che si è creata al centro del vostro pezzo, per creare una bombatura adatta al resto del pezzo.

Il vostro spallaccio ora dovrebbe assomigliare a quello nella foto 1 a sinistra. Come potete vedere dove avete passato il dremel risulterà essere di un colore diverso rispetto al resto della foam: in questo passaggio andremo a rendere quasi invisibile questa lavoratura. Per farlo avremo bisogno della carta vetrata, ma ricordatevi di indossare la vostra maschera protettiva!

Partendo con un pezzo di quella con grana da 120, andiamo a scartavetrare leggermente tutte le parti che abbiamo toccato con il dremel. Ripeteremo questa stessa operazione anche con un pezzo di carta vetrata da 320, 800 e 2000 in questa sequenza. Può sembrare un procedimento lungo e noioso, ma se vi fiderete del processo, avrete alla fine un’ottima base pronta per essere colorata. Come potete vedere dalla seconda foto a destra, la levigatura è quasi sparita alla vista proprio per aver levigato il più possibile il pezzo a mano.

Spallacci Mandalorian 8

Una volta finito di scartavetrare, è l’ora di creare quella sorta di cornice che corre lungo tutto lo spallaccio. Per farlo, avremo bisogno di alcune strisce di foam da 5 mm. La prima che ci serve è di 15 mm di larghezza e 22 cm circa di lunghezza. Vi consiglio però di farla qualche centimetro più lunga, così da andare a tagliare l’eccesso invece che aggiungere pezzi di foam, cosa che non risulterebbe in un’esecuzione ottimale. Andate a posizionare la striscia di foam al centro dello spallaccio, segnate la posizione lungo entrambi i lati. Stendete quindi un sottile strato di colla in modo uniforme sia sullo spallaccio, restando all’interno dei vostri segni, che sulla striscia e aspettate qualche istante.

Una volta asciutti, assemblateli partendo da uno dei due lati e procedendo con calma attaccando la fascetta. Fate una leggera pressione specialmente sulle estremità così che la colla possa prendere bene ed il pezzo superiore non si sollevi. Procedete allo stesso modo anche con il bordo esterno: tagliate una striscia da 1 cm di larghezza e misurate lato per lato per la lunghezza mano a mano che lavorate. Ricordatevi inoltre di tagliare in diagonale negli angoli di congiunzione come potete vedere in foto, così da farli combaciare bene e rendere il tutto più armonioso. In questo caso, dovrete cercare di essere il più precisi possibile in modo che andando a guardare il bordo del vostro spallaccio non noterete una grossa differenza con la vostra base.

Come ultimo tocco finale per questo passaggio, vi servirà un’altra striscia larga 15 mm e lunga 22 cm più o meno, ma della foam più sottile da 2 mm. Questa fascetta vi servirà per creare il dislivello tra la parte centrale ed il bordo esterno, esattamente come gli spallacci del nostro Mandaloriano preferito. Il procedimento è quello che ormai avete imparato: un sottile strato di colla uniforme su entrambi i lati, asciugatura per qualche istante, incollaggio con leggera pressione sui pezzi per farli aderire bene tra loro. Il risultato finale a questo punto dovrebbe essere come quello nella foto sottostante.

Spallacci Mandalorian 6

Questo è il momento di tornare al foglio del pattern con il blueprint che non abbiamo ancora utilizzato. Il Mandaloriano ha affrontato nella prima stagione un Mudhorn e da quel momento sullo spallaccio destro del nostro cacciatore di taglie è comparso il teschio stilizzato della creatura. Ciò di cui abbiamo bisogno per riprodurre questo simbolo anche su uno dei nostri pezzi di armatura, è la foam più sottile, quella da 2 mm.

Tagliamo il pattern con le forbici fin dove possibile e con il taglierino all’interno. Posizioniamo il blueprint sulla gomma crepla e tracciamone il contorno. Come fatto con la carta, potete ritagliare questa foam con le forbici essendo molto sottile, per poi rifinirla con il taglierino dove necessario. Seguendo lo stesso metodo usato per il bordo, posizioniamo il teschio sul lato più frontale dello spallaccio destro e tracciamone il contorno. Di nuovo, procediamo con uno strato sottile ed uniforme di colla sia sullo spallaccio che sulla gomma crepla e dopo averla fatta asciugare, incolliamo facendo una leggera pressione per farlo aderire bene.

Spallacci Mandalorian 10

Passiamo ad uno step meno complicato, ma non per questo meno importante. Con la vostra pistola termica andate a scaldare il pezzo all’esterno. Fate attenzione però a non surriscaldarlo perchè potreste causare alla colla di staccarsi e far aprire così il pezzo. Iniziate quindi anche qui con il livello più basso e se ritenete che la pistola non stia scaldando abbastanza, andate ad alzarlo. Questo procedimento serve per due motivi: il primo è appunto quello della modellatura a caldo, in modo che il pezzo prenda una forma più bombata di quella data solo con l’incollatura. Il secondo invece è l’andare a chiudere tutte le celle della foam, così da non farla essere porosa per non assorbire al suo interno la vernice ed il colore che metteremo in seguito.

Per capire se le celle della foam sono chiuse, basterà prestare attenzione al colore della stessa. La schiuma diventerà più scura e quasi lucida una volta che il calore avrà avuto il suo effetto sulle celle andandole a chiudere. In questa fase è del tutto normale che le zone che avete lavorato con dremel e carta vetrata si facciano un po’ più visibili: non vi preoccupate, è una cosa che potrete aggiustare e mimetizzare senza alcun problema con il colore. Una volta finito questo passaggio, siete pronti per la prima mano di primer!

Seguendo le indicazioni riportate sulla confezione del Plasti Dip, andate a stendere uno strato di vernice ben uniforme sulla parte esterna dello spallaccio. Ricordatevi di eseguire questa operazione in un’area all’aperto o ben ventilata, indossando anche qui la vostra maschera protettiva! Dopo un paio di mani di primer, dovreste avere un risultato come quello nella foto seguente. Come potete notare, alcune imperfezioni si notano ancora, ma non è assolutamente un problema. Se volete un effetto più pulito però, potete procedere con altre mani di primer, così da creare un certo spessore andando a coprire ancora di più ogni difetto che sparirà con il colore.

Spallacci Mandalorian 7

Eccoci quindi all’ultimo step di questo tutorial! Qui sta tutto al vostro lato artistico ed alla vostra creatività. Sbizzarritevi come più vi piace nella colorazione, se preferite farlo totalmente lucido e perfetto come quello del cacciatore di taglie più famoso di Disney + o se volete puntare più sull’originalità e dargli quel tocco di vissuto con qualche danno da battaglia. Ogni opzione è valida e sta solo a voi decidere come crearlo. L’unico suggerimento che ci sentiamo di darvi è quello di procedere con la colorazione in maniera graduale e di utilizzare preferibilmente una spugnetta per dare il colore, piuttosto che un pennello, per evitare che rimangano le passate sulla foam.

Per dare un po’ più di profondità al pezzo, prendete un pennellino sottile e mischiate una punta di nero con qualche goccia d’acqua. Andate quindi a mettere il colore specialmente nei punti di giuntura dei vari pezzi, così anche da coprire le piccole imperfezioni che possono ancora esserci. Mischiate i vari colori per avere la gradazione di metallo che più si addice al vostro Mandaloriano e se volete invece dare un aspetto un po’ più lucido alla vostra armatura, potete usare la colla vinilica come passo finale, una volta che sarete soddisfatti del colore.

Spallacci Mandalorian 9

Sbizzarritevi quindi in quest’ultima fase e sperimentate anche con diversi materiali per stendere il colore. Non utilizzate solo pennelli, provate ad usare anche delle spugnette o dei pezzi di tessuto per vedere come la texture varia in base al mezzo utilizzato per colorare. E mi raccomando, non scordatevi di farci vedere il risultato!

Se volete completare il vostro futuro look da Mandaloriano, vi consigliamo di aggiungere al vostro cosplay questo animatronics di Grogu!