Parchi divertimento

Disneyland Paris: addio al FastPass, arriva un servizio pay-per-ride

Disneyland Paris ha annunciato l’attivazione di un nuovo servizio che va a sostituire il vecchio FastPass, che permetteva alle persone di saltare la fila prenotando uno slot in anticipo, con Disney Premier Access, un servizio pay-per-ride e una coda virtuale gratuita selettivamente disponibile. Disney Premier Access sarà disponibile sull’app Disneyland Paris.

Disney Premier Access: ecco come funziona

Il nuovo servizio Disney Premier Access sarà lanciato quest’estate. Per una cifra che varia dagli 8 € ai 15 € a seconda dell’attrazione e del giorno di utilizzo, da qualsiasi punto all’interno dei parchi, gli ospiti possono utilizzare l’app  Disneyland Paris per prenotare un posto nella “corsia veloce designata”, un servizio che prima era gratuito con FastPass.

Disney Premier Access

Disney Premier Access sarà disponibile per Big Thunder Mountain, Peter Pan’s Flight, Ratatouille: L’Aventure Totalement Toquée de Rémy, Buzz Lightyear Laser Blast, Star Wars Hyperspace Mountain, Star Tours: l’Aventure continue, The Twilight Zone Tower of Terror e Autopia.

Gli ospiti che vogliono usare il servizio devono prenotare uno dei posti a “disponibilità limitata” prima del tempo attraverso i loro account Disney e poi scansionare il codice QR per entrare nella corsia veloce designata. Gli ospiti invece senza smartphone possono anche acquistare Disney Premier Access in determinate località dei parchi.

Tuttavia, pagare per il servizio non assicura nemmeno che funzionerà. Il sito web infatti riporta che “l’acquisto di un Disney Premier Access ti dà accesso veloce all’attrazione scelta, ma non garantisce l’accesso immediato”.

Disney Premier Access

Comunque, oltre a questa novità, non così gradita ai fan dei parchi Disney, ritorna lo Standby Pass gratuito, che ha debuttato sull’app Disneyland Paris lo scorso ottobre e che consente agli ospiti di trascorrere parte del tempo di attesa per determinate attrazioni senza fare la coda fisica, ma non fornisce l’accesso immediato alla corsa.

Questo servizio può essere attivato in determinate ore della giornata, previa disponibilità e in base alle esigenze quotidiane dei parchi. Una volta attivata, gli ospiti possono utilizzare l’app Disneyland Paris per prenotare una fascia oraria per entrare nella coda fisica di un’attrazione e tornare a mettersi in fila in quel momento.

Juliette Bron, vicepresidente di Digital & Data di Disneyland Paris ha dichiarato:

“Siamo sempre alla ricerca di modi per migliorare l’esperienza degli ospiti. Il ritorno di Standby Pass, l’introduzione di Disney Premier Access e ogni nuovo miglioramento digitale nei nostri parchi e hotel fa parte del nostro impegno a fornire prodotti e servizi innovativi che tengono in considerazione il feedback continuo e non solo soddisfano ma superano le aspettative dei nostri ospiti . Gli ospiti si aspettano sempre di più esperienze senza soluzione di continuità e, con l’evoluzione della tecnologia, abbiamo l’opportunità, e la responsabilità, di soddisfare le loro aspettative.”

Proprio nel rispetto di queste parole, sempre sull’app Disneyland Paris sono state introdotte nuove funzionalità come il “Food Hub”, grazie al quale gli ospiti possono cercare e prenotare ristoranti gestiti da Disney in base a criteri come il tipo di cucina o i piani pasti accettato. Inoltre possono prenotare e programmare la loro esperienza culinaria con mesi di anticipo.

Invece per gli ospiti dell’hotel Resort, una nuova funzione di check-in online permetterà di ignorare la procedura di check-in con i loro telefoni e ricevere un messaggio di testo quando la loro camera è pronta.

Disneyland Paris

Disneyland Paris comunque non è il primo parco a utilizzare Disney Premier Access. Shanghai Disneyland ha infatti precedentemente sostituito il suo programma FastPass gratuito con il servizio a pagamento l’anno scorso e con molta probabilità verrà introdotto anche nei parchi divertimento statunitensi, anche se Disney non ha voluto smentire né confermare tali voci. Secondo però quanto riportato da Orlando Weekly, i parchi Disney stanno lavorando per monetizzare il salto della coda già dalla metà degli anni 2000 quindi è solo questione di tempo prima che Disney Premier Access venga introdotto anche negli altri parchi divertimento Disney.

Se non l’avete ancora fatto andate a recuperare Raya e l’Ultimo Drago disponibile su Amazon!