Cinema e Serie TV

Star Wars e spade laser. In Francia il duello è sport ufficiale… e in Italia?

Quando pensiamo a Star Wars l’associazione con le spade laser è automatica, del resto chi di noi, dopo aver visto Episodio IV, non ha mai sognato di brandire una spada laser e emulare il giovane Luke Skywalker?

Un piccolo trionfo della cultura geek arriva dalla Francia, che ha saputo concretizzare una fantasia degli appassionati e aspiranti jedi in uno sport competitivo ufficialmente riconosciuto dalla Fédération Française d’Escrime – FFE (federazione di scherma francese), al pari delle tre specialità olimpiche (fioretto, spada e sciabola).

Secondo Serge Aubailly, il segretario nazionale della federazione, in passato la scherma ha goduto di grande popolarità grazie ai film di cappa e spada, mentre ora i giovani sono attratti dalla popolarità dei film della saga di Star Wars. In questo modo il combattimento con spada laser potrebbe portare i giovani ad avvicinarsi all’attività fisica e quindi contrastare il sempre più crescente stile di vita sedentario.

Con l’intento di ricreare un’esperienza appagante sia per chi pratica questo sport che per i suoi spettatori, gli organizzatori hanno cercato di rendere lo stile di combattimento spettacolare e più fedele possibile alle coreografie viste nei film. Ogni scontro ha una durata di tre minuti, durante i quali i duellanti, all’interno di un’arena circolare, devono portare a segno 15 punti (o raggiungere il maggior numero di punti nel tempo a loro disposizione) per assicurarsi la vittoria.

Nonostante la promozione a sport ufficiale dai nostri cugini d’Oltralpe, la strada per una disciplina globalmente riconosciuta è tutta in salita e sarebbe bello, in un futuro non troppo lontano, vedere questa disciplina competere in tornei mondiali e perché no, magari anche alle Olimpiadi.

Ma per gli aspiranti jedi italiani qual è la situazione nel nostro paese?
Per rispondere a questa domanda è necessario fare un passo indietro e fare una piccola distinzione sugli ambiti in cui si pratica questa attività. É possibile ricondurre il combattimento con spada laser a due filoni ben distinti: il combattimento coreografico e il combattimento sportivo.

Nel combattimento coreografico si affronta una ricerca formale ed estetica, gli elementi su cui si pone il focus di questa attività sono il costuming e l’aspetto coreografico e spettacolare del duello. In Italia chi vuole mettersi in gioco in questo modo può farlo entrando a far parte di alcuni gruppi 501st LegionRebel Legion, Saber Guild, Jedi Generation e molti altri minori.

I primi due gruppi citati sono riconosciuti ufficialmente da Disney, hanno distaccamenti in tutto il mondo e la loro attività principale è quella legata al costuming, ma in alcuni casi occorre studiare delle coreografie da esibire durante le varie manifestazioni. In quanto gruppi di figuranti ufficiali, per entrare effettivamente a farne parte è necessario superare un attento e rigoroso esame del costume che si intende indossare.
Saber Guild è un’organizzazione internazionale senza scopo di lucro che si occupa di spettacoli coreografici di combattimenti con spada laser e di costuming. Jedi Generation, fondata nel 2012, invece si presenta come accademia di spettacolo basata sull’utilizzo della spada laser. I corsi da loro proposti si dividono in varie fasce d’età, con l’intento di rendere i combattimenti il più simile possibile a quelli dei film, tramite l’apprendimento di coreografie veloci e qualche acrobazia.

Sul fronte del combattimento sportivo in Italia nel 2006 è stata fondata LudoSport, un gruppo sportivo che è stato in grado di espandersi a livello nazionale e internazionale, annoverando palestre in tutta Europa, RussiaStati Uniti.
Si tratta di una comunità sportiva molto attiva e che negli ultimi tre anni ha raggiunto un totale di 3000 iscritti a livello mondiale i cui tornei registrano sempre una grande partecipazione.
Contrariamente al combattimento con spada laser francese, che mutua  un sistema di combattimento legato a principi della scherma classica, il metodo proposto da LudoSport esplora diverse forme di combattimento armato originali, progressive in complessità e ricercatezza, basate sulle conoscenze delle arti marziali dei suoi fondatori.

In Italia la pratica è riconosciuta come tipologia di scherma, ma in previsione dei futuri cambiamenti che coinvolgeranno il CONI, occorrerà vedere come muteranno le regolamentazioni delle federazioni sportive. In vista di queste nuove norme LudoSport nazionale si sta impegnando affinché questa disciplina possa venire riconosciuta come merita.

Volete sentirvi dei jedi anche sotto la pioggia? Allora dovreste provare con questo ombrello spada laser.