Cinema e Serie TV

Eroine da action movie: spie, avventuriere e donne del futuro

Dopo una lunga, forza astinenza dal grande schermo, il Marvel Cinematic Universe torna al cinema con il film solista di Natasha Romanoff, Black Widow. Dopo averci tenuto compagnia su Disney+ con le serie ambientate nel MCU (WandaVision, The Falcon & The Winter Soldier e Loki), l’universo cinematografico marveliano decide di inaugurare la sua stagione cinematografica post-Covid con un action movie in cui è la spia per eccellenza dell’universo Marvel la vera protagonista, in un’avventura in cui le sue doti e il suo spirito sono al centro dell’azione. Andando oltre il contesto del Marvel Cinematic Universe, Black Widow rientra all’interno di un filone cinematografico: le grandi eroine da action movie.

Black Widow

Se negli anni ’80 il cinema action era appannaggio di eroi maschili, con il passare degli anni abbiamo assistito a un fiorire di pellicole che hanno mostrate modelli femminili forti, capaci di tenere testa ai loro corrispettivi maschili. Ci sono molti modi per essere un’eroina, non è solo una questione di aggressività e prodezza marziale, si tratta di tenacia e accettazione delle proprie debolezze trasformandole in punti di forza su cui costruire il proprio essere, contro tutto e contro tutti. Affidandoci ai diversi generi del cinema, quali sono queste eroine che potremmo conoscere o incontrare nuovamente dopo esserci goduti l’avventura di Black Widow, disponibile con accesso VIP su Disney+ dal 9 luglio?

ELLEN RIPLEY

Ripley e Newt

Non si può che iniziare da lei, la prima eroina del cinema contemporaneo: Ellen Ripley. Comparsa per la prima volta in Alien (1979), l’intrepida astronauta interpretata da Sigourney Weaver è divenuta un simbolo del cinema di fantascienza, capace di ribaltare il concetto di damsel in mistress mostrando una grinta unica. Dalla sopravvivenza del primo film alla sua energica lotta contro gli xenomorfi in Aliens – Scontro Finale, Ellen Ripley è una vera eroina da action movie, capace non solo di imbracciare con piglio inconfondibile un fucile a impulsi ma anche di mostrare tutta la sua femminilità nel flirtare con il caporale Hicks. La bellezza di Sigourney Weaver e il suo volto unico hanno consacrato Ripley come una dei simboli della sci-fi cinematografica.

LORRAINE BROUGTHON

atomica bionda

Rimanendo in ambito spionistico, e fumetttistico, spetta a Lorraine Borughton tenere alto il vessillo delle eroine da action movie. Sullo sfondo di una Berlino alle prese con il crollo del Muro, Lorraine viene coinvolta in un intrigo spionistico ad altro tasso adrenalinico, che Charlize Theron interpreta magnificamente in Atomica Bionda, alternando combattimenti acrobatici e inseguimenti. La bellezza della Theron viene lievemente offuscata dai lividi e dai segni dei colpi incassati, un ulteriore strumento con cui definire la tenacia di questa eroina cinica e disincantata, la cui femminilità viene rispettata nel mostrarne un’emotività sopita sotto il suo ruolo di spia, ma che si lascia intravedere mostrandone lo spirito emotivo e avvincente di una donna forte e tenace.

FURIOSA

Furiosa

In un futuro devastato dalla guerra nucleare, essere donne non è certo facile, soprattutto se si finisce per essere elette come fattrici di un odioso despota. Furiosa, dopo avere sopportato angherie da Immortal Joe, decide di scappare salvando le altre sfortunate come lei, venendo aiutata da un eroe involontario, Mad Max. in Mad Max: Fury Road Charlize Theron nuovamente interpreta un ruolo da eroina, indurita da una vita difficile e mossa dalla disperazione, una bellezza sciupata ma ancora manifesta. Ad affascinare è la sua tenacia, la sua rabbia e quella grinta che ne motiva il nome, capace di esplodere in un urlo straziante di fronte all’infrangersi del suo piano ma anche di alimentare la sua indomita determinazione.

NIKITA

nikita

Quando nel 1990 Luc Besson cucì su Anne Parillaud il suo Nikita, probabilmente non immaginava che avrebbe creato un archetipo narrativo. La giovane tossicomane trasformata in killer dai servizi segreti francesi, infatti, diventa il canovaccio su cui sono modellate la maggior parte delle successive eroine da action movie. Besson trasforma la femminilità suadente di Nikita in un’arma, vuole illuderci che siano un mero strumento, ma l’anima della ribelle delle banlieu non viene soffocata, e Nikita diventa il prototipo di donna fragile che trova nelle sue debolezze e nella sua ricerca di sé la forza per non abbassare la testa ma lottare senza sosta.

LARA CROFT

tomb raider jolie

Un nome che non ha certo bisogno di presentazioni, quello di Lara Croft. Da protagonista di una rivoluzionaria serie di videogiochi, l’archeologa avventuriera approda al cinema come altri celebri eroi in pixel, ma grazie all’interpretazione di Angelina Jolie trova una visione moderna e avventurosa, in cui il suo lato avventuroso diviene esaltazione di una femminilità atipica ma persistente, giocata sulla bellezza della Jolie ma mai banale e strumentale.

Tomb Raider Film

Doppia vita per la bella Lara, interpretata anche da Alicia Vikander, che fedele al reboot videoludico offre una versione più adolescenziale e meno stereotipata, in cui le difficoltà e le sue imprese assumono maggior connotazione, lasciando emergere la sua tenacia e il suo spirito indomito. La Lara Croft della Vikander è più eroica della versione della Jolie perché più realistica, meno personaggio imbattibile e più eroina tenace e sofferente, una caratterizzazione che ne valorizza tempra ed emotività, consacrandola come una delle grandi eroine da action movie.

BEATRIX KIDDO

Kill Bill Vol. 3

La Sposa di Kill Bill può non essere mossa da intenti positivi, animata dalla sua sete di vendetta, ma è una delle eroine da action movie più amate e iconiche del cinema contemporaneaìo. Uma Thurman, diretta da Quentin Tarantino, intepreta una donna tornata dalla morte, capace di affrontare sfide sovrumane spinta sola dalla sua ostinazione e dalla sua incrollabile sete di vendetta. Beatrix è apparentemente una macchina assassina, ma è nel contrasto con la sua voglia di una vita normale, infranta dalla strage nella chiesa durante le sue nozze, che emerge la sua anima, che brama una vendetta contro coloro che le hanno impedito di essere una donna normale, in un mondo normale.