Cinema e Serie TV

Fantastici 4: Emily Blunt risponde alle voci che la vedono coinvolta

Emily Blunt ha deciso di rispondere alle voci che vedono lei e John Krasinski interpretare Sue Storm e Reed Richards nel prossimo reboot della Marvel dei Fantastici 4.

Emily Blunt

E’, infatti, fin da quando l’attrice ha rifiutato la parte di Vedova Nera in Iron Man 2 che viene spesso affiancata a diversi ruoli nel Marvel Cinematic Universe e da quando i diritti cinematografici dei Fantastici 4 sono tornati in mano alla casa delle idee, i fan hanno deciso di fare dei “fantacasting” che la vedono proprio nel ruolo di Sue Storm, assieme al marito John Krasinski in quelli di Reed Richards.

Così, durante una sua apparizione al The Howard Stern Show, Blunt ha deciso di rispondere ai fan che la vorrebbero coinvolta nel progetto, dicendo fondamentalmente che, al momento, non hanno ancora ricevuto nessuna telefonata. L’attrice ha inoltre aggiunto che i film di supereroi in generale non fanno per lei e che non sono propriamente di suo gusto.

L-r, Millicent Simmonds, Noah Jupe and Emily Blunt star in Paramount Pictures' "A Quiet Place 2."
Foto generiche

Tuttavia, sempre proseguendo nel suo discorso, Blunt ha specificato che questo non esclude che non possa interpretarne uno, anche se vorrebbe che fosse un personaggio interessante e eccezionale.

La prima trasposizione cinematografica dei Fantastici 4 (che potete acquistare cliccando su questo link) è del 2005, al quale è seguito un secondo capitolo nel 2007 (che potete acquistare cliccando su questo link) e vedeva tra i suoi protagonisti Ioan Gruffud, Jessica Alba, Michael Chiklis e Chris Evans, il quale interpretò Johnny Storm prima di diventare Captain America.

Fantastici 4 2005 COVER

L’ultima loro incarnazione, invece, risale al 2015, diretta da Josh Trank e con protagonisti Miles Teller, Kate Mara, Michael B. Jordan e Jamie Bell. Il film fu un disastro sotto diversi aspetti, tanto da ottenere sull’aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes solamente un 9% di recensioni positive e aver vinto ben tre Razzie Awards nella categoria Peggior Film, Peggior Regista e Peggior prequel, remake, rip-off o sequel.

Era previsto anche un sequel, che sarebbe dovuto uscire nel 2017, ma che fu cancellato dopo il flop di critica e di incassi.

Per quanto riguarda questo nuovo reboot in programma e confermato da Kevin Feige, si presuppone che possa occupare l’ultimo slot libero nella lista dei film Marvel previsti per il 2023, ma è ancora troppo presto per dirlo, tanto che nemmeno la pre-produzione è ancora iniziata.