Cinema e Serie TV

Gillian Anderson (The X-Files) confessa di avere avuto degli esaurimenti nervosi

Gillian Anderson ha rivelato di come la partecipazione a The X-Files le abbia causato degli esaurimenti nervosi e del motivo per cui voleva disperatamente lasciarsi il ruolo alle spalle.

La confessione di Gillian Anderson

L’attrice 52enne Gillian Anderson ha recitato in The X-Files nel ruolo dell’agente speciale dell’FBI Dana Scully per tutte le nove stagioni dal 1993 al 2002 per poi riprenderlo ancora una volta quando lo show è ricominciato per un revival nel 2016 e di nuovo nel 2018.

The X-Files

The X-Files ha reso famosa Gillian Anderson nell’industria dell’intrattenimento, ma le ha anche messo troppa pressione addosso. L’attrice ha infatti confessato che recitare in una serie televisiva di tale successo le abbia causato due paia di mini esaurimenti e del bisogno di lasciarsi alle spalle il suo iconico ruolo in The X-Files.

“Alla fine, non potevo parlarne, non potevo vederlo, non potevo vedere le immagini, non potevo. Avevo bisogno di immergermi immediatamente nel teatro di un altro paese. E poi, dopo un po’, sono stata in grado di abbracciare il mio ruolo di nuovo, ma non ero io, era come se fossi un’altra persona. Quando ti immergi così completamente in un ruolo come possiamo e facciamo per periodi di tempo così lunghi,  ci saranno conseguenze. Certo che ci saranno delle conseguenze.”

Gillian Anderson ha ritrovato nel teatro uno spazio sicuro in cui ritrovare la serenità perduta con The X-Files e alla fine, è riuscita anche a riprendere la carriera televisiva accettato di riprendere il suo ruolo di agente Scully quando la serie è stata rinnovata per la decima e undicesima stagione nel 2016 e nel 2018.

X-Files

Attualmente, Gillian Anderson recita nella commedia-drama di Netflix, Sex Education, dove interpreta la madre del protagonista e una terapista sessuale. Recentemente ha anche interpretato il primo ministro Margaret Thatcher nella quarta stagione di The Crown.

La Anderson non è la sola a sperimentare forte stress e ansia mentre si immerge in un personaggio ed è un bene che gli attori condividano le loro esperienze per potere accendere discussioni salutari su questi problemi. Ricordiamo che Gillian Anderson è co-autrice del libro We: A Manifesto for Women Everywhere, incentrato sull’equità salariale e sui problemi di salute mentale.

A proposito di The X-Files 

The X-Files è una serie televisiva statunitense ideata da Chris Carter e trasmessa dalla Fox dal 10 settembre 1993 al 19 maggio 2002 e successivamente a partire dal 24 gennaio 2016 al 21 marzo 2018.

X-Files

The X-Files vede protagonisti due agenti dell’FBI, interpretati da David Duchovny e Gillian Anderson, la cui attività si caratterizza per indagare su particolari casi di natura paranormale, che richiamano varie sottotematiche del cinema dell’orrore e della fantascienza, tra i quali creature leggendarie, teorie del complotto, mutazioni genetiche, percezioni extrasensoriali, psicocinesi, intelligenza artificiale, UFO e alieni.

Gillian Anderson ha recitato accanto a David Duchovny, che interpretava il suo partner dell’FBI, Fox Mulder.

Tra la quinta e la sesta stagione è stata tratta un’omonima prima pellicola cinematografica, uscita nelle sale statunitensi il 19 giugno 1998, mentre un ulteriore film stand-alone, X-Files – Voglio crederci, è stato distribuito in patria dal 25 luglio 2008.

Dal 24 gennaio 2016, quattordici anni dopo la cancellazione della serie il 19 maggio 2002, la Fox ha deciso di riportare in vita il franchise con una miniserie che costituisce la decima stagione. Ad aprile del 2017, la Fox ha annunciato anche un’undicesima stagione, composta da 10 episodi, andata in onda dal 3 gennaio 2018.

È in arrivo una serie animata intitolata X-Files: Albuquerque che vedrà i futuri protagonisti affrontare casi insoliti anche per gli agenti “titolari” Mulder e Scully.

Recuperate il film X-Files – Voglio crederci disponibile su Amazon!