Cinema e Serie TV

Godzilla: storia dei film del Re dei Kaiju

Come vi avevamo anticipato in quello che era il primo capitolo di serie dedicata al Re dei Kaiju, i mostri giapponesi, eccoci nuovamente  a parlare del successo generato da Godzilla film del 1954 con protagonista l’omonimo rettile gigante spara raggi atomici, dei suoi tanti nemici, delle sue battaglie e della sua trasformazione da mostro distruttore a eroe di una nazione che ha visto nel lucertolone un compagno che ha condiviso la stessa sorte nefasta, e che ha saputo trasformarla nella sua forza.

Godzilla Film e non solo

Dal 1954 ad oggi, Godzilla è stato il protagonista di 32 pellicole prodotte in Giappone e negli States, serie Tv, Comics, anime e Cartoon.
La produzione cinematografica dedicata al Godzilloide più famoso della storia è così  vasta e longeva che per classificarla è stata suddivisa in periodi o “Ere”, rinominato in base alla dinastia imperiale regnante al momento nella terra natia, una pratica assai comune in Giappone dove l’Imperatore è un punto di riferimento per la popolazione anche oggi che non ha poteri di nessun tipo e la carica è solamente un simbolo. Ecco quindi che abbiamo l’Era Shōwa ovvero era della “pace illuminata” che parte dal primo Godzilla film del 1954 e termina con la morte dell’Imperatore Hirohito. Seguirà l’era HeiSei o “era della Pace Raggiunta” con l’ascesa al trono del Principe Akihito, terminata nel 2019 quando l’Imperatore abdicò in favore del figlio Naruhito e dando inizia all’era Reiwa; ma tralasciando la stirpe Imperiale e tornando al Re dei Kaiju, la divisione della produzione dei film dedicati a Godzilla continua con l’era Millennium e quella dei Reboot.

Godzilla Film dell’Era Shōwa

Nel periodo dal 1954 al 1975 Godzilla, nato come catastrofe per il Paese del Sol Levante, si trasforma lentamente in un eroe.
Come abbiamo visto nel precedente articolo,  Godzilla: il Kaiju nato per essere Re, la motivazione principale fu che il personaggio nonostante fosse l’essenza distruttrice della natura, piaceva incredibilmente ai bambini che divennero il target dei successivi film, dove Godzilla affrontava i kaiju a colpi di wrestling, codate e raggi atomici. Per rafforzare quella che oggi chiameremmo fandom di bambini, venne creato il personaggio di Minira, un cucciolo nato da un uovo ritrovato su un’isola e preso da Godzilla come figlio adottivo. Erroneamente per anni si è creduto che Godzilla fosse una femmina ma come più volte spiegato dai suoi creatori, si tratta in realtà di un esemplare maschio con uno spiccato senza di protezione verso la sua specie. Minira sarà presente in diversi capitoli della saga e avrà ben due film dedicati, mirati ad un pubblico giovanissimo.

Minilla, il primo baby kaiju adottato da Godzilla
Godzilla Film e non solo

Sono 15 le pellicole di  questo periodo di cui Godzilla è protagonista:

In questi anni vengono creati numerosi di quelli che saranno Kaiju classici e iconici della Toho: Mothra, King Ghidora, Mecha-Gojira, Rodan, Anguiras. Nati come avversari, molti di questi diventeranno alleati di Godzilla contro nemici sempre più potenti.

Nel periodo Shōwa il Re dei Kaiju si scontra anche con un altro mostro già esistente: il gorilla cinematografico con la passione per le bionde più famoso del mondo, King Kong.

A quel tempo la fama dello scimmione era abbastanza sbiadita e un’abbondante pagamento alla R.K.O. da parte della Toho permise l’epico scontro. Kong era la natura, Godzilla la potenza atomica, ma tutti sapevano che dietro ai pugni dei mostri giganti la vera sfida era fra Stati Uniti e il Giappone. Il film si conclude con Kong che nuota verso la sua isola, e Godzilla rimasto sul fondo del mare, ma durante i titoli di coda è possibile sentire il ruggito del nostro kaiju ancora vivo. Per anni girò la voce che esistessero due finali uno per l’America in cui King Kong era il vincitore e uno per il Giappone in cui a vincere invece era Godzilla; niente di vero. L’unica differenza era il ruggito finale nei titoli di coda. A breve i due titani si scontreranno di nuovo nell’ultimo capitolo del nuovo Monsterverse Godzilla Vs King Kong nelle sale a novembre 2020.

Del periodo Shōwa i film da non perdere sono:

  • Watang! Nel favoloso impero dei Mostri
  • Ghidorah! Il mostro a tre teste
  • Ai confini della realtà
  • Godzilla contro i Giganti

Le origini di King Ghidora
Godzilla Film e non solo

Non possiamo non citare la scena de Il ritorno di Godzilla in cui il Lucertolone e il kaiju aragosta Ebirah giocano una partita di baseball con una pietra enorme, poi riproposta anche ne Il figlio di Godzilla ma contro i mostri mantide Kamakuras.

https://www.youtube.com/watch?v=ozH1Oxz_zeI

Godzilla Film dell’Era Heisei

Sono passati nove anni da Distruggete Kong! La Terra è in pericolo! ultimo capitolo dell’era Shōwa che benchè rivalutato in seguito come uno dei film migliori della saga, ottenne uno scarso successo all’uscita, con solo 970.000 spettatori in Giappone rimanendo ancora oggi il peggior incasso di un film di Godzilla. La Toho decide di rilanciare il nostro eroe dando un taglio alla continuity  precedente.

Godzilla Film e non solo

Il ritorno di Godzilla è un sequel diretto del primo film del 1954 e segna un ritorno alle atmosfere più oscure. Godzilla non è più un eroe, ma torna ad essere un portatore di rovina e distruzione. Con la nuova era cambia l’estetica del gigante: guadagna un quarto dito del piede e gli spuntano anche un paio di orecchie, ma in compenso perderà le zanne sporgenti. Andando avanti la sua espressione assomiglierà sempre di più a quella di un felino, e le file di denti diventeranno due. I nemici non sono più buffi e spensierati, ma diventano vere minacce come quella dell’inquinamento o la minaccia atomica, con mostri in grado di evolversi per diventare minacce sempre più difficili da sconfiggere.

Godzilla Film e non solo

O almeno queste erano le intenzioni dei produttori che dopo gli scarsi guadagni al botteghino dell’ottimo Godzilla contro Biollante, tornarono allo stile più leggero e mirato ad un pubblico più giovane, ripresentando nuove versioni di scontri classici come quello contro Mothra, King Ghidora e MechaGodzilla; e proprio in Godzilla contro King Ghidorah verranno ufficializzate le origini del nostro Kaiju preferito che scopriamo essere un GodzillaSauro.

I film dell’Era Heisei sono caratterizzati da un’ottima continuità:

Se siete fra quelli che pensano che la Disney con il suo Baby Yoda si sia inventata qualcosa di nuovo, portando sugli schermi la versione kawaii di un personaggio antico, verde e rugoso, mi dispiace dirvi che  non è così, visto che nel 1993 veniva presentato al mondo Baby Godzilla (o Godzilla Junior), un altro esemplare di Godzillasauro che entrerà a far parte della famiglia del Re, a testimonianza del fatto che anche i prodotti della periodo heisei erano pensati per i più piccoli e dargli un personaggio con cui identificarsi, come era stato fatto in precedenza con il piccolo Minira, o con Godzuki nel cartoon di Godzilla prodotto da Hanna-Barbera nel 1978.

Baby Godzilla, altro che Baby Yoda
Godzilla Film e non solo

Godzilla Film dell’Era Millennium

Cambiano i tempi, siamo ormai nel nuovo millennio e la Toho decide di cambiare strategia. Invece di continuare con saga infinite, decide di fare l’ennesimo reboot della storia, ripartendo nuovamente dal primo Godzilla film del 1954. Ha inizio così l’era Millennium, caratterizzata dal fatto che ogni film prodotto sarà un seguito diretto di Godzilla, indipendente da tutto quello prodotto in precedenza: Il primo film è Godzilla 2000 – Millennium che da il nome alla nuova linea temporale.

Altra innovazione è l’utilizzo della CGI insieme agli immancabili attori in costume da Kaiju. L’aspetto di Godzilla si fa più imponente e minaccioso e la caratteristica luminescenza blu dell’energia atomica sprigionata dal mostro è sostituita dal colore rosso, quasi a rappresentare la rinnovata rabbia incontrollabile del mostro, che diventa sempre più grande: dai 50 metri di altezza iniziali, il nostro rettile raggiunge i 100 metri, una crescita destinata ad aumentare come vedremo più avanti.

I film dell’era Millennium, inediti in Italia ma facilmente reperibili su Amazon, sono i seguenti:

Nella Final Wars oltre a 14 Kaiju classici visti nel corso degli anni, possiamo vedere anche Zilla, il mostro della versione americana del 1998, diretta da Roland Emmerich.

Godzilla Film dell’Era Reiwa

Siamo nel 2014 e nei cinema di tutto il mondo esce il nuovo Godzilla targato Hollywood, primo capitolo del nuovo brand monsterverse.In Giappone la Toho annuncia che verrà prodotto un nuovo godzilla film esclusivo per il mercato giapponese, opzione possibile in base agli accordi presi con la Warner Bros. La scelta del regista cade su due mostri sacri dell’animazione giapponese, Hideaki Anno e Shinji Higuchi che hanno conquistato milioni di fans grazie all’amatissima serie Neon Genesis Evangelion. Il progetto stavolta non è un sequel come in passato, ma un vero e proprio reboot.

Nasce così Shin Godzilla. Il film convince la critica e vince diversi premi, ma non convince il pubblico occidentale. Nel frattempo in patria diventa il Godzilla film con l’incasso più alto di sempre, e il film action più visto del 2016 nelle sale giapponesi.

Godzilla Film e non solo

L’anno successivo Netflix produce una serie di tre film in tecnica mista di animazione e CGI in cui gli umani hanno perso la battaglia contro Godzilla e si rifugiano nello spazio. Tornati sul pianeta dopo 20 anni, si accorgono che ne sono passati in realtà 20.000 e che il Kaiju è ancora vivo, e come vi avevamo anticipato qualche capitolo più su, la sua statura continua ad aumentare fino a raggiungere la straordinaria altezza di 300 metri.

  • 2016 – Shin Godzilla
  • 2017 – Godzilla: Il pianeta dei mostri
  • 2018 – Godzilla: Minaccia sulla città
  • 2018 – Godzilla: Mangiapianeti 

La trilogia degli anime non ha entusiasmato i fan e nemmeno eventuali nuovi spettatori, caratterizzata da una narrazione molto lenta e con decisioni molto discutibili riguardo la trama, gli va riconosciuto comunque una buona resa grafica grazie alle tecniche utilizzate.

Godzilla e Ghidora nella Anime Godzilla di Netflix
Godzilla Film e non solo

Godzilla Film del Monsterverse

Ne abbiamo parlato ampiamente nel precedente articolo, Godzilla film prodotti a Hollywood sono una parte importante della carriera del Re dei Kaiju. Nel bene e nel male.

La sua prima apparizione è quella che è rimasta come una macchia sul curriculum, stiamo parlando del film del 1998 diretto da Roland Emmerich. Il progetto prevedeva la regia di Tim Burton ma per ridurre i costi passo ad Emmerich, che purtroppo creò il flop candidato a 6 Razzie Awards, che oggi viene ricordato con disprezzo con il nome di Zilla. Nei piani della Tristar Pictures, produttrice del film, era prevista una trilogia, che venne soppressa immediatamente e in parte riconvertita nella serie tv animata Godzilla: The Series fortunatamente inedita in in Italia.

Per fortuna le nuove produzioni targate Warner Bros sono riuscite a rilanciare degnamente il nome del nostro eroe. Dopo i primi due film e la pellicola dedicata al suo rivale Kong: Skull Island, aspettiamo di vedere il capitolo finale del MonsterVerse Godzilla Vs King Kong, che come facilmente intuibile metterà i due Kaiju agli angoli del ring per decidere finalmente quale sia il vero e indiscusso Re dei Mostri.

Kong: Skull Island
Godzilla, Re dei Kaiju

Ma noi amanti del lucertolone sappiamo bene chi indosserà la corona.

Per ora salutiamo il Re dei Kaiju, ma la prossima volta andremo a scoprire nel dettaglio tutti i mostri che ha affrontato nella sua carriera!

Saluti dall’isola dei Mostri.

Se amate i Kaiju giganti e vi divertite con i giochi da tavoli insieme ai vostri amici, dovete assolutamente provare King Of Tokyo, un gioco divertente e dinamico, facilissimo da imparare che vi permetterà di impersonare uno dei tanti Kaiju che combattono per diventare il re assoluto.
E poi è stato creato da Richard Garfield, l’inventore di Magic The Gathering.
Potete trovare King of Tokyo >>>QUI<<<