Cinema e Serie TV

Guida Galattica per Autostoppisti, ecco perché è un mito

Pagina 1: Guida Galattica per Autostoppisti, ecco perché è un mito

Sono pochi quelli che non hanno mai sentito parlare di “Guida Galattica per Autostoppisti”, o che almeno hanno sentito nominare il famoso romanzo di Douglas Adams. Di certo molti lettori conoscono almeno il film, di cui abbiamo parlato spesso nella sezione Cinema e TV.

È un’opera famosa, sì, ma spesso capita di fare qualche battuta, magari solo un bel “42” piazzato lì quasi a caso e qualcuno che non la capisce c’è sempre. Ecco il motivo delle prossime pagine, che guideranno il lettore meno esperto alla scoperta di una delle opere di fantascienza più strabilianti che si siano mai viste in libreria, di certo una di quelle che ci piacciono di più.

Douglas Adams

Vale davvero la pena di conoscere la Guida Galattica. Si può cominciare guardando il film del 2005, e magari leggendo solo il primo romanzo – che funziona alla perfezione anche se si decide di non proseguire con gli altri testi. Ma sarà difficile, perché dei personaggi e della scrittura di Douglas Adams ci s’innamora facilmente, e in un attimo potreste ritrovarvi a leggere tutti i romanzi uno dopo l’altro. Un effetto che, speriamo, vi farà anche questo articolo.