Cinema e Serie TV

I Simpson: il segreto della stupidità di Homer

Come Membro numero 112 del Sacro Ordine dei Tagliapietre (ribattezzato in seguito “Vietato agli Homer“), mi ha sempre affascinata la stupidità del papà di Bart e Bart femmina, di cui conosciamo anche l’origine. Anzi, LE origini, che sono il Gene Simpson e un pennarello ficcato su per il suo cervello. Questo dal punto di vista narrativo, ma qual è il segreto per scrivere batture sempre efficaci per Homer Simpson, lo scherzo della natura del Settore 7 G?

Foto generiche

In un’intervista con The New Yorker, l’ex sceneggiatore dei Simpson John Swartzwelder ha gettato nuova luce sul modo in cui deve ragionare chi scrive i dialoghi per Homer Simpson, un personaggio talmente stupido da meritarsi una voce nel dizionario.

L’ex sceneggiatore dei Simpson John Swartzwelder parla dell’idiozia di Homer

Swartzwelder è stato uno degli sceneggiatori originali dei Simpson, nonché produttore della sitcom animata fino al 2003, scrivendo un totale di 59 episodi. È considerato uno dei migliori scrittori di commedie in circolazione e non ha mai rilasciato un’intervista prima. Swartzwelder ha confermato una dichiarazione dell’ex showrunner Mike Reiss, secondo cui il segreto per scrivere i dialoghi di Homer Simpson è pensare a lui come a un “cane parlante“:

Sì, è un grosso cane parlante. Un momento è l’uomo più triste del mondo, perché ha appena perso il lavoro, o ha lasciato cadere il suo panino, o ha ucciso accidentalmente la sua famiglia. Poi, un attimo dopo, è l’uomo più felice del mondo, perché ha appena trovato un penny, forse sotto uno dei suoi familiari morti. Non è davvero un cane, ovviamente, è più intelligente di così, ma se lo scrivi come se fosse un cane non sbaglierai mai“.

I cambi repentini dello stato d’animo di Homer, la sua scarsa attenzione, la memoria breve fin troppo breve, il suo nonsense sono tutte caratteristiche tipiche del suo personaggio, ma è anche pigro, aggressivo, immaturo, impulsivo, ingordo, tutte caratteristiche che alcuni animali domestici potrebbero avere.

Se tutto questo ciarlare dei Simpson vi ha fatto venire una strana voglia di acquisti compulsivi, beccatevi la valanga di gadget e oggetti da collezione che trovate su Amazon!