Cinema e Serie TV

Joker 2 si farà? Forse, ma potrebbe non essere diretto da Todd Phillips

Joker è sicuramente uno dei film tratti dai fumetti DC Comics più famosi di sempre, in grado anche e soprattutto di squarciare quel velo piuttosto sottile che separa i film di intrattenimento puri e semplici dalle pellicole in grado di toccare tematiche più profonde e drammatiche. L’interpretazione di Joaquin Phoenix, che gli è valsa un Premio Oscar come migliore attore protagonista, è sicuramente entrata nell’immaginario collettivo grazie a una perfetta chiave di lettura originale del celebre Clown Principe del Crimine di Gotham.

Joker

Da tempo si parla della possibilità di rivedere Phoenix nei panni di Arthur Fleck/Joker, tanto che nel corso dei mesi più volte è emersa la notizia (mai confermata da fonti ufficiali) che Warner Bros. stesse effettivamente considerando un sequel della sua pellicola campione di incassi. Ora, è il sempre affidabile The Hollywood Reporter a portare nuove conferme ufficiose circa lo sviluppo di un sequel del film (qui la notizia originale): parlando delle attività dell’avvocato Warren Dern e del suo studio che lavora a stretto contatto con diversi clienti legati al mondo di Hollywood, è stato rivelato che Todd Phillips avrebbe stretto un accordo per co-sceneggiare il prossimo capitolo della storia di Joker.

Se la notizia dovesse trovare conferma, ciò starebbe a significare che Phllips potrebbe aver deciso di non dirigere in prima persona il sequel, che andrebbe quindi in mano a un regista scelto per l’occasione e di cui al momento non si conosce ancora il nome. Il primo film, costato tra i 55 e i 70 milioni di dollari (qui a prezzo scontato), ha incassato in tutto il mondo oltre 1 miliardo di dollari, portando a casa anche due Oscar e due Golden Globe, oltre al Leone d’Oro di Venezia.

Phillips aveva già espresso un certo interesse nel tornare a lavorare con Joaquin, sebbene i due autori non avevano mai spiegato come e in che modo Arthur Fleck potrebbe tornare sulle scene: nelle sequenze finali di Joker, lo abbiamo visto infatti trasformarsi definitivamente nel Clown del Crimine, compiendo la sua vendetta ai danni dell’idolo della TV, Murray Franklin. Dopo essere stato catturato e internato nell’ospedale psichiatrico di Arkham, alcuni indizi suggerivano allo spettatore che Arthur potesse in realtà avere vissuto solo un lungo e terrificante sogno a occhi aperti. Se Joker 2 diventerà realtà, sicuramente verrà data una chiave di lettura chiara e concisa di un finale in ogni caso tremendamente affascinante.