Libri e Fumetti

Junji Ito lancia la nuova serie Genkai Chitai

A sorpresa questa mattina sulla app LINE Manga, l’apprezzatissimo sensei Junji Ito ha iniziato la pubblicazione di una nuova serie manga intitolata Genkai Chitai – tradotto molto liberamente com La Zona Inquietante.

Si tratta di una serie horror antologica che ha per protagonisti personaggi comuni testimoni di fatti inspiegabili e raccapriccianti nella vita di tutti i giorni.

Nel primo episodio ad esempio una coppia di novelli sposi assiste ad un funerale pubblico venendone profondamente turbata.

Foto generiche
Il catalogo del sensei Junji Ito in Italia è diviso fra diversi editori: Edizioni Star Comics ha pubblicato fra le altre opere Uzumaki – Spirale, Gyo e Remina – L’Asto Infernale, J-POP ha pubblicato invece Tomie, Brivido e altre storie, Planet Manga invece Yon e Mu ed infine Hikari ha pubblicato Lovesick Dead.

Il prolifico maestro dell’horror è stato ospite proprio di Edizioni Star Comics a Lucca Comics and Games 2018.

Junji Ito è considerato uno dei più importanti autori di horror mondiali. Classe 1963, è cresciuto in campagna, in una piccola città vicino a Nagano. Nella casa in cui viveva il bagno era alla fine di un tunnel sotterraneo infestato da cavallette, tali esperienze influenzeranno molto le sue opere.

Laureato in odontoiatria, intorno al 1984 ha iniziò a scrivere e disegnare manga come hobby mentre lavorava come odontotecnico. Nel 1987, presentò un racconto alla rivista Gekkan Halloween vicendo il premio Kazuo Umezu, indetto dalla rivista per manga horror Nemuki. Questo racconto è stato successivamente serializzato come Tomie, da cui fu tratto nel 1999 un film diretto da Ataru Oikawa, con Ito come sceneggiatore. La serie Tomie continuò con altri sette film, scritti sempre da Ito, che realizzò anche altre sceneggiature, per film horror quali Uzumaki e Marronnier.

L’universo che rappresenta è crudele e capriccioso; i suoi personaggi, spesso senza nessuna valida motivazione, sono vittime di forze soprannaturali maligne o sono puniti sproporzionatamente per infrazioni minori ai danni di un ordine naturale sconosciuto e incomprensibile. Alcuni dei temi ricorrenti del lavoro di Ito includono la gelosia, l’invidia, il body horror, personaggi apparentemente normali che iniziano ad avere comportamenti anomali, la rottura della società, le della fauna abissale e l’inevitabilità della propria morte, il tutto visualizzato tramite un disegno realistico e semplice, che enfatizza il contrasto tra la bellezza e la morte. Gli eventi narrati sono imprevedibili e violenti e derivano da situazioni normali.

La serie animata Junji Ito Collection è disponibile su Crunchyroll mentre sono in lavorazione una serie animata basata su Uzumaki e un serie TV su Tomie.

Recuperate uno dei capolavori del sensei Junji Ito, Tomie cliccando QUI.