Action Figure

Libra Shiryu Myth Cloth EX: la recensione


Libra Shiryu Myth Cloth EX di Tamashii Nations
Produttore
Tamashii Nations
Serie
Saint Seiya
Linea prodotto
Myth Cloth EX
Tipologia
Action Figure

Dopo mesi di attesa arriva finalmente nei negozi l’action figure di Libra Shiryu (Sirio in Italia), una nuova e scintillante uscita per la linea Myth Cloth EX prodotta da Bandai e Tamashii Nations. La linea Myth Cloth EX è una serie di action figure da collezione basate esclusivamente sull’anime Saint Seiya (I Cavalieri dello Zodiaco). La “killer features” di questi prodotti è quella di possedere una armatura removibile in gran parte di metallo (e una piccola parte in plastica) che i collezionisti possono assemblare sia sul personaggio che su un supporto ad hoc – lo scheletro – per comporre in alternativa il totem del segno zodiacale che rappresenta.

LIBRA SHIRYU di TAMASHII NATIONS

Nuova e scintillante uscita per la linea Myth Cloth EX prodotta da Bandai e Tamashii Nations Italia / Cosmic Group Italia: ecco la nostra recensione dell'action figure di Libra Shiryu.Potete leggere qui la recensione di Matteo https://toms.it/AVD8P

Publiée par Tom's Hardware Italia sur Jeudi 23 avril 2020

Il Personaggio

La Tigre…

La Tigre come simbolo ha radici molto antiche e insieme al Drago assume un significato di dualismo quasi complementare. Con la Tigre veniva spesso utilizzato un simbolismo per sottolinearne la forza, in antichità l’animale era caratteristico delle montagne del Tibet e della Cina tale da guadagnarsi il titolo di “re delle montagne”. Nel corso dei secoli, grazie al suo aspetto fiero ed elegante, è stata in grado di affascinare numerosi popoli e il suo manto a strisce era considerato un vero e proprio sinonimo di potenza. Nella cultura orientale, contrapposta al Drago, la Tigre viene ricondotta all’eterno dualismo della vita, cercare di far convivere questi due simboli all’interno della propria, in modo equilibrato, garantisce all’individuo un’esistenza migliore.

Libra Shiryu Myth Cloth EX

…e il Dragone

La figura del Dragone ha origini ancestrali e vede la sua genesi grazie alla cultura cinese. Da alcuni antichi manoscritti pare che come simbolo sia vecchio di quasi 6000 anni e che sia nato inizialmente come culto per ingraziarsi la benevolenza degli eventi climatici al fine di favorire l’agricoltura e quindi un migliore raccolto.  Proprio in Cina, e in seguito anche nei territori limitrofi, il Dragone veniva pregato nei periodi di siccità poiché accostato a fenomeni atmosferici legati all’acqua. L’acqua e il Dragone diventarono presto un binomio molto forte perché oltre alla loro manifestazione nei fenomeni climatici come vento, trombe d’aria e temporali vennero accostati anche con elementi più tangibili come i fiumi o le cascate e dato l’utilizzo dell’acqua a fini agricoli il Drago divenne di conseguenza un simbolo di benevolenza, fertilità e ricchezza.

Dohko e Shiryu

Libra Shiryu Myth Cloth EX

Dohko e Shiryu, maestro e allievo hanno sempre avuto un legame molto forte tra loro ma la cosa che li accomuna maggiormente è quella di possedere sulla schiena l’enorme tatuaggio di un animale a loro sacro, una sorta di animale guida. Mentre per Dohko questo animale è la Tigre di cui porta i caratteri somatici anche l’elmo dell’armatura di Libra per Shiryu questo animale è il Dragone. Entrambi i personaggi sono stati Cavalieri di Bronzo del Dragone e ora anche Shiryu ha ereditato le vesti d’Oro dell’armatura della Bilancia. La Tigre ed il Drago non sono stati scelti a caso, Dohko e Shiryu sono originari dei cinque picchi, un’area immaginaria dell’entroterra Cinese lasciando così intendere che il collegamento con questi due animali attinge direttamente le sue motivazioni dalla tradizione orientale e più nello specifico dall’astrologia cinese.

Confezione e Blister

La scatola che al suo interno contiene il prodotto è realizzata in cartoncino e presenta una grafica a tema come i suoi due predecessori Hyoga con armatura di Aquarius e Seiya con armatura di Sagitter. Questa grafica si discosta dalle normali uscite dei Cavalieri d’Oro dato che si tratta di tre edizioni speciali dei nostri eroi visti alla fine della saga di Nettuno. Nella facciata principale possiamo osservare il cavaliere per intero con armatura completa di armi e in background una immagine in primo piano dello stesso ma senza elmo. Sui fianchi vengono mostrate altre immagini di Libra Shiryu con in mano uno dei due tridenti (lato destro) e il totem del segno della Bilancia (lato sinistro). Nel retro di tutti i prodotti Tamashii Nations viene mostrato una sorta di riassunto di quello che potremo realizzare grazie alle varie parti intercambiabili e accessori eventualmente contenuti, in questo caso sono presenti ben tre volti alternativi, svariate mani intercambiabili e le sei paia di armi (dodici in tutto, una per ogni Cavaliere d’Oro) dell’armatura di Libra: Gli scudi, le barre gemellari, le spade, i tridenti, le lance bracciali e le barre tripunte. Dentro la scatola troviamo quattro blister – gli alloggiamenti dei vari pezzi che comporranno la figure – impilati tra loro e il libretto di istruzioni.

Il Totem

Libretto di istruzioni alla mano (sempre consigliato per evitare di sbagliare qualche passaggio) montiamo per primo il segno zodiacale che rappresenta la costellazione della Bilancia che risulta fortunatamente più semplice del previsto. In questa versione le armi di Libra non vengono tutte mostrate nella loro forma definitiva in quanto per loro natura assumono l’aspetto finale solamente nel momento dell’utilizzo risultando così anche più pratiche da trasportare. L’impatto finale è notevole e di tutto rispetto ma non offre emozioni in più rispetto a quanto visto a suo tempo con il Myth Cloth EX di Dohko di Libra (sempre che ne possediate uno) e differentemente da Hyoga di Aquarius e Seiya di Sagitter notiamo anche meno aggiustamenti cromatici che le altre due uscite invece hanno subito.

La Figure

Forti dell’esperienza vissuta con Dohko di Libra (di cui questo alla fine è una rivisitazione con corpo e testa differenti) riusciamo ad assemblare l’armatura sulla figure con enorme destrezza. Inutile dire che se siete alla vostra prima esperienza non negatevi l’aiuto del manuale di istruzioni, vi permetterà un montaggio tranquillo e rilassato della figure. Il personaggio una volta completato risulterà slanciato e longilineo, la parte sulla quale potrete trovare alcune difficoltà potrebbe essere quella della testa, in questo caso il consiglio è quello di levare le alette dell’elmo (in modo da evitare che volino via accidentalmente) per poi riagganciarle una volta fissata la testa nell’alloggiamento. La parte sicuramente più gratificante è quella di riporre le varie armi (sempre in metallo) di cui l’armatura è dotata nei vari alloggiamenti avendo così un impatto finale veramente da urlo. La posabilità dell’action figure è molto buona e nonostante la mole di armatura quasi completamente in metallo (solo addome, scudi ed elmo sono in plastica) riesce a reggersi e bilanciarsi senza l’ausilio di supporti che vi consigliamo in ogni caso di adoperare per le pose più estreme.

Conclusioni

Con Libra Shiryu Myth Cloth EX si completa un piccolo arco di uscite speciali grazie al quale si può evitare di comprare personaggi in doppia copia. Prima di queste uscite, infatti, per poter realizzare un personaggio del genere occorreva acquistare più copie di un singolo personaggio e mischiare i pezzi, che non sempre erano perfettamente compatibili. L’operazione “Cavalieri di Bronzo con armatura d’Oro” da parte di Tamashii Nations, che qualcuno inizialmente ha chiamato “furbata”, è stata in realtà una mossa davvero geniale che anche a livello economico ha solo portato vantaggi ai collezionisti. Shiryu e a seguire Hyoga è forse quello che ne esce meglio essendo come personaggio più alto dei comprimari. La colorazione è rimasta pressoché inalterata e questo è un bene dato che era già perfetta in precedenza mentre la capigliatura ha subito l’aggiornamento tecnico per poter far muovere le ciocche di capelli anteriori in modo più dinamico. La cosa che ci ha colpito di più di questa scintillante action figure è chiaramente la dotazione di accessori, con le dodici armi di Libra e la proporzione di metallo utilizzato, sempre molto alta, che lo rende godibile e appagante. Per gli amanti di Saint Seiya… si tratta di un autentico Must Have!

Noi che siamo appassionati di Saint Seiya non possiamo fare altro che promuoverlo a pieni voti e senza riserve e vi consigliamo di recuperarlo senza timori. Shiryu di Libra EX sarà presto disponibile distribuito in Italia da Cosmic Group

Libra Shiryu Myth Cloth EX di Tamashii Nations

Questa figure appartiene alla linea Myth Cloth EX di Tamashii Nations che propone dal 2012 solo personaggi tratti dall’anime “Saint Seiya – i Cavalieri dello Zodiaco”. E’ una figure totalmente articolata con corpo base in PVC. Sul corpo può essere montata l’armatura (in metallo e plastica) oppure a vostra scelta potrete comporre il simbolo della costellazione zodiacale che rappresenta.


Verdetto

Vedere i cavalieri di Bronzo con le armature dei loro mentori fu un momento magico quando da piccoli seguivamo le storie dei Cavalieri dello Zodiaco in tv e poter rivivere quelle emozioni con un oggetto da collezione è collezionisticamente parlando veramente una bomba. Alto e slanciato, con armatura scintillante, questo Shiryu di Libra potrebbe diventare una delle vostre figure preferite e con le armi in dotazione il vero limite è solo la vostra immaginazione.

Pro

+ Numerose parti intercambiabili
+ Estrema posabilità
+ Possibilità di costruire personaggio o totem
+ Armi quasi tutte in metallo

Contro

- Basetta non inclusa