Eventi

Lo Slayers Cafe arriva a Tokyo e a Osaka

Slayers, conosciuto in Italia con il nome: Un incantesimo dischiuso tra i petali del tempo, ha aperto i suoi primi cafè tematici a Tokyo e ad Osaka! Il cafè si chiama Slayers Cafe e non poteva avere una filiale ad Akihabara, la mecca degli otaku!

Slayers Cafe: andiamo alla scoperta di questa meravigliosa caffetteria!

Per chi non lo sapesse Slayers nasce come romanzo diviso puntate nel 1989 e deve la sua popolarità soprattutto grazie al suo primo adattamento anime televisivo nel 1995. Quel successo ha portato poi alla nascita di diverse serie di sequel, lungometraggi e puntate direct-to-video e, dopo una pausa di 18 anni, l’autore Hajime Kanzaka ha riavviato la linea principale della serie di romanzi fantasy nel 2018, dando nuova vita al franchise con l’ultimo libro pubblicato lo scorso ottobre.

Slayers Cafe

Cosa mancava quindi? Naturalmente un cafè tematico! Non è infatti cosa insolita per il Giappone aprire un cafè dedicato a un particolare franchise anime, pensiamo solamente agli ultimi di Evangelion e Sailor Moon.

Annunciato subito dopo l’inizio del nuovo anno, lo Slayers Cafe, ufficialmente chiamato Slayers Cafe Doramata-tei, nasce dalla collaborazione con la catena Good Smile Animate Cafe e la filiale di Tokyo si trova nel quartiere di Akihabara, al quinto piano dell’edificio Akiba Cultures Zone.

Slayers Cafe

Nello Slayers Cafe si può trovare una varietà infinita di merchandise dedicato ai personaggi principali dell’anime nonché opere d’arte in mostra, con grandi striscioni, tovagliette e monitor:

Non solo. Il cafè presenta una completa selezione musicale, di canzoni tematiche prese da tutto il franchise, molte interpretate dalla doppiatrice di Lina, Megumi Hayashibara. Alcune canzoni hanno anche la loro versione in inglese.

Slayers Cafe

Cosa troveremo nel menù? Naturalmente cibi ispirati alla serie! Ad esempio, il Black Dragon’s Tribute (980 yen) è un richiamo al romanzo Slayers Special 4. In realtà la carne non è di drago ma di maiale, saltata in padella con cavolo in salsa di miso al sesamo. Il piatto Running Mushroom (980 yen) fa riferimento invece ai capitoli della Autumn Taste Competition di Slayers Special 7.

Slayers Cafe

Le bevande inoltre sono dedicate a un personaggio specifico e create in modo che ne rispecchino i gusti! Come il Gourry Gabriev (600 yen), dedicato al possessore della Spada della Luce, conosciuto in Italia come Guido. Gourry è considerato così stupido da avere meduse per il cervello e per tale ragione gli ingredienti della bevanda (che viene fornita con un cubetto di ghiaccio luminoso) sono: soda, sciroppo blu, gelato agli agrumi hyuganatsu, panna montata e medusa, che non è altro che gelato montato,  ricoperto con un pizzico di invertebrato marino.

Slayers Cafe

Dedicato invece ad Amelia è l’Amelia Wil Tesla Saillune, tè al latte reale (perché Amelia è la principessa del regno sacro di Saillune/Seyruun) condito con panna montata alla fragola e caramelle dragée. C’è anche un biscotto con il simbolo di Saillune, che puoi mangiare da solo o con un po’ di panna montata.

Slayers Cafe

All’interno dello Slayers Cafe non manca nemmeno un angolo dedicato al merchandise:

C’è anche un libro degli ospiti in cui i clienti sono incoraggiati a scrivere messaggi e disegnare fan art.

Prima di recarsi allo Slayers Cafe bisogna ricordarsi due cose: in primo luogo, lo Slayers Cafe non accetta prenotazioni. Per questo per entrare bisogna comprare un biglietto dallo staff all’ingresso. In secondo luogo, il negozio di merchandise può essere utilizzato solo dai clienti che mangiano al bar.

Lo Slayers Cafe è aperto fino al 17 febbraio.

Se sei un fan di Slayer ti consiglio di dare un’occhiata a questa nendoroid di Lina!