Cinema e Serie TV

Lo studio Ufotable (Demon Slayer) accusato di evasione fiscale

Quando tutto sembra andare liscio come l’olio per lo studio di animazione di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, Ufotable, ecco che arriva la batosta, meritata, tuttavia: il fondatore e lo studio di animazione stesso sono stati incriminati con l’accusa di evasione fiscale.

Demon Slayer

Studio Ufotable (Demon Slayer) incriminato di evasione fiscale

Nel corso dell’Estate scorsa, la casa di produzione giapponese era stata indagata dalle autorità fiscali nipponiche, appunto, di evasione di 137 milioni di yen (poco più di 1 milione di Euro). L’evento spiacevole aveva fatto si che Hikaru Kondo, il fondatore appunto, si dimettesse dalla carica di Presidente.

Adesso, a distanza di un anno, ne giunte la ufficiale accusa.

Mediante un comunicato stampa ufficiale diffuso dalla stessa azienda giapponese si apprende che il fondatore e l’azienda stessa sono stati incriminati dal Governo giapponese con l’accusa di veritiera dichiarazione reddituale, violando, di conseguenza, la legge sull’imposta sulle società e la legge sull’imposta sui consumi.

 Demon Slayer: Mugen Train

Le dichiarazioni di Studio Ufotable

Studio Ufotable ha annunciato le scuse pubbliche per le azioni sconsiderate confermando di aver provveduto a saldare il forte debito verso le casse dello Stato fino all’ultimo centesimo non correttamente dichiarato. Ecco le parole nel dettaglio con il comunicato aziendale:

La nostra società e il nostro rappresentante legale sono stati incriminati con l’accusa di violazione della legge sull’imposta sulle società. Con rammarico siamo qui a scusarci con tutti gli appassionati e i nostri partner. Abbiamo presentato la dichiarazione dei redditi rettificata sotto la guida delle autorità fiscali del Giappone e abbiamo pagato l’intero importo. Ci impegneremo da qui in avanti a rispettare costantemente la legge fiscale e ad ottimizzare la branca manageriale al fine di offrire un miglior ambiente produttivo“.

Si palesa di fronte allo studio di animazione una macchietta d’ombra che va leggermente ad imbrunire quel grande sogno che ha dedicato agli appassionati realizzando la riuscitissima serie anime di Demon Slayer: Kimetsu no Yaiba, ispirata al manga omonimo scritto e disegnato da Koyoharu Gotouge, e l’altrettanto riuscito lungometraggio animato, Demon Slayer: Il Treno Mugen, che ha fatto registrare incassi di 500 milioni di Dollari al box office.

Di certo con gli introiti dell’azienda giapponese non vi sono state particolari problematiche nel saldo del debito complessivo, ma ci auguriamo allo stesso modo di riscontrare un’etica finanziare da parte di questi colossi sempre più ferrea, anche per rispetto della concorrenza degli altri innumerevoli studi che si impegnano per le stesse produzioni.

Demon Slayer in Italia

Ricordiamo, infine, che Demon Slayer: Il Treno Mugen arriverà in Italia su Amazon Prime Video il 13 luglio. Qui gli ultimi dettagli.

Per iscrivervi al servizio di streaming Amazon Prime Video, sfruttando anche i 30 giorni di prova, potete utilizzare questo link.

KIMETSU NO YAIBA - DEMON SLAYER

In Italia il manga originale è edito da Star Comics con 14 volumetti disponibili (acquistate su Amazon il recente avvincente volumetto se non l’aveste ancora fatto).

Scoprire tutte le novità Amazon Prime Video di luglio 2021 grazie al nostro articolo dedicato.