Tom's Hardware Italia
Eventi

Modena Play 2019, Negozi & GDR

Non solo case editrici e distributori sono presenti a Play Modena. Grande spazio è riservato anche alle realtà commerciali di questo settore, fra le quali spiccano negozi storici dove è possibile trovare prodotti nuovi e storici per tutti i gusti.

Uno dei punti di forza delle manifestazioni come il Festival del Gioco è l’enorme disponibilità di titoli e prodotti. Se una linea di pubblicazione è attiva, troverete quello che cercate. Come abbiamo già detto nei nostri precedenti articoli, dislocati tra tutti i padiglioni sono presenti molti editori e distributori, con ampi spazi espositivi e disponibilità di gioco.

Nel quotidiano del giocatore, però, per l’accesso a materiale ludico (che siano GDR, Giochi da Tavolo, giochi di carte, TCG, gadget o altro) normalmente si passa nei negozi. E naturalmente al Play si trovano anche negozi indipendenti, dove è possibile trovare sia le novità sia articoli decisamente interessanti. E se il nostro negozio di fiducia si fa in quattro per noi per essere in fiera, possiamo non passare a dare un’occhiata?

La Terra dei Giochi

La Terra dei Giochi è uno store on-line dedicato agli appassionati di Giochi di Ruolo. Una delle loro particolarità è quella di avere a disposizione molti titoli relativi a giochi indie o autoproduzioni fornendo una verina ed uno sfogo commerciale sicuramente indispensabile per le piccole realtà ancora in crescita.

Tra i prodotti più particolari recuperabili al loro stand spiccano sicuramente la linea di Adventurers con annesse espansioni, e Strange Magic, titolo di Dungeoneers Games & Simulations.

Ideato da Umberto Pignatelli, Adventurers è un GDR generico leggero che include tutto quello che serve per iniziare a giocare (guida giocatore, master, bestiario, ecc). Essendo un generico, Adventurers consente di dare forma alla propria specifica ambientazione e tutti i supplementi forniscono opzioni di gioco e avventure in setting già definiti.

Strange Magic fa tornare il giocatore invece al tempo in cui esplorare un dungeon era quasi una garanzia di divertimento. Un luogo oscuro dove ogni incontro è una reale minaccia e dove una torcia accesa può divenire più importante di una spada magica. Il gioco è ideato per  essere appreso e giocato già durante la prima sessione, e nonostante incarni uno spirito Old School non è un “retroclone” del buon vecchio Dungeons & Dragons ma bensì un prodotto dotato di un sistema autonomo.

Mondiversi

Mondiversi è un negozio ad ampio spettro sulle fasce del gioco: gioco di ruolo, gioco da tavolo, giochi di carte e di miniature, e tutto quello che riguarda l’universo delle action figures e dei gadgedts.
Il collezionismo è spesso associato ai giocatori di ruolo, e per quanto riguarda D&D e AD&D (in generale la Old School) vale assolutamente la pena di passare a dare un’occhiata.

Nello specifico lo store propone in fiera una serie di attività organizzate di GDR davvero interessanti! Degno di menzione è sicuramente “Il Torneo di Scatola Rossa”, ovvero una serie di sessioni di gioco dedicate alla storica edizione di D&D. Il tutto organizzato in collaborazione con dei veri esperti di questo sistema di gioco, i fondatori della recente nata associazione ludica FoS.

Per restare in tema Old School sarà inoltre possibile trovare presso il loro stand una serie di interessanti prodotti di autori quali Douglas Niles, Robert J. Kuntz e David “Zeb” Cook.  Ad ogni Lucca Comics, avendo come ospite un autore “Old School” la loro offerta aumenta. Vale decisamente la pena passare a dare un’occhiata.

Stratagemma

Stratagemma, nell’ambito dei negozi di giochi, gadget e intrattenimento, è un’istituzione. Per i giocatori di ruolo, poi, è un quasi un sinonimo di divertimento. Sono gli organizzatori del Role Play Gathering, evento a tema GDR che per il secondo anno di fila ha occupato l’ultimo fine settimana di febbraio, consentendo di giocare a non poche persone sotto la loro ala protettiva.

Frequentando fiere a tema è altamente improbabile non essere mai passati al loro stand, che in questa edizione del Play si distingue per due specifici punti: il gioco “L’Ingranaggio” e La Libreria.

L’Ingranaggio è la prima pubblicazione editoriale autonoma di Stratagemma Edizioni, un gioco di ruolo Necropunk che è già stato presentato tra le novità di questa fiera.

La Libreria, invece, è contemporaneamente sogno e incubo di ogni giocatore di ruolo. Perché parliamoci chiaramente, le novità (proprio in quanto novità) sono facilmente reperibili. Ma per chi cerca materiale le cui linee di produzione sono chiuse, o titoli non ancora “importati” nella distribuzione italiana, ancora disponibili solamente in lingua straniera?

Quasi quaranta aree componibili per una quantità incredibile di titoli e di offerte. Cyberpunk, Cybergenerations, Shadowrun, assortite edizioni del Richiamo di Cthulhu, le linee originali del Mondo di Tenebra, i titoli delle linee di Warhammer Fantasy Roleplay e Warhammer 40K, un sacco di titoli e edizioni di Star Wars RPG, poi Genesys, Legend of the Five Rings, Fragged, Overlight, Polaris, GURPS, Ars Magica… Si potrebbe andare avanti parecchio, ma dovremmo aver reso l’idea.

Non è detto che La Libreria abbia l’oggetto finale della vostra quest personale, ma le probabilità sono buone.

In Conclusione

Il Weekend non è ancora finito, per essere al Festival del gioco avete ancora tempo fino alla sera di Domenica!

Ci si vede al Play!