Tom's Hardware Italia
Eventi

I 10 migliori parchi divertimento in Europa

Quali sono i migliori parchi divertimento in Europa? Abbiamo stilato una TOP 10 di quelli da visitare almeno una volta nella vita se siete degli appassionati di questa tipologia di luoghi di divertimento

Quali sono i migliori parchi divertimento in Europa? Abbiamo provato a fare il punto della situazione della attuale proposta commerciale ed abbiamo stilato una TOP 10 delle migliori proposte attualmente disponibili.  In Europa si contano fino ad un centinaio di parchi divertimento. Quali sono quelli che andrebbero visitati almeno una volta se siete degli amanti di questi luoghi di divertimento ed intrattenimento?  In questa classifica dei migliori parchi divertimento in Europa si tiene conto conto di quelli rientranti nella categoria “parchi meccanici e/o tematici”.

Alcune strutture elencate presentano anche una parte acquatica oppure uno zoo, ma questi aspetti non vengono presi in considerazione nella classifica proposta. Si tratta quindi di un confronto alla pari fra i parchi presi in esame avendo utilizzato criteri di valutazione  omogenei. Non si tiene inoltre conto del prezzo del biglietto.

La selezione dei migliori parchi divertimento in Europa è poi stata pensata in riferimento al pubblico adulto. I migliori parchi divertimento per bambini sono presenti in una classifica separata.

Infine da tenere sempre presente, che salendo nella classifica dei migliori parchi divertimento in Europa, in particolare per le prime cinque posizioni i confini diventano molto sottili e gli elementi di distinzione su cui verte il nostro giudizio spaziano dalla gestione degli spazi e delle code oltre alla peculiarità di alcuni elementi che rendono davvero particolari ed “unici” alcuni parchi rispetto ad altri.  In ogni caso avete la garanzia che qualunque sia la vostra scelta, starete andando in un parco che per un motivo o per un’altro ha una qualità invidiabile e di primo livello.

I migliori parchi divertimento in Europa

  1. Walt Disney Studios – Francia
  2. Park Asterix – Francia
  3. Walibi Holland – Olanda
  4. Liseberg – Svezia
  5. Alton Towers – Regno Unito
  6. Efteling – Olanda
  7. Portaventura World – Spagna
  8. Phantasialand – Germania
  9. Disneyland Paris – Francia
  10. Europa Park – Germania

10) Walt Disney Studios – Francia

Al decimo posto della classifica dei migliori parchi divertimento in Europa troviamo un parco Disney. Situato accanto Disneyland Paris questa struttura si posiziona ultima nella nostra classifica per via di importanti lavori di ristrutturazione in corso. A causa di ciò, al momento è per metà un cantiere, diversi show un tempo presenti non sono più disponibili. L’attrazione Armageddon ha chiuso, mentre Rock’n Roller Coaster chiuderà a Settembre. Dopo Natale toccherà invece la chiusura di Studio Tram Tour.

Il parco presenta comunque tre attrazioni eccezionali, uniche in Europa che meritano certamente di essere provate:

  • Crush’s Coaster è uno spinning coaster indoor con sezione dark ride. Suggerimenti: non adatto a chi soffre l’auto, in quanto come il nome suggerisce, le vetture ruotano su se stesse. Inoltre si consiglia di recarsi su questa attrazione subito al mattino, in quanto è quella con la portata oraria minore e la coda maggiore a tutte le ore del giorno.
  • Tower of Terror è un giro indoor su una torre combinata lanciata e di caduta. Perfettamente tematizzata -come tutto nel parco- è adatta a tutta la famiglia.
  • Ratatouille è una dark ride trackless di nuova concezione con schermi 3D direttamente ispirata all’omonimo film d’animazione prodotto dalla Pixar. La storia è incentrata sulle avventure del topolino Remy. Tutta l’attrazione è stata genialmente ingigantita, in questo modo gli ospiti vedranno il mondo dal punto di vista dei piccoli roditori. L’esperienza continua anche nel ristorante adiacente, alta cucina in un ambiente perfettamente tematizzato (si consiglia di prenotare nei periodi di alta affluenza).

Come ogni parco Disney l’incontro con i personaggi è un punto di forza rispetto ad ogni altro parco, ma questo potrebbe non contare molto per gli adulti. A fare invece la differenza in fatto di spettacoli è Mickey et le Magicien, uno show pluripremiato e ricco di effetti speciali con protagonisti amatissimi personaggi dei classici Disney, quali Topolino, Elsa, il genio della lampada, Cenerentola, la Bella e la Bestia.

9) Park Asterix – Francia

Sempre in francia troviamo un altra struttura che entra fra i migliori parchi divertimento in Europa. Si trova a venti minuti in auto dall’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle, dal quale è disponibile anche un servizio navetta. Questo parco è quasi sconosciuto fuori dai confini francesi. Viene sostanzialmente oscurato dalla vicinanza con Disneyland Paris, ma rappresenta un’ottima alternativa ad esso in quanto si è saputo distinguere, proponendo un’offerta incredibilmente vasta ad un prezzo molto inferiore (oltre la metà) senza rinunciare ad una buona qualità.

Interamente ispirato ai famosi personaggi dei fumetti Asterix & Obelix quest’anno festeggia il suo 30° anniversario, ed è in grado di accontentare tutti grazie alla costanza negli investimenti. Offre 42 attrazioni, delle quali 7 roller coaster, incluso OzIris, un inverted coaster molto tematizzato prodotto dalla famosa ditta B&M. Un altro elemento distintivo sono le 4 attrazioni acquatiche, completamente assenti a Disneyland Paris per ragioni climatiche.

E’ presente un’arena con due diversi show giornalieri e lo spettacolo dei delfini.

Il più grande difetto del parco è l’assenza di dark ride.

8) Walibi Holland – Olanda

Walibi Holland si trova ad un’ora d’auto da Amsterdam. Offre 34 attrazioni ed è famoso per i suoi roller coaster, si tratta infatti del parco più adrenalinico dell’Olanda. Troviamo Goliah, un mega coaster lungo 1200 metri che raggiunge i 106 km/h prodotto dalla Intamin. Lost Gravity (in foto) è invece firmato Mack Rides, ed è un modello poco diffuso in Europa. Si distingue per la sua fluidità e compattezza, questo comporta l’assenza di un treno, bensì l’utilizzo di vagoni singoli. Ciò permette di affrontare tutto il tracciato senza perdita di velocità.

Il parco ha aumentato la sua notorietà da quest’anno grazie all’apertura del wooden coaster ibrido da record Untamed, elemento che gli ha permesso di entrare nella classifica dei migliori parchi divertimento in Europa.

7) Liseberg – Svezia

Si trova a Göteborg, comodamente raggiungibile con i mezzi pubblici, ed è il parco più importante della Svezia ed uno dei migliori parchi divertimento in Europa. Le sue origini sono antichissime. Fu inaugurato nel 1932. Ovviamente nessuna attrazione di allora ad oggi esiste più, tuttavia è rimasto lo spirito da luna park. Ha un che di sereno e gioioso spontaneo lontano dall’essere finto. Certamente gioca un ruolo importante il pubblico che lo frequenta, le cui abitudini sono piuttosto distanti da quelle tipiche dei paesi mediterranei.

Ad oggi il parco offre 39 attrazioni, poche quelle degne di nota, ma fatte talmente bene tanto che la loro costruzione ha destato tantissimo interesse in tutto il continente. Impossibile non notare la ruota panoramica alta 60 metri, perfetta per godere di uno splendido panorama della città, ma è in fatto di coaster che Liseberg di fatto ha alzato l’asticella verso nuovi standard più elevati. Il riferimento è ad Helix (in foto). Situato nella splendida cornice di una verde collina, è il launched coaster più lungo d’Europa (1381 metri), nonché quello con più inversioni al mondo. Queste caratteristiche, unite alla fluidità di tutti i prodotti Mack Rides lo rendono un prodotto estremamente godibile e non troppo intenso.

Merita di essere citata anche la novità dello scorso anno, Valkyria. Tecnicamente un dive machine coaster alto 50 metri prodotto dalla B&M. Non unico, ma significativo, sia per la validità del modello, ma anche perché rappresenta il primo vero tentativo ben riuscito di iniziare a tematizzare il parco. Volontà che emergerà maggiormente a partire dal prossimo anno grazie all’inaugurazione di una dark ride.

 6) Alton Towers – Regno Unito

Smiler Times

Alton Towers è il parco più importante del Regno Unito e si posiziona al sesto posto della nostra classifica dei migliori parchi divertimento in Europa. Si trova letteralmente sperduto in mezzo al nulla nel cuore dell’Inghilterra, fuori da ogni possibile circuito turistico. Questo significa che l’utilizzo della macchina è sostanzialmente una scelta obbligata.

Questo che sembra un punto a sfavore, in realtà è un grande vantaggio dal punto di vista scenografico. Parliamo infatti di un’area estremamente tutelata da vincoli architettonici e paesaggistici. Il parco è stato costruito intorno alla tenuta dei Talbots risalente al 1800. Un enorme castello con torri gotiche e giardini altamente caratteristici intorno a perdita d’occhio ne costituiscono il cuore. La quintessenza dell’antica Inghilterra. Oggi questa tenuta si viene a trovare esattamente al centro del parco, che risulta quindi molto grande e dispersivo, tanto da richiedere una funivia che attraversa gli enormi giardini.

Ma passiamo alle attrazioni. Alton Towers ne offre ben 40, delle quali 10 roller coaster. Tra tutti, Galactica l’unico flying coaster in Europa e The Smiler, il quale detiene il record mondiale di inversioni: 14. Al contrario di quel che si potrebbe pensare, questo coaster non è né particolarmente intenso né memorabile, come del resto tutti gli altri del parco. A caratteristiche tecniche non brillanti, in particolare per la ridotta lunghezza, si aggiunge una tematizzazione molto minimale in giro per il parco, se non spesso assente.

5) Efteling – Olanda

Entriamo nella zona “calda” della classifica dei migliori parchi divertimento in Europa con Efteling, il parco delle fiabe. Visitato lo scorso anno da oltre 5,4 milioni di persone, ha intrapreso la strada vincente della forte caratterizzazione del suo tema portante, rafforzato anno dopo anno. Il parco è completamente immerso nel verde e le sue attrazioni sono inserite in modo assolutamente armonioso e rispettoso del contesto naturalistico particolarmente suggestivo grazie anche alla presenza di un grande lago naturale. Una scelta precisa che ha portato oggi ad un parco molto elegante, ricco di tematizzazione e magia d’altri tempi.

L’area che ha reso famoso Efteling è la foresta delle fiabe. Niente roller coaster, niente attrazioni di alcun tipo, bensì la ricostruzione di 30 fiabe classiche in un bosco esteso 60.000 mq. Qualcosa di unico, impossibile da trovare in altri parchi, che ha aumentato notevolmente il fascino e la magia del parco.

Per quanto riguarda le attrazioni, queste sono di stampo prettamente familiare, non sono infatti presenti coaster particolarmente adrenalinici. Spiccano in particolare le dark ride Symbolika, Fata Morgana e Droomvlucht rispettivamente di tipo trackless, su barche in acqua e sospesa, tutte e tre di altissimo livello.

Guardando ai coaster, è il caso di effettuare un parallelismo con Gardaland, che in classifica non compare. Efteling ha due modelli identici al parco gardesano.           Baron 1898 è la controparte fatta bene di Oblivion, mentre Python è la controparte di Shaman. Al contrario di quest’ultimo, Efteling ha optato per una totale ricostruzione, al fine di eliminare le fastidiosissime vibrazioni dopo 35 anni di operatività.

4) Portaventura World – Spagna

E’ situato a Salou, ad un’ora di treno da Barcellona. Questo parco si distingue per l’imponenza e la spettacolarità della tematizzazione che lo fanno entrare a pieno dritto fra i  migliori parchi divertimento in Europa. Al contrario di molti parchi che si concentrano sulla tematizzazione delle attrazioni e del loro contorno in aree contenute, Portaventura World ha ricreato interi ambienti perfettamente credibili grazie all’utilizzo di materiali naturali, dalle piante autoctone di ogni zona, ai blocchi in pietra tipica delle costruzioni Maya, fino al legno del west. Il resort si compone di due parchi (escluso l’acquatico e sei hotel): Ferrari Land, il più piccolo, interamente dedicato al prestigioso marchio e Portaventura, suddiviso in cinque enormi macro aree: Mediterranea, Polinesia, Cina, Messico, Far West e SesamoAventura interamente dedicata ai più piccoli e progettata dal grande scenografo di fama mondiale Claudio Mazzoli.

Vale la pena di parlare degli show ancor prima delle attrazioni. Questi sono di altissima qualità, grazie all’impegno del direttore artistico Gianfranco Bollini. Un esperto negli spettacoli per parchi divertimento. Ogni giorno ne vanno in scena 15 diversi, numero che non ha eguali in nessun altro parco europeo. Che si tratti dello spettacolo con le bolle di sapone, dello stunt show west, dei balli tipici polinesiani od ancora della grande produzione in scena dentro il teatro principale l’effetto wow è assicurato. A mio parere Portaventura offre gli show migliori tra tutti i parchi europei, sia come quantità che qualità.

Infine le attrazioni. Sono un po’ il punto dolente della struttura anche se il secondo posto fra i migliori parchi divertimento in Europa rimane comunque di diritto. Sia chiaro, l’offerta è davvero ampia (57 attrazioni!), soprattutto in termini di coaster adrenalinici, tuttavia non c’è niente di unico. Qualunque attrazione si prenda in considerazione, altrove ne esiste una migliore. Questo chiaramente influisce sul posizionamento il classifica, ma ciò non toglie l’elevatissima qualità del parco. Negli ultimi anni questa tendenza si sta un po’ invertendo. Ferrari Land ha portato infatti nel resort Red Force, il coaster più alto (112 metri) e veloce (180 km/h) d’Europa. Attrazione che da sola vale un viaggio in questo parco, ma che non basta per raggiungere il podio.

3) Phantasialand – Germania

Arriviamo al  podio della classifica dei migliori parchi divertimento in Europa. Phantasialand si trova poco fuori Colonia, comodamente raggiungibile con i mezzi pubblici ed è famoso per la sua arte dell’incastro. Solitamente i parchi tendono a costruire comodamente su spazi molto ampi. Chi più, chi meno ha terreni d’espansione utilizzabili. Phantasialand va decisamente in contro tendenza su questo punto. Stretto tra strade pubbliche e case private, ha dovuto fare da sempre i conti con lo spazio disponibile. Questo ha portato alla presenza di ben 37 attrazioni, 3 teatri e 27 tra ristoranti e chioschi in uno spazio di 110.000 mq., ovvero poco meno della metà dello spazio rispetto a parchi con offerta paragonabile.

Tutto ciò si è tradotto in progettazione minuziosa ed accurata di ambienti molto affascinanti. L’inusualità del metodo ha portato a qualcosa di unico nel suo genere, che è diventato un punto di forza del parco. Inoltre, sempre in virtù dei problemi di spazio, da tanti anni hanno cambiato l’approccio verso le novità proposte. Poche, ma niente riempitivi, soltanto prodotti di qualità invidiabile. Il parco si divide in cinque aree tematiche: Berlin, Mystery, Mexico, China Town, Deep in Africa e Fantasy, vediamo per ognuna di esse le caratteristiche peculiari.

  • Fantasy: dedicata ai bambini. Offre le classiche attrazioni familiari, con un plus importantissimo. La presenza di una grande area al coperto, che rende il parco molto più appetibile anche nelle giornate di brutto tempo. Le attrazioni di punta sono Fear e Force, due spinning coaster indoor ricchi di effetti speciali prodotti dalla Maurer. I migliori in Europa.
  • Berlin: E’ l’area d’ingresso, tematizzata come la Berlino del 1920. L’attrazione di punta è Maus au Chocolat, una dark ride interattiva in 3D lunga e divertentissima. Quest’area si distingue inoltre per l’ampia offerta ristorativa e per la presenza del teatro dove va in scena lo splendido spettacolo di numeri circensi d’alto livello Musarteum.
  • China Town: è l’area che offre meno dal punto di vista qualitativo. Le attrazioni sono infatti una mad house ed una dark ride piuttosto datate. Particolarmente ricca la ristorazione veloce, ugualmente curata la tematizzazione. L’area diventa molto più forte nella sua identità se consideriamo la presenza dell’hotel, che comunque non c’entra con il parco e non influisce sulla classifica.
  • Deep in Africa: il nome è chiaro, così come la tematizzazione ivi presente. L’attrazione di punta è Black Mamba. Un inverted coaster prodotto dalla B&M che si sviluppa quasi interamente sotto il livello del suolo in trincee scavate ad hoc.
  • Mystery: La parte principale è il villaggio di Klugheim, liberamente ispirato al periodo medioevale. In mezzo ad esso, oltre ad altre attrazioni e ristoranti si snoda Taron, il coaster più intrecciato del mondo. Ben 58 incroci dei binari, lo rendono semplicemente unico. E’ stato premiato in più occasioni come miglior coaster europeo, così come l’area nella quale sorge.
  • Mexico: E’ l’area che offre di più sia in termini di attrazioni che show. In quanto a spettacolarità forse superiore anche a Klugheim. L’attrazione principale è Chiapas, il log flume dei record. Ben 5 minuti di durata, presenta piattaforme rotanti e traslanti, sezioni indoor, tre discese, parte in reverse, la discesa più inclinata del mondo (53°) ed una tematizzazione strabiliante. Due gli show proposti, pattinaggio sul ghiaccio, e stunt show con biciclette JUMP!

2) Disneyland Paris – Francia

Sicuramente si tratta di uno dei parchi più famosi in Europa e si piazza al secondo posto della classifica dei migliori parchi divertimento in Europa. Disneyland Paris viene spesso erroneamente classificato come parco per bambini, ma in realtà non offre attrazioni specifiche per i bambini. Disneyland Paris da sempre si è posto l’obiettivo di essere accogliente per tutte le categorie di pubblico. Chiaramente la presenza massiccia dei personaggi Disney, amatissimi dai bambini (ma anche dagli adulti) è un fattore importante nella scelta per molti, ma potrebbe non essere determinante per altri.

Il numero di attrazioni presenti è 40, ed ogni confronto con altri parchi sarebbe impari. Il budget utilizzato per realizzare una singola attrazione a Disneyland Paris varia dalle decine ad un centinaio di milioni. Cifre che altri utilizzano per costruire un resort intero. Questo parco è impeccabile. Tutto costantemente ristrutturato e pulito. Lo stesso per il personale. Tutti e tutto a livelli altamente professionali, a tratti inarrivabili, il che chiaramente si ripercuote sui prezzi sostanzialmente doppi rispetto a tutti gli altri parchi, sia per quanto riguarda l’ingresso che per la ristorazione.

Ma non è per i prezzi che il parco si posiziona secondo, (come specificato nelle premesse il rapporto qualità prezzo non viene preso in considerazione), piuttosto il totale immobilismo negli anni. Il parco presenta oggi le stesse attrazioni di quando ha aperto nel 1992, spettacolari sì, ma sempre le stesse. Ciò è dovuto a dinamiche relative alla gestione che non è stata Disney fino allo scorso anno. Le cose oggi sono cambiate, ed avremo modo in futuro di approfondire il tutto, ma oggi un parco che non ha mai proposto nulla di nuovo non merita il primo posto.

1) Europa Park – Germania

L’Europa Park si aggiudica il gradino più alto della classifica dei migliori parchi divertimento in Europa. Questo parco si trova a Rust nella regione del Baden-Württemberg, quasi al confine con la Francia. I suoi numeri sono semplicemente impressionanti:

Visitato lo scorso anno da oltre 5,7 milioni di persone è il parco con apertura stagionale più visitato in Europa. Offre 12 spettacoli, 50 punti ristoro, 77 attrazioni. Tra queste 13 roller coaster. La quantità di attrazioni principali è così elevata che non basterebbe neanche un intero articolo per nominarle tutte. Giusto per suscitare la curiosità, da citare sicuramente Volarium: il miglior flying theatre in Europa, Arthur: un powered coaster/dark ride anch’esso unico, ed ancora il mega coaster Blu Fire.

Oltre un’assortimento d’attrazioni quasi sconfinato, anche la tematizzazione ha un ruolo di primo piano. Il parco è infatti suddiviso in 18 aree tematiche, la maggior parte dedicate ognuna ad un paese europeo, tutte tematizzate a seconda dello Stato che rappresentano. Anche la ristorazione è profondamente differenziata a seconda del quartiere a tema. Un’altra caratteristica, come nei parchi Disney è la presenza di diverse aree da esplorare senza code, come la miniera di diamanti austriaca, la stazione spaziale Mir od il bosco delle fiabe. Infine grande attenzione anche a chi cerca semplicemente un po’ di riposo od un luogo diverso per una passeggiata tranquilla, non facili dentro un qualunque altro parco, ma possibili ad Europa Park. Da citare tra gli altri i viali alberati in riva al fiume Elz, od i giardini dell’area tedesca.

Concludendo, il parco con la collocazione più problematica in assoluto è anche quello più visitato in Europa dopo Disneyland Paris. Davanti a livelli qualitativi elevati, ad un prezzo onesto, le distanze non sono un problema, avendo la certezza di recarsi in un posto unico ed estremamente piacevole sotto tutti i punti di vista possibili ed immaginabili nel settore dei parchi a tema.


Conoscevate qualcuno di questi parchi ? In quali vorreste andare? Ce ne sono altri degni della classifica dei migliori parchi divertimento in Europa? Ditecelo nei commenti !