Eventi

Rumiko Takahashi (Inuyasha) svela la sua tipica giornata lavorativa

Rumiko Takahashi conosciuta a livello internazionale come la creatrice di Inuyasha, ma con alle spalle moltissime altre opere quali Lamù, Ranma 1\2, Maison IkkokuRinne, Mao, A Cena con la Strega, pubblicate in Italia dalla casa editrice Star Comics, il 1° giugno ha aperto un account Twitter, che in meno di un giorno, ha guadagnato oltre 190.000 follower, che hanno pubblicato messaggi di benvenuto e nostalgica gratitudine in più lingue.

L’annuncio è stato accompagnato da una nuova illustrazione di Lumù, la protagonista femminile dell’opera principale di debutto della Takahashi, Urusei Yatsura, che recita recita:

“Non sono molto esperta di Internet, quindi ho chiesto al mio editore di creare un account Twitter per me. Annuncerò qui varie informazioni. Per favore controllatelo.”

Lamù

Tra i suoi primissimi post ce n’è stato anche uno in cui la mangaka ha condiviso il suo programma giornaliero quando si sta occupando di un’opera in corso di serializzazione. Diamo quindi un’occhiata a una giornata lavorativa tipica di Rumiko Takahashi.

La giornata lavorativa di Rumiko Takahashi

Il post, pubblicato sull’account Twitter di Rumiko Takahashi recita:

  • Prima di mezzogiorno: Fare l’inchiostrazione per sette o otto pagine dei disegni dei personaggi
  • Mezzogiorno: mangiare il pranzo, fare i lavori di casa
  • 16:00: Leggere, fare i lavori di casa
  • 7 p.m.: cena, lavori domestici
  • 9 p.m.: inizio a disegnare nuove immagini

Se quindi la Takahashi inizia a disegnare alle 9 di sera, quando va a letto? La risposta è semplice e la troviamo nella seconda parte del post:

Giorno successivo:

  • 9:00: smetto temporaneamente di lavorare, vado a letto
  • Mezzogiorno: pranzo, faccio i lavori domestici
  • 16:00: inizio a disegnare
  • 19:00: faccio una pausa, cena
  • 20:00: ricomincio a disegnare

Il giorno dopo:

  • 9:00 : Finisco di lavorare

Quindi, in pratica, il primo giorno, dopo cena, Rumiko Takahashi disegna tutta la notte per 12 ore, quindi fa un pisolino di tre ore per ricaricarsi prima di una seconda notte consecutiva.

Rumiko Takahashi

È un programma intenso, ma d’altra parte, la Takahashi non solo disegna i suoi manga, ma li scrive anche, inventando trame e dialoghi da sola.

Il tutto diventa ancora più scioccante quando ci si ferma a considerare che dal suo debutto nel 1978, c’è stato solo un anno, il 2018, in cui Rumiko Takahashi non ha avuto nessuna serie in corso su Weekly Shonen Sunday. Mentre non dice quanto della sua carriera ha trascorso mantenendo questo tipo di orari, è però questo il modo in cui la 63enne sta attualmente lavorando.

Acquistate il primo volume di Mao disponibile su Amazon!