Eventi

Solar Opposites: incontriamo il creatore della serie Justin Roiland

A partire dal 23 febbraio arriverà su Disney+ e, più precisamente nel nuovo canale Star, la nuova sitcom d’animazione ideata da Justin Roiland e Mike McMahan, Solar Opposites. Venerdì 12 febbraio abbiamo avuto il piacere e soprattutto l’onore di prendere parte a un’esclusiva roundtable virtuale organizzata proprio da Disney con la presenza di Justin Roiland. Ecco a voi il racconto della nostra esperienza.

Solar Opposites

Su Disney+ potete vedere questo e tantissimi altri contenuti. Per iscrivervi al servizio di Streaming Disney+ sia con abbonamento mensile sia annuale scontato potete utilizzare questo link.

Chi è Justin Roiland?

Per chi non lo sapesse, Roiland è un doppiatore, sceneggiatore, animatore, produttore televisivo, regista e attore statunitense. È conosciuto per essere il co-creatore e produttore esecutivo della serie animata Rick and Morty, nella quale presta la voce anche ai personaggi eponimi dello show. Ha anche doppiato Oscar della serie animata Fish Hooks in onda su Disney Channel, il Conte Limoncello di Adventure Time e Blendin Blandin di Gravity Falls. La sua carriera lo ha visto impegnato anche in produzioni videoludiche come doppiatore in particolare in Dota 2Pocket MortysJob Simulator.

Tanta emozione, una domanda singola

Questo genere di eventi sono sempre stati una grande opportunità non solo di intervistare i protagonisti illustri delle varie opere, ma anche di assistere a eventi a tema curati e memorabili. Purtroppo, da ormai un anno, si è dovuto optare per degli eventi digitali che, sebbene siano ugualmente incredibili e indimenticabili, fanno sentire la mancanza di un contatto fisico e la possibilità di organizzare delle domande precise, libere e senza rischio di ridondanze. L’evento, infatti, si è tenuto tramite l’asettico Zoom con una sala d’attesa realizzata appositamente e una suddivisione degli accessi in gruppi cadenzata da una pausa di qualche minuto. Nel corso di questo tempo, una quindicina circa di partecipanti che erano entrati nello stesso arco temporale venivano selezionati e mandati in un’altra sala d’attesa.

Solar Opposites

Qui si attendeva la fine della precedente intervista e poi si veniva approvati nella stanza dove era presente proprio Justin Roiland. Il tempo dedicato a tutti i partecipanti era di poco meno di 15 minuti circa e pertanto venivano scelti tre giornalisti a campione che potevano fare una domanda ciascuno. L’evento, come era auspicabile, vedeva la presenza di giornalisti da ogni parte del mondo e l’organizzazione del tutto era necessariamente rigida. Essendo una roundtable che prevedeva un’intervista tramite videochiamata non potevamo certamente entrare tutti dentro la stanza dell’ospite, pertanto l’attesa veniva regolata in base all’orario di ingresso.

La nostra domanda e la relativa risposta

Solar Opposites segue le avventure di quattro alieni che, fuggiti dal proprio pianeta in procinto di esplodere, finiscono sulla Terra sopra una casa in vendita di un sobborgo americano. Divisi tra chi pensa che il nuovo mondo sia terribile o meraviglioso, Korvo e Yumyulack evidenziano l’inquinamento, il consumismo e le fragilità dell’uomo, mentre Terry e Jesse vanno d’accordo con gli umani e apprezzano la televisione e il cibo spazzatura. Durante la scoperta del loro nuovo mondo, la famiglia cerca di proteggere Pupa, un super computer vivente che un giorno si evolverà nella sua vera forma, li consumerà e terraformerà il pianeta. In questa serie Justin Roiland doppia anche Korvo, uno scienziato alieno intelligente che odia la Terra e vuole andarsene il prima possibile.

Quindi, dopo i consueti saluti, ci siamo prodigati a porre la seguente domanda:

Solar Opposites mette in luce l’inquinamento, il consumismo e la debolezza dell’uomo attraverso gli occhi e le azioni di Korvo e Yumyulack. Possiamo ritenere questa visione come una sorta di denuncia sociale della delicata situazione attuale?

Allora, Korvo e Yumyulack perseguono l’obiettivo di studiare l’umanità e non la riescono a comprendere perché è oscura a causa di gravi problemi di cui è afflitta. Voi potete proprio assistere a questa caduta dei loro ideali e del loro concetto di giustizia. Questo aspetto crea una sorta di duello interiore che porta a “giocare” con le persone apprezzando alcune di esse. Yamyulack, però, è molto più interessato e curioso di conoscere cosa accade e vuole trovare un modo per aiutarle, ma allo stesso tempo è bloccato. Questa è un’immagine totalmente diversa da Korvo perché vede come gli abitanti della Terra siano autodistruttivi inquinando e peggiorando il loro stesso pianeta. Lui combatte, anche contro i suoi simili, per questa situazione di nonsenso. Non sopporta la situazione di instabilità e follia che pregna l’umanità. Entrambi i personaggi, però, sono simili perché provano a costruire una relazione con gli umani spiando ogni piccolo dettaglio andando anche a scuola insieme a loro o addirittura Yumyulack prova a cucinare con loro per cercare di scoprire gli aspetti più positivi apprezzando proprio il cibo, sebbene sia quello spazzatura. Korvo, ovviamente, lo fa di meno, ma entrambi sono genuinamente curiosi di tutto ciò che li circonda. Questo, secondo me, è davvero interessante e spero di aver risposto alla tua domanda.

Avremmo voluto chiedergli molto di più, ma ci siamo limitati a ringraziarlo e, ovviamente, ad accettare la sua esaustiva risposta. Per scoprire di più su Solar Opposites vi ricordiamo che, come era già stato annunciato a gennaio 2021, la serie arriverà su Disney+ come prodotto Star Original dal 23 febbraio prossimo.

Vorreste vedere Disney+ nella vostra televisione, ma non avete a disposizione una Smart Tv? Ecco a voi il Fire Tv Stick di Amazon che vi permetterà di avere tutte le piattaforme di streaming e non solo a portata di app!