Cinema e Serie TV

The Conjuring: Per Ordine del Diavolo, intervista al cast

I membri del cast Eugenie Bondurant (L’Occultista), Julian Hilliard (David Glatzel), Ruari O’Connor (Arne Johnson) e Sarah Catherine Hook (Debbie Glatzel) ci parlano in una intervista esclusiva dei loro personaggi in The Conjuring: Per Ordine del Diavolo. Si tratta del terzo capitolo terzo capitolo del fortunatissimo franchise horror (inaugurato da James Wan – Aquaman) che usce al cinema in Italia oggi 2 giugno nonché settimo complessivo film ambientato nell’universo di The Conjuring, il più grande franchise horror della storia che ha incassato più di 1,8 miliardi di dollari in tutto il mondo. Ne fanno parte i primi due capitoli di The Conjuring, nonché Annabelle e Annabelle 2: Creation, The Nun – la vocazione del male e Annabelle 3.

Foto generiche

The Conjuring: Per Ordine del Diavolo, intervista al cast

La prima a rispondere alle nostre domande è stata Eugenie Bondurant che nel film interpreta L’Occultista. A differenza degli altri capitoli del franchise infatti, l’antagonista principale di The Conjuring: Per Ordine del Diavolo non è un nemico sovrannaturale ma la misteriosa figura interpretata dalla Bondurant. Lei è la parte buia dello specchio, l’opposto di tutto ciò che rappresenta Lorraine. Lei è una minaccia corporale e tangibile, che si fa beffe della fede di Ed e Lorraine e si avvale di Satana per comandare le forze oscure. La vulnerabilità di Lorraine e la sfida all’Occultista, alza la posta in gioco in modo nuovo e potente.

The Conjuring: Per Ordine del Diavolo, intervista al cast

The Conjuring: Per Ordine del Diavolo è basato su fatti reali. Questo ha influenzato l’interpretazione del tuo personaggio?

 Il fatto che alla base di The Conjuring: Per Ordine del Diavolo ci siano fatti reali è quello che rende davvero interessante e sfaccettati i personaggi non solo di questo film ma di tutto il franchise. È normale voler sfruttare questa leva, rendere l’horror una esperienza “reale” a differenza ad esempio degli slasher movie. In questo modo lo spettatore può immedesimarsi nel percorso di ogni singolo personaggio e soprattutto nel mio.

Com’è stato stato lavorare con Patrick Wilson e Vera Farmiga?

 Patrick è fantastico ed è molto dotato. È davvero uno fortuna lavorare con lui ed era da tempo che volevo farlo. In più veniamo dalla stessa città e conosco i suoi genitori [ride – NdA]. Ha davvero dato tanto a questo ruolo e recitare con lui è come andare di nuovo a lezione di recitazione. È estremamente disponibile e davvero fantastico. Vera è davvero eccezionale, soprattutto nei film di questa saga. In più ha una chimica eccezionale con Patrick che è davvero invidiabile… una complicità rara.

Rileggete anche la nostra intervista ai protagonista Vera Farmiga e Patrick Wilson.

Com’è stato lavorare invece con il regista Michael Chaves?

Divertente, molto divertente. Appena arrivavi sul set lo trovavi sempre con un sorriso a 32 denti. Questo è molto importante quando giri un film, qualsiasi film, perché l’energia positiva arriva dal vertice che è il regista. E in questo Michael è davvero impareggiabile, sempre allegro di fare quello che stava per fare: girare un film horror! È una energia contagiosa che ti fa lavorare sodo in maniera positiva e propositiva.

Il piccolo Julian Hilliard, che nel interpreta David Glatzel, ci ha parlato della sua esperienza sul set.

The Conjuring: Per Ordine del Diavolo, intervista al cast

Com’è stato stato lavorare in The Conjuring: Per Ordine del Diavolo

Non è stato facile, perché nelle scene in cui compaio… be’ come dire… il personaggio è molto posseduto e i Warren cercano di aiutarmi. Per fortuna Patrick e Vera sono stati molti carini e mi hanno aiutato e anche Michael Chaves mi ha aiutato molto, in più ho una stretta di mano segreta con lui che non posso spiegarti perché be’ è segreta. Non ho visto gli altri film, solo alcuni spezzoni e i trailer… per prepararmi a questo ruolo, quello che ho visto mi è piaciuto ma erano anche molto spaventose.

Il ruolo sicuramente più complesso nel film è quello di Arne Johnson interpretato da Ruari O’Connor. Ecco cosa ci ha detto l’attore.

The Conjuring: Per Ordine del Diavolo, intervista al cast

Cosa ti ha spinto ad accettare questo ruolo estremamente particolare?

 Quando ho letto la sceneggiatura di The Conjuring: Per Ordine del Diavolo mi ha colpito molto il fatto che non fosse il solito horror. C’è drama, c’è avventura, c’è investigazione e una parte legal drama. In questo senso il personaggio di Arne Johnson non ha un arco narrativo tipico dei personaggi degli horror e questo mi ha incuriosito molto e stimolato perché alla fine è un personaggio molto diverso e come tale andava interpretato.

Com’è stato stato lavorare con Patrick Wilson e Vera Farmiga?

 Patrick e Vera hanno una chimica e un’alchimia particolare sul set. Questa connessione traspare e arriva dritta allo spettatore e penso che questo sia uno dei fattori che hanno decretato il successo del franchise di The Conjuring e in generale del The Conjuring Universe. In più sono attori eccezionali, diversi fra loro ma che si completano.

Com’è stato lavorare invece con il regista Michael Chaves?

 Michael Chaves porta una energia tutta particolare sul set. Non ho mai lavorato con un regista così entusiasta e positivo, per lui non c’è mai un problema ed è sempre pronto a trovare soluzioni alternative per mettere a proprio agio crew e attori. In più è sempre pronto ad ascoltare la tua opinione quando si tratta di girare una scena se hai dubbi o suggerimenti.

The Conjuring: Per Ordine del Diavolo è basato su fatti reali. Questo ha influenzato l’interpretazione del tuo personaggio?

 Quando interpreti un personaggi reali e basi la sceneggiatura su fatti reali hai una base solida su cui costruire la storia e i personaggi. Questo però comporta anche una maggiore responsabilità perché devi rispettare queste persone che interpreti, la loro storia e le loro vicissitudini… non puoi travisarle, puoi romanzarla in un certo senso ma neanche troppo perché non hai vissuto le loro tragedie e devi immedesimarti per quanto possibile.

Cosa differenzia The Conjuring: Per Ordine del Diavolo dagli altri film del franchise?

 Penso il senso di urgenza… è come se nel film ci fosse un conto alla rovescia immaginario. È più in thriller che un horror classico.

Rileggete anche la nostra intervista al regista Michael Chaves e al produttore Peter Safran.

Ultima a rispondere alle nostre domande è stata Sarah Catherine Hook che interpreta Debbie Glatzel, la sorella del piccolo David.

Sei fra le prime nel film ad interagire con Ed e Lorraine, come è stato lavorare con Patrick Wilson e Vera Farmiga?

 Sono perfetti per questo ruolo. Come è attrice è stata una esperienza incredibile vederli lavorare, mettere in scena la loro “magia”… questo incredibile affiatamento. Sono attenti ai particolari di ogni scena e molto rispettosi dei personaggi che stanno interpretando.

Cosa differenzia The Conjuring: Per Ordine del Diavolo dagli altri film del franchise?

I primi due film erano simili ma avevano una loro identità, The Conjuring: Per Ordine del Diavolo è più un thriller investigativo che un classico horror. La componente investigativa dà al film un tono completamente diverso e una suspance inedita. Questo potrebbe allargare la platea del film e sorprendere i fan dell’horror.

Com’è stato lavorare invece con il regista Michael Chaves?

Fantastico, davvero fantastico. Ha questa energia travolgente… e sa esattamente quello che vuole ottenere da ogni singola scena. È molto attento ai dettagli e questo gli permette di creare scene dal grande impatto… è un po’ il suo stile diciamo.

Cosa differenzia The Conjuring: Per Ordine del Diavolo dagli altri film del franchise?

 Penso che la componente investigativa sia la grande differenza rispetto ai capitoli precedenti… e anche il fatto che vedremo le “origini” di Ed e Lorraine, la loro storia d’amore. Gli spettatori vedranno i due protagonisti da una prospettiva nuova e diversa.

In attesa del terzo film, acquistate il cofanetto con The Conjuring e The Conjuring 2 in blu-ray su Amazon.

The Conjuring: Per Ordine Del Diavolo, il trailer e la sinossi

The Conjuring: Per Ordine Del Diavolo narra un’agghiacciante storia di terrore, omicidio e male oscuro, che ha sconvolto persino gli investigatori del paranormale Ed e Lorraine Warren. Uno dei casi più sensazionali da loro affrontati, inizia con la lotta per l’anima di un ragazzo, che ha portato i due demonologi a cose mai viste prima, segnando la prima volta nella storia degli Stati Uniti in cui un sospetto omicida avrebbe reclamato la sua possessione demoniaca come difesa.

Vera Farmiga e Patrick Wilson tornano a recitare nei panni di Lorraine e Ed Warren, per la regia di Michael Chaves (La Llorona – le lacrime del male). Fanno parte del cast del film Ruairi O’Connor (The Spanish Princess di Starz), Sarah Catherine Hook (Monsterland di Hulu) e Julian Hilliard (le serie Penny Dreadful: city of Angels e Hill House).

The Conjuring: Per Ordine Del Diavolo è prodotto da James Wan e Peter Safran, che hanno già collaborato a tutti i film dell’universo di The Conjuring. Chaves ha diretto il film da una sceneggiatura di David Leslie Johnson-McGoldrick (The Conjuring 2– Il caso Enfield, Aquaman), una storia di James Wan e David Leslie Johnson-McGoldrick, basata sui personaggi creati da Chad Hayes e Carey W. Hayes. I produttori esecutivi sono Richard Brener, Dave Neustadter, Victoria Palmeri, Michael Clear, Judson Scott e Michelle Morrissey.

La squadra creativa che ha lavorato dietro le quinte ha riunito i collaboratori dell’universo di The Conjuring tra cui il direttore della fotografia Michael Burgess, la scenografa Jennifer Spence, la costumista Leah Butler e il compositore Joseph Bishara, insieme al montatore del regista di La Llorona – le lacrime del male, Peter Gvozdas e Christian Wagner (Furious 7).